In memoria di Paolo

Paolo Martelli 1970-1999
Questo spazio la vogliamo dedicare alla memoria di Paolo Martelli, morto il 12 Aprile del 1999 a San Mauro Pascoli in seguito ad un grave incidente stradale. Il difensore del Cesena Calcio se ne andò a soli 29 anni, proprio quando militava qui in Romagna e addirittura il giorno precedente si era giocata Reggina - Cesena.
Durante il ritorno a casa dopo la trasferta di Reggio Calabria, il giocatore si fermò a Rimini per il giorno di riposo. In direzione Cesena, nel tratto di autostrada la sua Porsche, solo lui era all'interno, finì fuoristrada in un campo adiacente al carreggiata. Nulla da fare per lui purtroppo.
Nel decennale della sua scomparsa, il 12 aprile 2009, una nota è comparsa sul sito web della società bianconera: "Il 12 aprile 1999 Paolo Martelli, terzino destro del Cesena di Alberto Cavasin, perdeva la vita in un tragico incidente stradale sull'autostrada A/14. Nel decimo anniversario della sua scomparsa, l'A.C. Cesena e tutti i tifosi bianconeri lo ricordano con immutato affetto".
Nel 17esimo anniversario della scomparsa, il Club a lui intitolato lo ha ricordato con una maglia celebrativa donata a Teleromagna.

21
La maglia numero 21, proprio appartenente a Martelli, fu ritirata dalla società e mai più utilizzata in sua memoria. Solo nel match successivo non fu ritirata la maglia, indossata da Mattia Graffiedi. Ricordiamo che Cesena - Lecce finì 3-1 con gol di Stellone per gli ospiti e poi Teodorani, Comandini su rigore ed infine capitan Superbi a ribaltare definitivamente il risultato.
Dopo questa data la maglia 21 non fu mai più indossata da nessun calciatore bianconero.
Solo un'altra maglia, la 12, è stata ritirata insieme alla sua e concessa alla Curva Mare come segno della presenza sul campo in segno di valore aggiunto.
Tv e stampa nazionali il giorno seguente all'accaduto diedero la triste notizia, nonostante non fosse un calciatore famoso o appartenente a grandi squadre, insomma ci fu in maniera concreta un loro contributo.

Carriera
Il giocatore toscano, nato a Firenze il 6 agosto del 1970, aveva conosciuto solo da lontano la serie A con la maglia viola della Fiorentina nel 1987/88 senza però collezionare mai una presenza. Nella stagione seguente finì tra i dilettanti alla Sangiovannese rimanendovi per lunego tempo: sei anni. Nel 1994 tornò tra i professionisti con la maglia del Montevarchi, giocando con la squadra toscana prima in C2 e poi raggiungendo la promozione in C1 col primo posto raggiunto in classifica finale. Il salto in Serie B avvenne con il Torino nel 1996, ma l'anno seguente venne subito venduto alla Fidelis Andria. Nel 1998 stava giocando nelle file del Cesena con ben 24 presenze ma senza nessuna rete segnata.

Il ricordo fino ad oggi
Il club in suo onore, "Club Paolo Martelli", organizza un torneo di calcio a 7 tra selezioni di vari club. Alla finale partecipano anche ex calciatori del Cesena. Il tutto si è svolto il 7 aprile 2011 in presenza degli attuali giocatori e dei dirigenti, Presidente Campedelli compreso. Così il 1° "Memorial Paolo Martelli" è stato vinto dal Club Campedelli di Gatteo. 
Lo striscione che ricorda Paolo Martelli, oggi a Villa Silvia. Il nuovo è presente al Manuzzi nei Distinti

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha