BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

martedì 30 aprile 2019

Ricciardo guida il Cesena: "Conquisteremo la Serie C"

Qui Villa Silvia - Superato il lunedì di riposo dopo la scorpacciata di reti fatta con il Castelfidardo, i bianconeri si sono ritrovati al Rognoni per prepare l'ultima e decisiva sfida. Con il Matelica che non ha mollato fino alla fine, al Cesena domenica basterà anche 1 solo punto per festeggiare la Serie C.
Fermi ai box De Angelis e anche Tortori che ha saltato la gara domenicale, si è però aggiunto anche Tonelli affaticato. Per il resto del gruppo lavoro completo, mercoledì è prevista un'altra seduta alle ore 10.30.

In attesa di conoscere i dati e le modalità sulla prevendita (se 350 o 1000 biglietti che dovrebbero scattare da mercoledì) il Comune ha previsto l'allestimento di un maxischermo per poter assistere all'ultima gara di campionato, quella di Giulianova, presso piazza della Libertà.

Il capocannoniere della Serie D con 20 reti Giovanni Ricciardo è stato ospite a Pianeta Bianconero.
"Con il Castelfidardo è arrivata una vittoria convincente che mancava da tempo. Sono molto contento per i quattro gol realizzati, avrei voluto festeggiare anche la promozione ma dovremo attendere una settimana. Dipendiamo sempre dai risultati del Matelica che ha fatto un campionato strepitoso raccogliendo tanti punti, è un avversario da rispettare. Conquisteremo la Serie C a Giulianova, ne sono certo e solo allora faremo i complimenti ai marchigiani.
Dopo la prima rete ho voluto ringraziare la curva per l'appoggio che stanno dando da inizio stagione. Dedico le reti anche a mio fratello e a mia sorella che compiono gli anni, ovviamente un ringraziamento è da fare ai miei compagni speciali e unici.
Tonelli ha fatto una bella partita servendo ottimi assist, Alessandro si è sacrificato di più rispetto ad altre volte ma ha giocato molto bene. Sul 2-0 abbiamo subito un gol evitabile, non possiamo mai distrarci. Siamo stati a riprenderci subito facendo altre due reti.
Ogni compagno di squadra è fondamentale, meriterebbero tutti di ricevere una riconferma per la prossima stagione. Ci sono tanti under promettenti in questo campionato: Valeri è da categoria superiore, tutti gli altri ragazzi giovani sono bravissimi e umili, è bello lavorare con loro.
Impossibile non celebrare Biondini: è un ragazzo umile, fantastico e disponibile con tutti, ha sofferto dal punto fisico e si è superato. Nonostante la decisione di smettere col calcio ha indossato questa maglia solo per amore. Ha avuto problemi fisici e non capisco come possa essere stato contestato, lui da questa piazza dovrebbe meritare solo stima a vita.
Da febbraio ad ora ho avuto un calo fisico, purtroppo De Angelis si è infortunato ancora e nel frattempo ho ricevuto quattro turni di squalifica. 
A Campobasso ho ricevuto la prima espulsione della mia carriera. Il mio avversario ha abbassato la testa nel momento in cui prendevo posizione tenendo le braccia larghe, è stato un gesto infame che l'arbitro ha ribaltato dandomi il rosso: è stata un'ingenuità che si è ripercossa anche sulla squadra. Accetto le critiche tecniche ma non quelle sul piano personale, non porto rancore e prendo tutto l'amore dei tifosi del Cesena. 
La rete più bella del mio campionato? Quello a Santarcangelo in rovesciata. La marcatura più 'pesante' è stata quella in casa col Matelica mentre la più 'fortunata' l'ho fatta con la Vastese. 
Rinnovo? Non ne ho ancora parlato con la società, ci penseremo a campionato finito".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti