BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

giovedì 24 dicembre 2015

Curva Mare

La veduta completa della Curva Mare durante la coreografia di Cesena - Trapani (08-12-15)
Il settore riservato ai gruppi organizzati dell'AC Cesena è denominato Curva Mare e si trova all'interno dell'Orogel Stadium Dino Manuzzi. La costruzione è avvenuta nella parte Sud della struttura proprio all'altezza di Via del Mare, ecco spiegato il nome. La via separa il punto di ritrovo dei tifosi più caldi del Cavalluccio: il pub Bombonera.

Fin dalla nascita dei primi movimenti organizzati la Curva non ha preso una netta decisione politica sebbene ci fossero presenze sia di destra che di sinistra. La linea adottata, e forse la più saggia, è stata quella di tenersi fuori dai due schieramenti. Fino ai giorni nostri quindi si è mantenuta una condotta apolitica.

Di fronte ma dall'altro lato del campo è eretta la Curva Ferrovia (lato Nord) destinata ai tifosi ospiti. Il comparto riservato ai locali può contare su 6.212 posti a sedere e al coperto. 

Fin dalla costruzione dell'impianto la Curva Mare è stata separata dal campo dalla consueta pista d'atletica presente in ogni stadio italiano. La visibilità era quindi davvero scarsa. A metà anni 60 a causa del crescente aumento della tifoseria, furono installati i Tubi Innocenti per aumentare la capienza dell'intero stadio. Ovviamente tutti i posti dell'allora Fiorita, eccezion fatta per la Tribuna numerata, non erano coperti, quindi sprovvisti di ogni riparo dagli agenti atmosferici.

Si passò quindi con i lavori di demolizione e costruzione dello stadio per la promozione in Serie A del 1988 (8 maggio, terminati nei primi giorni di ottobre dello stesso anno). L'impianto, e quindi anche la Curva, divenne il primo in Italia in possesso di tetto in ogni ordine di posto.

Il 22 maggio del 2012 l'allora Presidente Igor Campedelli ipotizzò di intitolare il settore allo scomparso ex Presidente Edmeo Lugaresi. Dopo settimane di discussioni e opinioni contrarie non prese piede questa decisione.

Per oltre 25 anni il settore è rimasto intatto, solo il 16 gennaio 2015 vengono apportate le ultime modifiche: le barriere di vetro che separano la Curva dal campo sono state rimosse e sostituite con quelle più basse.

Storia degli ultras
Il primo gruppo creato fu quello delle Brigate Bianconere che il 24 ottobre 1975 si aggregarono all'allora Centro Coordinamento Clubs Cesena guidato dal Presidente e fondatore Fulvio Valzania. I ragazzi per la maggior parte provenienti dal quartiere Fiorita in zona stadio, sono stati poi affiancati da alcuni provenienti da Sant'Egidio. Il loro primo posizionamento è avvenuto nella parte alta dell'allora "curvone", poi col passare degli anni e all'accrescere di numero e potere, in quella bassa. Spiccavano bandieroni, vessilli, striscioni, fumogeni e ogni sorta di tromba o tamburi pronti a scatenare l'inferno.
Con lo storico raggiungimento della qualificazione in Coppa UEFA del 1975-1976, le Brigate vissero il più grande momento di espansione. Molto presto però il gruppo venne radiato dal Coordinamento Clubs per incompatibilità di vedute. I fatti accaduti durante "La Giornata dell'Amicizia" indetta dalla FISSC e Lega Calcio in Cesena - Hellas Verona spiegano tale avvenimento. Il 21 dicembre del 1975 al termine della gara ci furono importanti e violenti scontri tra le fazioni più calde gialloblù con le Brigate Bianconere. Tutto era però partito nella precedente sfida a Verona dove i padroni di casa crearono disordini e ci andarono di mezzo i tifosi ospiti. Vendetta quindi fu fatta alla Fiorita, ma costò la radiazione dal 4C.
Al termine del campionato 1976-1977 che coincise con la prima retrocessione della Serie A, anche l'animo in città divenne cupo. Dall'annata seguente le Brigate si spostarono in gradinata abbandonando il curvone fino al 1981, data in cui il Cesena ritornò in massima serie. Venne deciso dai capi di allora di mutare il nome in "Weisschwarz Brigaden", la traduzione in tedesco in onore del primo calciatore straniero approdato in riva al Savio. Si trattava di un certo Walter Shachner, che in seguito scrisse importantissime pagine di storia per il Cavalluccio. Nonostante gli ultras non erano più affiliati al Coordinamento, continuavano a far parte delle trasferte lontano dal Manuzzi.
Nel pieno della stagione 1992-1993, si consumò una divisione all'interno del Centro Coordinamento e venne creato dagli ultras insieme ad alcuni club che non condividevano l'operato del neo Presidente Benedetti, l'organismo "Cuore Bianconero". Tale associazione rimase in vita per pochi anni. Ritornò quindi l'autonomia totale degli ultras ma l'ingresso nel periodo peggiore fu nel 2000.
La discesa in Serie C costò tanta fatica e delusione per il tifoso cesenate e furono 4 lunghissimi anni da digerire. Il peggio però doveva ancora venire. Nel 2005/2006 con il Cesena in Serie B la Lega decise di iniziare a spostare al sabato i match cadetti. Non solo: la fantomatica e tanto odiata Tessera del Tifoso crearono una irraggiungibile distanza tra ultras, contrari, e Coordinamento, a favore. I gruppi organizzati della Mare tentarono in ogni modo di rispondere con scioperi del tifo, striscioni e cori a questa assurda disposizione che impediva a qualsiasi tifoso non "fidelizzato" con la suddetta tessera di poter sottoscrivere l'abbonamento stagione o recarsi in trasferta. Sono tempi davvero bui per il tifo cesenate tanto che si vociferava negli ambienti caldi della Curva una possibile scomparsa delle Web che, sempre per protesta, si erano posizionate nell'anello inferiore del settore, più precisamente nei comparti C e D.
Nel 2011 però, WSB e Sconvolts decisero di rioccupare nuovamente il settore centrale del piano superiore della curva per tornare a guidare con decisione la tifoseria. Tuttavia, a novembre dello stesso anno, fino al febbraio del 2012 fu indetto uno "sciopero" generale. Venne sospesa qualsiasi attività sugli spalti portando alla disgregazione più totale tra i vari gruppi. Addirittura sembrava che si pensasse allo scioglimento di tutti i gruppi principali. Fortunatamente ciò non avvenne ma il problema si ripresentò nel 2014. Questa volta però l'idea era di formare una unica entità, sotto una comune denominazione e con la tessera del tifoso in mano. Nell'estate dello stesso anno tutto ciò non accadde ma finì la battaglia contro la Tdt: le diverse organizzazioni sono rimaste intatte e indipendenti ma venne tollerata la scelta di sottoscriversi alla tessera tanto combattuta nei 4 anni precedenti.

Gruppi in attività
Beach Boys
Beavers Nord-Est (2004)
Bellaria (2004)
Brigate Predappio
Bronx Vigne (1989)
Cal Burdeli del Settore B (2015)
Casuals (2009)
Cervia
Cesenatico
Chimik San Carlo (2015)
Cotignola
Delirio Bianconero
Faenza (1993)
Forlimpopoli
Free Boys
Gambettola
Gatteo Mare (1993)
Gatulen
Imola
Lombardia - Piemonte (2002)
Lugo (1993)
Meldola
Menti Perdute (1993)
Montenovo (2010)
Nord Italia
Novara (1993)
Passere della Mare (2013)
Roma
Riccione
San Giorgio Alcolica (2006)
Santarcanzal (1993)
Sconvolts (1986)
Settore E
Ska (1994)
Stone Bridge (2003)
Torre del Moro
Tipi Tosti
Trento (1993)
Vecchia Guardia
Viking (1986)
Villalta
WSB81 (1981)

Gruppi esistiti
Acid Group
Army
Alta Romagna
Boys Bar Esso
Black White Supporters
Briagata Malata (1993 - 1997)
Brigate Bianconere (1974 - 1981 divenuti WSB81)
Castiglione (1993-1997)
Cesenalcool
Condor Group (-1997)
Cyber Hubner (1994-1997)
Commando Ultrà
Fedayn
Fighters
Fossa Bianconera
Gatteo M. Sez. Spranga
Gioventù Bianconera
Head Bungers
Hell's Angels
Hurricane
I ragazzi del curvone
Inferno bianconero
Madmen (1988 - 2000)
Metal Heads
Mods
Nucleo Estremo (? - 2014)
Off Limits (1987 - 2010)
Pinarella (1993 - 1999)
Ragazze Ultras (? - 2014)
Ravenna Bianconera (-1994)
Sala (1996)
Salerno (? - 2006)
San Rocco (2007 - 2014)
San Vito
Scuffles (1994 - 1999)
Sempre Noi (divenuti Casual)
SmokinGroup (1994 - 1996)
Supporters
Skins (? - 1994)
THC (1993 - ?)
Tigers
Thugs
Torre del Moro (1993 - ?)
UdS (? - 2008)
Ultras Sezione Bar Fiorita
Vecchia Guardia (1993 - 2000)
Warriors Cervia
Wild Crew Cervia (-1994)
Wild Girls (? - 1997)

Gemellaggi
Brescia, Mantova, Palermo, Osasuna, Saint-Etienne, Stoccarda

Ex gemellaggi e amicizie
Milan (da metà anni '70 fino al 1982)
Parma (dalla stagione 1983 fino al 1993)

Amicizie
Brescia 1911 (ex Curva Nord), Peterborough United, Juve Stabia

Rivalità (in ordine di importanza)
Bologna, Rimini, Ravenna, Spal, Modena, Hellas Verona, Atalanta, Pisa, Ancona, Reggiana, Vicenza,  Sambenedettese, Fidelis Andria.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti