Qui Villa Silvia - Nuova seduta mattutina nel mercoledì del centro sportivo Rognoni. Drago sta preparando i ragazzi alla sfida col Perugia di lunedì sera. Dopo il riscaldamento a metà campo, spazio ad esercizi di tecnica individuale, partitelle a tema e test a ranghi misti finito 1-0 in favore delle pettorine rosa con rete di Kone. A parte lavorano Perticone sul campo, mentre Gasperi solo palestra. Camillo Ciano che negli ultimi due giorni si era allenato a parte per un affaticamento, il talentuoso trequartista è tornato in campo regolarmente.
Gli abbonamenti hanno subito una impennata con ben 121 tessere sottoscritte, portando la quota a 8934.
Per domani è prevista una giornata di riposo per poi riprendere gli allenamenti venerdì mattina alle ore 10.00 sempre a Villa Silvia.

Notizie calciomercato. Nuovi rendez-vous tra Cesena e Sassuolo per concordare il trasferimento di Ragusa. Dopo i "niet" delle precedenti sessioni di mercato per portare Pavoletti in riva al Savio (accidenti!), negli ultimi mesi i rapporti tra le due società sono amichevoli (l'affare Sensi ha accontentato entrambe). Drago ammira tantissimo il giocatore ma molto probabilmente l'aspetto economico avrà la meglio su quello tecnico e affettivo. L'offerta degli emiliani è nota, una cifra di 2,5/3 milioni che potrebbe accontentare Foschi e i conti correnti intestati al cavalluccio e non ci saranno contropartite tecniche (di conseguenza Trotta non arriverà in Romagna). I neroverdi chiuderanno la pratica degli spareggi di Europa League che li vedrà impegnati a Belgrado nella bolgia dello Stella Rossa, la trattativa sarà completata a qualificazione raggiunta. La concorrenza di Chievo e West Ham è pressoché nulla, nessun dirigente di queste due squadre ha incontrato i colleghi del Cesena per discutere dell'attaccante. Il passaggio però dovrebbe essere a titolo definitivo con prestito al Cesena, un po' come quanto avvenuto per Valzania e Sensi, a pattto che arrivi il Papu Gomez. Per giovedì sono attese già le visite mediche con firma del contratto a seguire.
Per sostituire Ragusa non arriverà nemmeno Giannetti, la punta del Cagliari ad oggi pesterebbe i piedi a Rodriguez e Djuric. Ci sarà spazio quindi per Aramu del Torino o per una new entry, ovvero l'uruguaiano Falletti in forza alla Ternana. Un'eventuale acquisto del talento sudamericano potrebbe avvenire in collaborazione con una big di serie A (Roma?).
Tutto pronto per Laribi, la firma del contratto arriverà nei prossimi giorni. Si attende soltanto che il ragazzo termini il percorso di riabilitazione per l'infortunio che lo tiene fermo da inizio 2016.
Sirene inglesi per Djuric e Kone. Soltanto voci al momento, alcuni club della Championship sarebbero interessate ai due giocatori, tuttavia la partenza del numero 11 sarà presumibilmente l'ultima per questa sessione di mercato.
Complicazioni per la fascia sinistra. Nessuna notizia del romanista Seck (i giallorossi sono ancora traumatizzati dall'eliminazione ai playoff di Champions League per mano del Porto), si fa dura anche per il perugino Alhassan che è conteso dal Foggia e dal "pigliatutto" Benevento.
Qui Villa Silvia - Seduta mattutina al Centro A. Rognoni di Villa Silvia per la prima squadra del Cesena che era priva di alcuni elementi. In primis mister Drago e capitan Capelli, impegnati a Coverciano nell'incontro con i colleghi del campionato di B organizzato dall'Associazione Italiana Arbitri. Assente anche Filippini con la nazionale B Italia. La guida dell'allenamento è stata affidata al vice Galluzzo che ha suddiviso la rosa in due gruppi impegnati tra la palestra con esercizi di forza generale e il prato sintetico con percorsi di forza funzionale e tiri in porta. Lavoro personalizzato sul campo per Gasperi e Perticone, lo staff bianconero sta provando a renderlo arruolabile per l'esordio di lunedì 29 all'Orogel Stadium Dino Manuzzi contro il Perugia.
Nuovo allenamento previsto per mercoledì mattina alle ore 10:00.

Notizie calciomercato. Linee bollenti tra Sassuolo e Cesena per parlare di Ragusa. In questi giorni gli emiliani sono impegnati tra campionato e playoff di Europa League ma si danno da fare anche sul mercato. Chievo Verona, Carpi e West Ham hanno chiesto informazioni sul ragazzo siciliano anche se il club di Squinzi è in primissima fila per trattare con Foschi. A sua volta l'attaccante poi dovrebbe essere usato come merce di scambio per Iemmello. Antonino ha una valutazione di 2,5/3 milioni di euro (più o meno la stessa cifra che i neroverdi riceveranno dalla Uefa in caso di accesso ai gironi della competizione continentale) con il 50% del ricavato dalla cessione andrebbe al Genoa (vecchio club di appartenenza dell'esterno offensivo) e la restante parte andrà a riempire le casse bianconere, bisognose di liquidità immediata per continuare la corretta gestione finanziaria. Se parte Ragusa, il Cesena si muoverà per Aramu del Torino o potrebbe chiedere, sempre al Sassuolo, il partente Trotta.
L'esito di questa trattativa si avrà nei prossimi giorni e non è legata al trasferimento di Laribi che firmerà il contratto entro mercoledì 31, ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato, con la formula del prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in A. Da quasi due mesi si vocifera "entro X giorni arriva a Cesena" ma, per forza di cose, il centrocampista deve terminare la rieducazione dall'infortunio che lo blocca da diverso tempo prima di essere accolto da Drago seppur non in perfetta condizione fisica, prevista quindi una preparazione speciale per averlo in forma in poche settimane.
I "top player" sulla lista dei partenti potrebbero restare a Cesena, di fatto non sono arrivate offerte convincenti per Djuric e Rodriguez. L'allenatore li ha provati entrambi sia da titolari che da subentranti, non è affatto da escludere la permanenza dei due centravanti in riva al Savio.
Qui Villa Silvia - Giornata leggermente nuvolosa al Rognoni per la ripresa dei lavori in vista della prima giornata di Serie B contro il Perugia in programma lunedì sera al Manuzzi alle 20.30. Sulle collinette di Villa Silvia erano presenti il Presidente Lugaresi, Foschi e anche i due vice presidenti Pransani e Urbini. La mattinata si è aperta con il riscaldamento a base di esercizi e corsa, poi Drago ha fatto svolgere giochi di tenica a gruppi, torelli e parte tattica a base di movimenti di reparto. In gruppo era presente anche Mattia Vitale, mentre Perticone (lo staff farà di tutto per recuperarlo col Perugia) e Gasperi hanno lavorato a parte. Prima della partitella finale terminata 2-0 per i gialli con la doppietta di Maleh, è stata ripresa una leggera fase aerobica con corsa e ripetute. Proprio il talentino della Primavera è pienamente recuperato dopo un ritiro svolto a metà forze a causa delle sue precarie condizioni fisiche. Di certo sarebbe bello vederlo in stagione anche solo per qualche minuto. Gli abbonamenti sono saliti a quota 8701. Martedì mattina è in programma una sola seduta unica di nuovo alle 10.

Mancano esattemente sette giorni all'avvio del nuovo torneo cadetto. Delle 22 squadre in lista, ben 3 saranno promosse in Serie A e 4 retrocederanno, di cui 1 ai play-out. Durante l'estate da una prima e grossolana analisi le favorite per il ritorno in massima serie son proprio Hellas Verona, Carpi e Frosinone in questo ordine. Ormai chiuso il mercato, mancano 9 giorni, rimangono proprio loro anche per i bookmakers. Gli unici internazionali a non esprimersi sono Betfair, William Hill e Paddypower, di cui non sono presenti le quote.


Bwin
Eurobet
Betclic
Intralot
888
Totosì
Odds
Unibet
SNAI
Bari
12,00
10,00
8,00
13,00
9,00
8,00
9,25
9,00
12,00
Carpi
6,00
5,75
7,00
5,50
8,00
8,00
8,00
8,00
6,00
Cesena
8,00
7,50
11,00
8,00
11,00
10,00
11,00
11,00
8,00
Frosinone
8,00
6,50
11,00
8,50
11,00
8,00
11,00
11,00
8,00
Spezia
8,00
11,00
15,00
9,00
13,00
10,00
15,00
13,00
8,00
Trapani
15,00
25,00
12,00
16,00
13,00
25,00
25,00
13,00
15,00
Verona
4,00
3,00
4,00
3,75
3,75
3,00
4,00
3,75
4,00

Il bilanco è netto per il Verona che comanda incontrastato per il primo posto. A giocarsi la seconda piazza potrebbero essere Carpi, Bari, Frosinone e Cesena in ordine di probabilità. Gli emiliani di Castori sembrano i candidati per il pronto ritorno in Serie A con quote più basse rispetto alle altre tre. Bari, Frosinone e Cesena sono praticamente allo stesso livello con i ciociari identici ai romagnoli in un duello che in vista play-off potrebbe dire tanto. Subito dopo ecco lo Spezia e staccato il Trapani che difficilmente potrà ripetere la stagione scorsa. Tra queste due potrebbe inserirsi anche il Novara, non conteggiato ma di fatto con questo ruolo.

Notizie calciomercato. Il Sassuolo ha puntato Ragusa per rinforzare l'attacco in vista del più che probabile doppio impegno campionato/Europa League. Il profilo del giocatore bianconero è gradito a mister Di Francesco per rinforzare le corsie esterne della prima linea dopo la cessione di Sansone al Villareal. Il Cesena aveva rifiutato la prima offerta di 1,5 milioni pervenuta nei giorni scorsi ma sta valutando la nuova proposta di 2,5 milioni. Il cavalluccio ne vorrebbe almeno 3: è opportuno ricordare come il 50% del ricavato dalla cessione di Ragusa dovrà essere girato al Genoa, vecchio club di appartenenza del giocatore. La trattativa, nel bene o nel male, si concluderà entro la prossima settimana.
L'eventuale trasferimento di Ragusa lascerebbe via libera per Aramu, in uscita dal Torino e rimpiazzo naturale dell'attaccante siciliano.
Sempre in tema Sassuolo, è pronto il contratto che legherà Laribi al Cesena per la prossima stagione, prestito con obbligo di riscatto per i romagnoli al 30 giugno 2017. Il giocatore dovrebbe essere presentato mercoledì.
Il Cesena è sempre in cerca di un terzino sinistro in grado di rimpiazzare l'acerbo Filippini e il buon Falasco che però è turbato da un presunto caso di scommesse. La pista per Barreca è chiusa dal Torino che lo ritiene incedibile ma c'è qualche speranza in più per il romanista Seck, non ritenuto indispensabile da Spalletti.
CESENA - SIENA 2-0 (16' Schiavone, 19' Ragusa)

IL RACCONTO DELLA GARA
Il Cesena torna al Manuzzi per l'ultimo impegno stagionale. Il test col Siena è a senso unico. Al 2' Ragusa di testa colpisce alto. Al 10' bella triangolazione Ragusa – Djuric, l'e Genoa a tu per tu con Moschini si fa ipnotizzare, sulla ribattuta poi l'attaccante commette fallo. Insiste il Cesena, Falasco a sinistra mette bene un cross e Djuric impatta di poco fuori. Al 16' arriva il vantaggio: Schiavone su punizione pennella bene. Il Siena risponde con una palombella sul secondo palo raccolta da Gentile. Stop e tiro alto sopra la porta di Agazzi. Il 2-0 arriva doopo 2 minuti e chiude la gra: Falasco lancia lungo in contropiede pesca Ragusa, falcata e gol. Il Siena prova a reagire alla doppia botta con Grillo: dalla destra cross basso per Mendicino che calcia sicuro, Agazzi in due tempi salva. Ancora Ragusa, in avanti, è scatenatissimo con una botta dalla distanza di poco alta sopra la traversa. Alla mezz'ora bella punizione di Castiglia: Agazzi è costretto agli straordinari volando e spedendo in corner la palla. Prima dell'intervallo Garritano imbecca Djuric, il suo colpo è centrale, mentre Ragusa ritenta dal limite ma Moschin non ha grossi grattacapi.
Nessun minuto di recupero, con un Manuzzi aperto solo in tribuna per 408 persone e di cui 30 tifosi in Ferrovia per supportare il Siena. Girandola di cambi: dentro Panico, Kone, Agliardi, Rodriguez, Rigione e Filippini nel Cesena. Al 47' botta di Schiavone dalla distanza, Moschin vola di pugno. Subito dopo Balzano dalla sinistra cerca Rodriguez, il suo tuffo a pochi centimetri dal suolo è difficilissimo e non trova lo specchio, sarebbe stato un gol straordinario. Ci prova anche Cinelli con un tiro dal limite, Moschin alza sopra la traversa. Il Siena prova a farsi pericoloso: Gentile impensierisce Agliardi con un tiro potente, in due tempi il portiere salva tutto al 56'. Break del Siena: ancora Gentile sul secondo palo anticipa Filippini ma rovina tutto mandando fuori di poco la sfera. Che occasione sprecata. Parte la seconda girandola di sostituzioni: il Cesena innesta Severini per Garritano, Colella invece mette Guerri per Doninelli. Ancora Schiavone cerca il bis da fermo al 67' ma dai trenta metri Moschin nega la doppietta. Ecco quindi come detto entrare Dhamo per Schiavone, gli ospiti preferiscono D'Ambrosio, Stankevicius e Ventre per Borai, Grillo e Castiglia al 72'.
Dopo 7 minuti ecco Romagnoli, Rondanini, Saric, Firenze, Maleh per Cinelli, Setola per Balzano e poi De Feo e Lucarini. Spazio per tutti quindi per trovare il ritmo partita. Non ci sono ulteriori sussulti se non le ammonizioni a Rodriguez e Rondanini per un diverbio che sfiora la rissa, dopo che il difensore senese ha steso Dhamo da dietro.
Finisce quindi col punteggio di 2-0 l'ultimo test. Domenica di riposo e ripresa degli allenamenti da lunedì al Rognoni. Da ora si fa sul serio perchè nella prima giornata in posticipo arriva il Perugia.

PAGELLONE
Agazzi 6: due parate semplici e tanti urli per guidare la difesa. VOCALIST
Balzano 6,5: fisico da muratore e corsa da terzino rodatissimo. Lusso per la B. PREZIOSO
Capelli 6: guida la difesa con pochi affanni e tante spazzate. CAPOMASTRO
Ligi 6: non sicurissimo negli interventi ma balla il giusto, Mendicino non punge. SOLLETICO Falasco 7: Roberto Carlos estivo, assist pregevole da centrocampo per il 2 a 0 di Ragusa. SPINTA Cascione 6,5: bene col pallone tra i piedi, propositivo anche in inserimento. JEUNESSE
Schiavone 6,5: piede caldo, la mette nel sette su punizione per sbloccare il risultato. MICROONDE Cinelli 6,5: buon lavoro in mediana, non precisissimo ma utile nelle due fasi in mediana. BELL'ACQUISTO
Ragusa 7: un gol realizzato, uno mangiato, tanti falli subiti. Antonino presentissimo. BENE BENE Djuric 6,5: sempre in mostra per cercare e smistare la sfera. Torre indispensabile. SCACCHI Garritano 6: peperino che fa tanto ma conclude poco. Un'ora e poco più comunque costanti. MOTORINO
Agliardi 6: un tempo con il Negroni in mano. APERITIVO
Filippini 6: spinge poco, quasi timido ma svolge bene il compito. PRIMI PASSI
Rigione 6: buona intesa con Capelli, centralone di riserva onestissimo. A POSTO
Kone 6: mezzala tutto cuore e (ancora) fallosa. Quest'anno non è un titolare certo ma si farà valere. CAGNACCIO DA PANCHINA
Panico 6: parte alla grande, nel finale non ne becca una. Si rifarà. UP AND DOWN
Rodriguez 6: pochi veri palloni giocabili, resta ancora da capire se potrà essere utile per il secondo Cesena di Drago. IN SOSPESO
Severini sv
Dhamo sv
Maleh sv
Setola sv

Drago 6,5: primo tempo spumeggiante, ripresa con una grande girandola di cambi. Nessuno si è fatto male e difesa che non rischia nulla. Che altro dire.

Curva Mare sv

Curva Ferrovia Siena sv

INTERVISTE POST PARTITA
Massimo Drago
"La brillantezza faccio un po' fatica a dirla perchè la maggior parte dei giocatori han giocato solo 40 minuti. E' vero, abbiamo fatto un buonissimo primo tempo, potevamo concretizzare di più, i ragazzi hanno giocato e hanno lavorato tanto negli ultimi giorni. Sono soddisfatto della vittoria.
Quando li vedi allenare questi ragazzi si impegnano con volontà e dedizione. La squadra ha senso del sacrificio e sanno stingere i denti. Questo è l'aspetto che stiamo curando e mi soddisfa maggiormente.
Il Siena ha giocatori importanti come Mendicino e Marotta. Una squadra solida e sicuramente farà parlare di sé in campionato.
Ragusa? Ho una grande società e un grande direttore. Non è una domanda da fare a me, ma a Foschi per correttezza. Lui sa quelli che siamo e che potremmo essere e poter diventare. Nino è fondamentale come tutto il gruppo. Io firmerei per questo gruppo ma so che potrebbero non esserci le possibilità.
Io voglio vincere col Perugia con chi avrò a disposizione. Basta vedere Ragusa come ha giocato oggi per capire se vuole rimanere o andare via. E' normale che mi piangerebbe il cuore se ci fosse qualche cessione. Sono abituato a lavorare con chi ho a disposizione. Se poi qualcuno dovesse lasciarci all'ultimo giorno, poi lo accetterò.
Si chiude il ritiro e le amichevoli. E' stato tutto positivo, i carichi sono aumentati e i volumi. Gli infortuni sono diminuiti, spero di recuperare Perticone per averlo col Perugia. Lo staff medico farà di tutto.
Vitale da lunedì si allenerà col gruppo da lunedì".
Qui Villa Silvia - Ieri la prima squadra e lo staff tecnico in prima serata sono stati ospiti di Bianconeri in Festa, edizione 2016, a Case Castagnoli. A letto presto, perchè questa mattina alle 10 è andato in scena un nuovo lavoto mattutino al Rognoni. In infermeria stazionano i soliti Gasperi, Vitale e Perticone. Per il secondo il rientro è atteso col Perugia, il terzo invece ad Ascoli nella seconda giornata. La campagna abbonamenti #SeiConvocato ha ripreso vigore con altre 102 tessere è arrivata a quota 8503.
Sabato allenamento mattutino e in serata alle 18 ultima amichevole contro il Siena.

UFFICIALE - Yabrè saluta il Cesena. Un altro ragazzo del settore giovanile se ne va dal bianconero a titolo definitivo. Il centrocampista approda nel Girone C di Lega Pro alla Vibonese.

Notizie calciomercato. Tanti sms per Ragusa da Sassuolo e Spezia. Gli emiliani vogliono rinforzare l'attacco a seguito della cessione di Sansone e del (quasi certo) doppio impegno campionato/Europa League mentre la squadra ligure ha proposto 1,5 milioni di euro. Anche Queens Park Rangers e West Ham sono interessate al giocatore siciliano che però Drago itiene fondamentale. In alternativa è pronto Garritano ma anche uno tra Djuric e Rodriguez, soprattutto quest'ultimo è atteso a lasciare la squadra dopo che nelgi ultimi giorni pare che lo spagnolo abbia fatto capire di voler andarsene. Staremo a vedere chi vincerà tra il mister e le esigenze di bilancio... C'è da dire che con le ultime operazioni di mercato in uscita come Capitanio e Yabrè si sta tentando la via di sfoltire di molto la rosa per alleggerire gli ingaggi. Almeno due fino a 4 milioni però dovranno arrivare entro il 31 agosto per permettere il corretto svolgimento della gestione ordinaria e pagare le rate dell'erario pregresse.
Continua la ricerca per riempire lo slot di terzino sinistro che potrebbe essere lasciato libero da Falasco. Mazzotta è passato al Frosinone e quindi ora, oltre a Seck dalla Roma, il Cesena ha chiesto Masahadu Alhassan al Perugia, ghanese classe '92 che mister Bucchi non ritiene fondamentale.
Qui Villa Silvia - Al Rognoni la unica seduta mattutina è durata 2 ore. Dopo il riscaldamento a metà campo, Drago ha fatto svolgere al gruppo lavoro tecnico a gruppi, partitelle a tema e pressing per reparti. Spazio poi a lavoro fisico a circuiti. Nella partitella finale le pettorine arancioni hanno vinto 2-0 contro i neri con le reti di Rodriguez e Garritano. E' stato il primo giorno di Lorenzo Bardini, il neo terzo portiere che si è messo subito agli ordini di Antonioli. Domani lavoro alle 10 in seduta unica.
Hanno svolto un lavoro personalizzato sul campo i bianconeri Perticone e Vitale mentre Gasperi ha lavorato al chiuso in palestra.
A 10 giorni dalla chiusura della campagna abbonamenti, è stata raggiunta quota 8401 con le 105 nuove tessere di giovedì.

UFFICIALE -
Rino Foschi è tornato a Cesena come Direttore dell'Area Tecnica bianconera. Il suo contratto è stato depositato in Lega e durerà come di consueto un anno, come vuole la sua tradizione ormai consolidata.

UFFICIALE - Filippo Capitanio termina la sua avventura al Cesena. Il difensore è stato ceduto al Teramo a titolo definitivo.

UFFICIALE - Marko Djuric, fratello di Milan, è passato in prestito all'Ancona.

UFFICIALE - Il terzo portiere della stagione 2016-2017 sarà Lorenzo Bardini. Il classe '96 arriva a titolo definitivo.
Notizie calciomercato. Si infittisce il giallo sulla cessione dell'attaccante. Rodriguez ha le valigie in mano da inizio ritiro anche se in Serie B farebbe eccome la differenza. Lo spagnolo è cercato dal Bologna, il Maiorca si tira fuori dopo aver occupato la casella di attaccante con un altro giocatore.
Tutto fermo per Djuric che era ad un passo da Cagliari. Ora però potrebbe finire a Bari, tramonta la pista Palermo.
In alternativa Ragusa è quello che ha più mercato: Sassuolo, Queens Park Rangers, Chievo Verona sono le mete principali a cui si aggiungono Carpi e Spezia. Al suo posto Giannetti, Melchiorri o Aramu. Occorrono 4 milioni da qui al 31 agosto e la situazione si fa difficile, il Cesena non può però svendere. Drago però non vorrebbe priversi nè di Ragusa, nè di Ciano. Quindi nell'orbita c'è il solito Garritano che nonostante sia in Under 21 è di fatto l'ombra di Antonino. Alla fine potrebbe essere uno dei due a dire addio.
Come terzino sinistro il ballottaggio è tra Barreca (Torino) e Seck (Roma). Da capire c'è la situazione Falasco che potrebbe, secondo il Corriere Romagna, addirittura tornare alla base proprio per Seck. Staremo a vedere.
Qui Villa Silvia - Mini vacanze finite per i bianconeri. Al Rognoni oggi si è sudato tanto sul centrale in sintetico. Da preparare c'è la sfida amichevole, l'ultima, contro il Siena in programma sabato 20 agosto alle 18.00. Dopo il riscaldamento consueto, Drago ha impartito esercizi di tecnica e partitelle a tocchi pre-impostati. Al termine della seduta tanta corsa a intermittenza e ripetute. Giovedì allenamento previsto alle 10.00 in seduta unica a Villa Silvia.
In infermeria rimangono oltre a Maleh, Gasperi e Vitale anche Perticone. Il difensore ha svolto visite specialistiche che hanno evidenziato uno stiramento del muscolo otturatore interno destro.
Salgono gli abbonamenti a quota 8296 grazie ai 101 sottoscritti nella sola giornata di mercoledì.

Circa 300-400 persone per la prima serata di Bianconeri in Festa, il tradizionale evento di Case Castagnoli. L'edizione 2016 ci vede tutti compatti e in grande spolvero come non accadeva da tempo. Versione deluxe in cui oltre agli stand per cenare, del merchandising e della lotteria ampliata, era presente il solito palco con gli amici Lennon Kelly. La vera novità era tra i giochi dei bimbi: affonda il bolognese. Il classico mira e centra il bersaglio con la pallina per far cadere in una vasca d'acqua il malcapitato.
Serata aperta da tanti primi, con menù dedicato per i bimbi, altra novità il gelato, e piadina con salumi o sanzeza. Per altri c'è stato il recupero della grigliata con contorno di patatine fritte. Ad inaffiare il tutto vinello della casa e limoncino-amari conclusivi. Alla lotteria, come detto sopra, tappa fissa in cui svuotare il portafogli. Quest'anno erano presenti molti premi, tra cui le deliziose piante per la casa. Ai più sfortunati, dopo il mamico della scopa del 2015, la spazzola vera e propria. Avanti!

La nuova maglia di quest'anno recita "Il Cesena, la mia Curva, i miei Amici" il tutto avvolto dall'alloro. Oltre a cappellini, sciarpe dello scorso anno erano presenti spillette, portachiavi, telo da mare, felpe e il pantaloncino da spiaggia un po' stile Adidas anni novanta. Domani alla festa, che proseguirà fino a domenica sera, toccherà alla squadra del Cesena cenare in compagnia degli ultras.

Notizie calciomercato. Entro la giornata di giovedì sarà reso ufficiale il passaggio di Lorenzo Bardini dalla Fiorentina al Cesena, formula del prestito per il portiere che si accomoderà in panchina in qualità di terzo giocatore nel ruolo.
Ultimi passi anche per Laribi che è praticamente bianconero: il centrocampista del Sassuolo sta completando la riabilitazione a Milano e lunedì prossimo raggiungerà i nuovi compagni.
Prosegue la caccia ad un nuovo terzino sinistro. Ballottaggio di mercato tra Barreca del Torino e un nome nuovo, ovvero Moustapha Seck: classe '96 nato in Senegal ma di nazionalità spagnola è cresciuto nelle giovanili del Barcellona e, dopo un anno alla Lazio, ora è di proprietà della Roma.
Il reparto offensivo non è ancora definito, da qui al 31 agosto sono previsti alcuni movimenti in entrata e in uscita. Ci sono contatti tra Cesena e Torino per portare il promettente Aramu in Romagna, il suo arrivo si concretizzerà soltanto in caso di addio di un esterno (Ciano, Ragusa o Garritano). C'è interesse anche per le punte in esubero dal neopromosso Cagliari, Melchiorri (attualmente "incerottato" causa infortunio) e Giannetti i possibili candidati a prendere il posto di uno tra Djuric (che piace tanto al Panathinaikos) e Rodriguez, uomini mercato del cavalluccio.
Qui Villa Silvia - Secondo giorno di riposo in casa Cesena, gli allenamenti riprenderanno mercoledì pomeriggio. Mercoledì scatterà per 5 sere consecutive Bianconeri in Festa, il tradizionale appuntamento di musica, cibo e compagnia a Case Castagnoli per tutti i tifosi bianconeri.
Gli abbonamenti intanto salgono con 94 tessere a quota 8195, con chiusura il 29 agosto alle 18.00. Per arrivare ai 9715, record dello in B dei bianconeri, occorrerà quindi un miracolo di ben 1500 tessere in 13 giorni. L'iniziativa riservata ai giovani "Il tifo all’Orogel Stadium è un gioco da ragazzi" rimarrà attiva fino a sabato 24 settembre alle ore 12.30.

Giorgio Lugaresi ha presentato Antonio Cinelli e Alessandro Ligi.
"Sono due ragazzi che abbiamo fortemente voluto e sono stati segnalati dal nostro allenatore che conosceva già. Sono felice anche della formula con cui sono arrivati, Antonio è approdato in Romagna perché c’è la possibilità che possa diventare un giocatore del Cesena a tutti gli effetti sebbene si tratti di una possibilità complicata. Ricordo invece il giovane Ligi, nel nostro settore giovanile nel momento in cui venne con la mamma a firmare il suo primo contratto".

Antonio Cinelli
"Mi auguro di ripetere l'annata di Vicenza e farò il massimo con questa maglia. La squadra è già importante così come è, mi sono integrato bene. Mi ci vorrà del tempo per capire i meccanismi" del mister e dello staff che è differente da tutti quelli che ho avuto fino ad ora. I movimenti del centrocampo sono più o meno li stessi e mi adeguerò.
La Serie B? Gli organici sono quelli di inizio stagione e sicuramente l'Hellas Verona ce l'ha importante perchè hanno una base solida dell'anno scorso con innesti di livello. Tutto il resto lo dimostrerà il campo. Anche il Carpi ha una squadra importante per la categoria, così come il Frosinone vorrà dimostrare di voler tornare nel calcio che conta. Forse il Verona ha l'organico un po' più importante rispetto alle altre. Delle neopromosse dico invece il Benevento: gli acquisti sono buoni e c'è entusiasmo".

Alessandro Ligi
"Già lo scorso anno sarei potuto venire, poi non si è concluso nulla. Sono felice di essere tornato, anche se ero molto giovane quando iniziai ed ero di passaggio. Ero entusiasta di poter tornare qui, ritrovo Drago con cui ha fatto molto bene a Crotone e sono felice. Proprio questo fatto ha inciso molto sulla mia scelta di essere venuto, sono contento di fare parte di questa squadra importante per la categoria. La città ha una storia importante per la categoria.
Facevo l'esterno sinistro da bambino, rimasi per due anni. Ero ancora in fase sperimentale, col fisico cambiato sono cambiate tante cose. Io venivo dall'Altofoglia, una squadra di provincia molto piccola ed era importante essere venuto qua in un settore giovanile del genere. Ho fatto tante strade e poi sono venuto qua.
Lo stadio è il più bello della Serie B. E' cambiato tanto ma offre tanto calore".

Notizie calciomercato. Un bianconero in uscita, si tratta di Marko Djuric: il centrocampista passerà all'Ancona a titolo definitvo. Intanto continua il tormentone per il "big brother" Milan, ora richiesto dal Panathinaikos che però nicchia di fronte alla richiesta del Cesena per il cartellino. Piccolo movimento in entrata con la definizione del terzo portiere. Il baby Fantini farà spazio a Lorenzo Bardini, classe 1996 che ha giocato a Prato nell'ultima stagione ma di proprietà della Fiorentina. Il ragazzo sarà a disposizione di mister Drago alla ripresa degli allenamenti.
In entrata si aspetta ancora Laribi dopo che verrà sottoposto dallo staff medico bianconero a severi controlli.
Mistero Capitanio in terra sarda. Il difensore era passato all'Olbia a fine luglio, cominciando ad allenarsi con la formazione appena ripescata in Lega Pro. Fin qua nulla di strano, Capitanio gioca le amichevoli, viene presentato alla città ma a quanto pare il trasferimento in prestito dal Cesena al club isolano non è mai stato ufficializzato. Ora il Teramo fa da terzo incomodo, con mister Lamberto Zauli (ex allenatore di Capitanio l'anno scorso a Santarcangelo) in prima linea a richiederno l'acquisto alla propria dirigenza.
LA SCHEDA DEL GIOCATORE

Nome: Manuel
Cognome: Giandonato
Nazionalità: Italiana
Luogo e data di nascita: Casoli, 10/10/1991
Ruolo: Centrocampista
Altezza e peso forma: 188cm, 77kg
Stagioni a Cesena: 1 (2013, serie B)
Presenze-reti: 13-0 Serie B
Carriera: Juventus (2009-2011); Lecce (2011-2012), Vicenza (2012-2013), Cesena (2013), Juve Stabia (2014); Salernitana (2014-2015); Catanzaro (2015); Padova (2015-2016); Virtus Lanciano (2016); Padova (2016-attualmente).

Manuel Giandonato
Manuel Giandonato arriva come rinforzo per il centrocampo nel mercato invernale della stagione 2012-2013, periodo molto buio e traballante per il futuro della società e con la squadra nel baratro della zona retrocessione con una salvezza assolutamente da conquistare sul campo. Il centrocampista, all'epoca 21enne, è un prodotto del settore giovanile della Juventus, dove ha collezionato anche tre presenze con la prima squadra nelle due stagioni poco positive per la Torino Bianconera, in cui gli zebrati hanno conquistato due settimi posti consecutivi.
Da segnalare qui sopra nella foto lo scontro con Camillo Ciano che è anche lui è approdato al Cesena, che curioso il destino.
Prima di Cesena va a Lecce in serie A nel 2011-2012 e dall'estate a dicembre 2012 a Vicenza. La formula del suo contratto era il diritto di opzione sulla metà e contro opzione. Considerato un buon acquisto e un buon rinforzo per la metà campo romagnola, un centrocampo costruito malissimo qualche mese prima in estate (Parfait e Djokovic per citare due nomi), in realtà quasi subito ci si accorge del bluff del numero 16 ex Vicenza. Colleziona 13 presenze, ma delude parecchio un pò tutti quanti, delude perchè da lui ci si aspettava decisamente di più. A Cesena non verrà ricordato per qualche giocata particolare o partita importante che ha fatto, verrà ricordato più che altro per quell'episodio in Cesena-Padova (2-0 per i romagnoli), 13^giornata di ritorno e una delle tante gare serali al Manuzzi di quell'anno, dove a un certo punto del primo tempo, dopo l'ennesimo errore suo un tifoso dalla tribuna urla a Bisoli "Cambia! Cambia!" e Bisoli furente si gira, individuando chi era stato a urlare, e risponde con toni piuttosto accesi, intimando allo spettatore di stare zitto. Scene che si vedono raramente.
NB: in quella gara dopo 13 minuti dal suo ingresso, Rodriguez segnò il provvisorio 1-0, lo spagnolo era entrato in campo al posto di.. provate ad immaginare.
Qui Villa Silvia - Riposo concesso da Drago nel day after del terzo turno di Coppa Italia. Il Cesena ha ben superato la Ternana per 2-0 e la ripresa degli allenamenti è prevista per mercoledì alle 17.00 dopo ferragosto.
Capitolo infermeria: con Gasperi e Vitale a mezzo servizio, Maleh è ancora fermo. Si aggiunge però una nuova grana. Perticone è dovuto uscire anzitempo dal campo per dolore al gluteo, secondo Drago sembrerebbe più tendineo che muscolare. Già negli ultimi giorni era presente, è aumentato durante la gara di ieri e il ragazzo giustamente non si sentiva di continuare. Da valutare il suo caso. Rigione è pronto in rampa di lancio.


Il commento del postpartita
Inizia ad essere sempre più compatta la squadra. La manovra è sempre laterale, Drago prova a mettere Cinelli dietro le punte e l'esame non è proprio superato. Cambio con Kone e il primo che retrocede, le cose vanno meglio. In avanti le punte perà faticano a tirare. Bene l'impostazione di manovra a partire da dietro e in velocità per lo sviluppo. Attenzione a Rodriguez e Djuric, uno dei due dovrà andarsi. Filippini a sinistra non ce la fa, dal mercato qualcuno dovrà arrivare nel caso in cui Falasco sia davvero squalificato come per ora sembra.

Il triplice fischio
Terna promossa a pieni voti perchè l'esame Cesena-Ternana è molto facile e piuttosto corretto.
23' fallo da dietro su Rodriguez da parte di Meccariello
43' AMMONITO Coppola per tackle duro su Cascione
72' tre avversari su Djuric non bastano per far fichiare il calcio da fermo dal limite dell'area
Off-side: Cesena - Ternana 0-1
Extratime: 1' nel primo tempo e 2' nella ripresa
Calvarese 6,5
Di Liberatore 6,5 - De Meo 6,5

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha