BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

giovedì 18 agosto 2011

Le maglie bianconere

I collezionisti di ossa maglie!
Il "Museo del Cesena" è un progetto no profit fondato da quattro ragazzi, inutile dirlo tifosi del Cesena, allo scopo di preservare e divulgare quello che rappresenta più di tutte la storia della società: la maglia. 
Fin da bambini l'avere una maglia originale del cavalluccio è sempre stato motivo di orgoglio e
La toppa del 150° dell'Unità Italiana
felicità, e così, partendo dal tenere a conto le maglie che negli anni erano transitate per il nostro armadio, abbiamo cominciato a cercarne di nuove. Inizialmente abbiamo iniziato a collezionare maglie recenti, perché più facili da reperire, per poi entrare nel mondo degli anni Ottanta. Il tutto non senza sacrifici in termini sia economici che di tempo: dovete infatti sapere che quasi la totalità delle maglie in nostro possesso non proviene da tifosi del Cesena o in generale dalla città in riva al Savio. Il perché? Facilmente intuibile.. un vero tifoso non venderebbe mai per soldi la maglia che gli regalò un Agostini o un Piraccini 15 anni orsono. Senza dimenticarsi poi di citare il minuzioso lavoro di archivio fotografico che abbiamo dovuto ricercare per poter trovare prove che alcuni modelli fossero davvero state indossati. E così pian piano, tassello dopo tassello, siamo riusciti ad accumulare un piccolo patrimonio storico della società: passando dalla maglia della coppa Uefa arrivando al modello "River Plate" di fine anni ’60, dalla “perla nera” indossata solo contro la Juventus alla maglia commemorativa del presidentissimo Dino Manuzzi di qualche anno fa.
Unendo le nostre collezioni riusciamo a coprire quasi tutti gli ultimi 40 anni di storia bianconera: qualche buco rimane, ma contiamo di riempirlo col passare del tempo. E’ con estrema felicità che abbiamo aderito al progetto Black White Skin, allo scopo di divulgare sempre più questa nostra passione e chissà, per riuscire un giorno a fare una mostra tutta bianconera.
Al momento abbiamo pubblicato le foto delle maglie di Davide e Filippo, ma a breve contiamo di pubblicare anche le altre. Qualora leggendo quest’articolo vi fosse venuto in mente che avete maglie del Cesena che stanno nell’armadio a prendere polvere, contattateci pure che potrebbe interessarci.
Buona visione
La maglia autografata del 2010/2011

Il programma tv
I nostri amici collezionisti hanno partecipato ad un interessante programma tv a Roma in onda sulla piattaforma Sky "COME UNA SECONDA PELLE". La puntata per intero la riproponiamo, è molto interessante anche se in dettaglio abbiamo ripotartato le caratteristiche di ogni maglia (grazie al loro immenso aiuto e disponibilità) sotto ogni foto.


Ringrazimenti
I profili ufficiali dei due collezionisti (a breve ci saranno anche gli altri loro colleghi in questa avventura) a cui far riferimento per ogni domanda o curiosità aggiuntiva che non è scritta in questa sezione a loro dedicata. Un nostro particolare ringraziamento va a loro con cui abbiam "perso" un intero pomeriggio per raccogliere tutto il materiale da mettere in mostra a Cesena e perchè no, al mondo.


Photobucket

Le maglie

Anno Fronte Retro Dettagli
1969/1970
Descrizione: la maglia dei match interni (ma forse anche l'unica!) con banda obliqua nera su sfondo bianco. Col passare del tempo il tessuto si è ingiallito ma il colore originale rimane il bianco. Nel retro il numero in pelle è cucito a mano con due tagli, così come la stessa banda nera sul fronte. Tessuto molto pesante, forse cotone misto a lana che col tempo si è anche bucherellato a causa della scarsa manutenzione.
Nel retro in alto l'autografo di Ammoniaci, numero 3 e proprietario della maglia in campo. Questo vero e proprio pezzo d'antiquariato rappresenta la maglia più vecchia in collezione.

AnnoFronte RetroDettagli
1973/1974
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: la maglia bianca bordata nera per eccellenza, probabilmente indossata da Luigi Danova (visto il numero di maglia), oppure da Ceccarelli (la consegnò lui al tifoso). Senza sponsor, numero in pelle e soprattutto in lanetta (prodotta dal maglificio Lama). Il modello è stato introdotto per la prima volta nella stagione 1973/74, ed è stato indossato alternativamente per 4 stagioni. E' la maglia del debutto in serie A, della salvezza, della conquista della coppa Uefa, ma anche della retrocessione.

AnnoFronte RetroDettagli
1982/1983
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata da Agatino Cuttone nella stagione 82/83; la maglia è in cotone leggero e presenta la particolarità di non avere simbolo adidas e di essere uno dei tre modelli diversi adottati nella stagione. Dovrebbe essere stata usata nel precampionato e nelle prime partite di campionato: non è ad ogni caso il modello ufficiale della stagione.

AnnoFronte RetroDettagli
1983/1984
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia rarissima, utilizzata soltanto in Udinese-Cesena (1982-83) e Padova-Cesena (1983-84), quest'ultima stagione con i romagnoli in serie B. La maglia appartiene con ogni probabilità a Oliviero Garlini, dato che ai tempi era la seconda punta e il n°9 era di Schachner

AnnoFronte RetroDettagli
1984/1985
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: è un anno di Serie B e la maglia è bianca con righe molto sottili nere verticali. Questo cimelio numero 5 sul retro (cucito e di grosso spessore con forma molto squadrata) è stato indossato da Roberto Cravero. Per lui 67 presenze in due anni di prestito dal Torino con 5 reti. Sponsor Flli DIECI al centro nero con il famoso Pinstripes Adidas sul petto.
Il collo presenta la forma a "V" nera e i manicotti sono anch'essi neri.

AnnoFronte RetroDettagli
1986/1987
Mai usata in gare ufficiali
Descrizione: casacca bianca per l'allenamento a righe sottolissime nere verticali. Sponsor antiquato OROGEL in nero sul busto e toppa molto piccola ADIDAS (vecchio logo anche qui) in alto a destra. Bordature nere sul collo e sui manicotti. Nel retro numero in pelle nero, ben visibile.

AnnoFronte RetroDettagli
1986/1987
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: casacca blu per i match esterni. Sponsor antiquato OROGEL in bianco sul busto e toppa molto piccola ADIDAS (vecchio logo anche qui) questa volta a sinistra a ridosso dello sponsor principale. Bordature bianche sul collo e sui manicotti. Nel retro numero in pelle bianco, ben visibile.

AnnoFronte RetroDettagli
1987/1988
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione:maglia bianca a righe leggermente più scure (grigio?) orizzontali. Continua a capitaneggiare lo sponsor dell'ADIDAS senza però lo scudetto della squadra (ancora per qualche anno non compare!). Uniche inserzioni nere: il colletto quasi a "V" ed il numero sul retro, in questo caso il 4. Sul fronte lo sponsor principale OROGEL è in blu cucito come anche il numero.

AnnoFronte RetroDettagli
1987/1988
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata da Armenise nella partita Juventus-Cesena del 22 novembre 1987, vinta dal Cesena a tavolino poichè un petardo stordì il romagnolo Sanguin al rientro negli spogliatoi.
La maglia è molto rara (usata in pochissime partite), presenta numero in pelle cucito a macchina, sponsor in vernicetta, ed è molto lunga. E' senz'altro il pezzo pregiato della collezione, anche perchè nonostante i 22 anni è ancora conservata in condizioni perfette.

AnnoFronte RetroDettagli
1988/1989
La trama della maglia è diagonale e non orizzontale, pur essendo i due modelli identici.
Descrizione: Maglia indossata dal n°14 durante la stagione 88/89, prima in campionato e poi in coppa Italia nella stagione dopo: lo sponsor OROGEL è stato ricoperto da una pezza con la scritta SDA, mentre lo scudetto dovrebbe essere stato aggiunto proprio assieme alla pezza, poichè ufffcialmente il primo scudetto sulla maglia del Cesena è comparso nell'anno dopo.
Dato che nel 92 lo sponsor ufficiale fu SDA, non è da escludersi anche che la maglia sia stata presa e poi adattata per la primavera.

AnnoFronte RetroDettagli
1988/1989
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: simile a quella che si usava in casa ma di colore blu. La particolarità sta nella trama e nei dettagli che sono insoliti (sulle spalle e sul petto i disegni bianchi).

AnnoFronte RetroDettagli
1989/1990
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione:anche questo modello è molto "banale" con gli unici inserti neri nel collo a "V" stretto e nei manicotti ai polsi e sotto le spalle. Modello pulito su cui compare solo la pezza OROGEL sempre blu sul fronte facendo un ritorno indietro di qualche anno ed il vecchio "fiore" dell'ADIDAS sul petto a destra.

AnnoFronte RetroDettagli
1989/1990
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata dal giovane Ruggiero Rizzitelli. Il modello che ricorda molto quello del Verona, dovrebbe essere stato indossato a Udine e ad Ascoli. E' l'anno di Marcello Lippi, l'anno della salvezza in serie A all'ultima giornata, conquistata a discapito del Verona.

AnnoFronte RetroDettagli
1990/1991
Non è il modello ufficiale
Descrizione: indossata da Adriano Piraccini in Cesena-Inter. E' una maglia davvero stupenda, semplice nel design e bella nei dettagli: simbolo adidas e scudetto in flock, numero 4 in pelle. Come scritto sopra non è la maglia ufficiale della stagione, bensì un modello differente (sarà quello ufficiale della stagione successiva). La stagione si chiude purtroppo col penultimo posto e conseguente retrocessione del club romagnolo

AnnoFronte RetroDettagli
1990/1991
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: è la maglia da trasferta, indossata dai giocatori in panchina probabilmente a Bari, come ad esempio Alessandro Teodorani. Molto particolare il colletto bianconero e le fasce all'altezza dei gomiti.

AnnoFronte RetroDettagli
1991/1992
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: è un anno di stallo per il cavalluccio, 37 punti ed 8° posto in Serie B non bastano per riconquistare la massima serie. La maglia in questione è quella da trasferta, quindi la seconda in tinta azzurra con particolari geometrie, indossata probabilmente nella trasferta a Padova.

AnnoFronte RetroDettagli
1992/1993Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: modello usato in due versioni: sia solo con sponsor "SDA", sia con "SDA" seguito dalla dicitura "Express Courier" in piccolo. L'adidas produceva questo modello senza scudetto, che veniva poi applicato in seguito dal magazziniere: si possono trovare quindi maglie sia con scudetto, sia senza scudetto (addirittura i giocatori han giocato nella stessa partita con maglie diverse, come mostra una foto all'interno). Un allenatore del calibro di Azelio Vicini, ct della nazionale fino a pochi anni prima, non basta a centrare la promozione.

AnnoFronte RetroDettagli
1993/1994
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: indossata da GianBattista Scugugia: il modello è stato utilizzato, tra le altre partite, nello spareggio di Padova ed è poi stato successivamente riadattato per la squadra primavera con l'applicazione dello sponsor "Prestobuoni Orogel". Lo sponsor utilizzato a Padova tuttavia era Tecnocasa, mentre in questo caso c'è Olidata: la conclusione è che la maglia sia stata utilizzata anche nelle due stagioni successive.

AnnoFronte RetroDettagli
1993/1994
Cambio di sponsor nella stessa stagione
Descrizione: terza maglia del campionato, indossata da Adriano Piraccini, probabilmente a Modena.

AnnoFronte RetroDettagli
1994/1995Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata da Lorenzo Scarafoni in Venezia-Cesena. E' l'ultimo modello di maglia senza personalizzazione. Sull'inda del mondiale americano, i romagnoli adottano una maglia bianca con tante stelle nere, estranea ai canoni tradizionali a cui i tifosi sono abituati. Un taglio al passato avviene pure con l'introduzione dei tre punti a vittoria, ma tante novità non portano fortuna ai bianconeri che reggono il passo delle prime solo per metà campionato, quando infilano tredici risultati utili consecutivi e mantengono inviolata la porta di Enzo Biato per 732 mintui, ma poi finiscono a quindici punti dalla zona promozione.

AnnoFronte RetroDettagli
1995/1996
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Indossata da Girolamo Bizzarri. E'la prima maglia personalizzata del Cesena: le lettere in plastica sono applicate su un velluto bianco (molto pesante). Anche scudetto e sponsor sono vellutati.

AnnoFronte RetroDettagli
1995/1996Scritta ADIDAS in rosso
Descrizione: Indossata da Aldo Dolcetti. Sono stati usati due tipi di maglia: durante la prima parte del campionato è stata usato il modello dell'anno prima, con colletto differente, scritta Adidas rossa (in velluto), nessun riquadro bianco per il numero e personalizzazioni diverse; durante la seconda parte è stato usato un modello più leggero e di un bianco più lucente, con scritta Adidas nera centrale (serigrafata), riquadro bianco per il numero. Dalle foto all'interno si può osservare come siano stati usati entrambi i modelli (guardare la posizione della scritta Adidas).

AnnoFronte RetroDettagli
1995/1996
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: seconda maglia indossata da Jonathan Binotto, con autografo. Particolarissima se non unica nella storia del Cesena il motivo diagonale della scacchiera sotto al colletto (nero a righe piccole bianche, già proposto in passato). La dicitura ADIDAS è al centro mentre lo scudetto col cavalluccio è più in basso del normale a sinistra.

AnnoFronte RetroDettagli
1996/1997
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata da Antonio Aloisi in Venezia-Cesena 0-1. E' la maglia in cui venne applicata la prima toppa di lega. La stagione si chiude con il terzultimo posto e, dopo tanti anni passati in alti palcoscenici, amara retrocessione in serie C.

AnnoFronte RetroDettagli
1997/1998Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Maglia indossata da Massimo Gadda nel campionato di Serie C. Il modello a doppia V con sponsor PrestoBuoni fu usato solo con le maniche lunghe, e in pochissime partite, tra cui Cesena-Siena. Infatti tale modello non era quello ufficiale della stagione, bensì una variante. In campionato, la cavalcata romagnola si chiude trionfalmente col primo posto in classifica e vittoria del campionato.

AnnoFronte RetroDettagli
1998/1999
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Modello indossato nella prima parte di campionato. E' assente la personalizzazione: ciò mi fa pensare che sia stata indossata in un'amichevole estiva; il modello è stato indossato anche nella prima di campionato nella sconfitta interna contro il Treviso, ma con personalizzazione.

AnnoFronte RetroDettagli
1998/1999

Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: indossata da Baronchelli in Cesena-Brescia (provenienza ambiente Brescia) ed è quella ufficiale del campionato. Ha la particolarità che le lettere della personalizzazione sono state attaccate singolarmente, quindi il risultato è una Personalizzazione alquanto storta. Piccola curiosità: pur essendo un difensore, in quella stagione Baronchelli usò il numero 9 (conferma fotografica all'interno). Questo modello verrà utilizzato per tre stagioni consecutive.

AnnoFronte RetroDettagli
1998/1999

Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: indossata da Matteo Superbi a Treviso o Pescara. E' la maglia nera da trasferta perfettamente coordinata alla bianca ma a colori inversi.

AnnoFronte RetroDettagli
1999/2000
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata da Nicola Campedelli (fratello di Igor Presidente del Cesena) nella stagione 1999/2000. La toppa di lega, leggermente alterata di colore causa lavaggi, ne testimonia la bontà della provenienza. Il tessuto è rigato. In questo maledetto campionato, concluso con zero ko in casa e senza mai essere in zona retrocessione fino all'ultima giornata, il Cesena va in vacanza a 10 giornate dal termine con la salvezza in tasca, ma sbaglia i conti e retrocede.

AnnoFronte RetroDettagli
2000/2001

Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Maglia indossata da Giovanni Igor Marziano (Taglia XXL); il modello è lo stesso dei due anni precedenti, cambia solo l'assenza di toppa e personalizzazioni perchè nel 00/01 il Cesena disputò il campionato di serie C.
Al contrario di quanto si possa pensare non è la seconda maglia, bensì la prima: è l'unica maglia non bianca utilizzata dall'A.C. Cesena nella sua storia recente

AnnoFronte RetroDettagli
2000/2001Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Maglia indossata da diversi panchinari dell'AC Cesena (Graffiedi, Firmognari, Lamonica, Macchi). Speculare alla nera, identica a quella dell'anno precedente ma priva di toppa e personalizzazione
Al contrario di quanto si possa pensare non è la prima maglia, bensì la seconda.

AnnoFronte RetroDettagli
2002/2003
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Maglia rossa BCUBE appartenuta a Bernacci o Mirtayi col numero 9 bianco sul retro. Le strisce bianche ADIDAS sulle spalle e braccia sono stampate sul tessuto e non in rilievo come consuetudine, stessa cosa per lo scudetto ed il logo.

AnnoFronte RetroDettagli
2003/2004

Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: nuovo ritorno alla maglia classica bianca con dei leggerissimi rilievi neri, sulle spalle a confermare la presenza di ADIDAS e il bordino sottilissimo del colletto, non più a "V" come nel passato ma a girocollo. Sponsor principale RIVIERA DI CERVIA che ha fatto tanto discutere. Scudetto e logo moderno ADIDAS alla stessa altezza, non al centro. Maglia indossata da Simone Cavalli in uno dei suoi migliori anni di Serie B. E' presente una variante: il modello con la scritta Riviera di Cervia interamente colorato di blu.

AnnoFronte RetroDettagli
2003/2004
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: maglia indossata da capitan Confalone, molto probabilmente in Rimini-Cesena dei playoff. Questo modello è infati stato utilizzato soltanto in coppa Italia e a Rimini, tuttavia nelle partite di coppa Italia sono stati usati sponsor e numeri rossi. Probabilmente, onde evitare di portare male, a rimini han deciso di non scendere col bianco e rosso nella maglia......

AnnoFronte RetroDettagli
2003/2004

Nessun dettaglio rilevante

Descrizione: Maglia indossata da Nicola Pozzi,  usata soltanto in Rimini-Cesena del 2/11/03, primo di una serie di tanti derby coi Riminesi. E' priva di scudetto, non so se perchè staccatosi o se perchè preparata male. Gli scudetti venivano infatti applicati dalla società in un secondo momento.

AnnoFronte RetroDettagli
2004/2005
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Indossata da capitan Riccardo Bocchini. E' la prima maglia con sponsor tecnico Lotto: il cambiamento arriva dopo 25 anni di partnership con Adidas.

AnnoFronte RetroDettagli
2004/2005
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione:Indossata da Ambrogioni in Pescara-Cesena. La maglia presenta la peculiarità della personalizzazione bianca: la personalizzazione ufficiale di quell'anno era nera. Il fatto che solo a Pescara si sia giocato in magliaverde con personalizzazione bianca mi porta ad affermare con sicurezza che sia stata indossata in quel match.

AnnoFronte RetroDettagli
2004/2005
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione:Indossata da Ivan Piccoli in Cesena-Ascoli di coppa Italia. La maglia, indossata solo in due partite, presenta la particolarità del numero 24 rosso applicato sopra al nero, evidentemente su richiesta dell'arbitro. La toppa è applicata sotto il simbolo Lotto: dalle altre partite in poi verrà applicata sopra.

AnnoFronte RetroDettagli
2005/2006
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: anche questa stagione la maglia è sponsorizzata da SOLO AFFITTI con il logo LOTTO a destra e lo scudetto ben visibile sul cuore di chi la indossa. indossata e autografata dall'allora capitano Emiliano Salvetti. Sia sul freonte che sul retro si presenta pulita senza dettagli, in tessuto elastico. Unica particolarità le maniche nere e il ricamo AC CESENA nel retro del colletto. In  questo campionato il Cesena perde le prime 3 partite consecutive, ma poi infila  una striscia di 6 vittorie consecutive in 20 giorni, che lo portano nei  piani alti della classifica. Nonostante un calo di condizione calmoroso a fine  campionato, i romagnoli difendono con le unghie l'ultimo posto ai  playoff, ma verranno poi eliminati dal più forte Torino (1-1 in casa e 0-0 fuori). Proprio il capitano e bandiera Emiliano Salvetti ha segnato la rete indimenticabile su punizione a Taibi al Manuzzi e proprio sua è la maglia.

AnnoFronte RetroDettagli
2005/2006
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: anche questa stagione la maglia è sponsorizzata da SOLO AFFITTI con il logo LOTTO a destra e lo scudetto ben visibile sul cuore di chi la indossa. La seconda maglia da trasferta è nera completamente e sia sul freonte che sul retro si presenta pulita senza dettagli, in tessuto elastico. Il ricamo AC CESENA nel retro del colletto è bianco.
La maglia è appartenuta al brasiliano Ferreira Pinto, esterno di corsa e tecnica che ha collezionato chissà quanti dribbling e assist ai compagni. Il match in cui l'ha indossata è Mantova - Cesena, con autografo sbiadito. Non vi sono differenze dalle repliche, se non il font del nome più ristretto rispetto agli altri.

AnnoFronte RetroDettagli
2005/2006MAI UTILIZZATA
Descrizione: anche questa stagione la maglia è sponsorizzata da SOLO AFFITTI con il logo LOTTO a destra e lo scudetto ben visibile sul cuore di chi la indossa. La terza maglia è molto particolare: il colore è rosso! Anche questa non presenta dettagli o cuciture in rilievo, solo il numero ed il nome sul retro sono di un affascinante color oro. Il ricamo AC CESENA nel retro del colletto è bianco. maglia rarissima in quanto concept. Per via del fatto che nessun'altra squadra aveva i colori bianconeri e ben 14 squadre su 21 avevano il colore rosso, non è mai stata utilizzata. E' stata preparata per de Feudis in estate, che poi si è trasferito a San Marino e ha regalato le sue maglie avanzate ad amici. E' stato utilizzato un modello simile (ma col coniglio nello sponsor e targhettina lotto centrale) ad Ascoli e Treviso nella stagione prima, e dovrebbe essere stato indossato questo modello in occasione di Spezia-Cesena di Coppa Italia
La maglia è appartenuta al mediano Giuseppe De Feudis, centrocampista intelligente nella posizione, nella manovra e nell'interdizione nonchè in fase di costruzione con ampia visione di gioco.

AnnoFronte RetroDettagli
2006/2007Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: la maglia "home" è classica bianca con maniche nere e cuciture verticali. Esistono modelli con le maniche lunghe ma non sono mai state in commercio. Rispetto alla maglia dell'anno precedente compare lo sponsor SOLO AFFITTI con il logo del coniglio a colori. Sul fonte, lo scudetto è sul cuore di chi la indossa e la targhetta LOTTO è a stessa altezza ma a destra. Nel retro i numeri ed il nome sono stampati (come anche sponsor e toppe sul fronte) ed hanno la caratteristica di essere spessi e ben visibili anche da lontano. La maglia è appartenuta all'attaccante Alessandro Pellicori trasferitosi a Cesena nel gennaio 2007 collezionando nei suoi 6 mesi di permanenza 12 presenze e 3 reti.
E' l'anno della Juventus in serie B, è l'anno di una salvezza tranquilla conquistata con diversi turni d'anticipo.

AnnoFronte RetroDettagli
2007/2008Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: indossata da Moscardelli nel girone di ritorno. Infatti il Cesena ha giocato il girone di andata con lo sponsor SOLOAFFITTI sopra a GOMME&SERVICE, e poi lo ha invertito per il ritorno. Provenienza: aste benefiche Massimo Oddo. In questo campionato, conclusosi col record negativo di punti, una serie incredibile di sfighe e una campagna acquisti fatta di giocatori venuti principalmente per prendere lo stipendio (Berti, Cardone, Doudou, Turati, Vascak), il Cesena ha giocato in completo bianco dalla testa ai piedi. A mio avviso il risultato cromatico era ben riuscito.

AnnoFronte RetroDettagli
2006/2007Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: indossata da Doudou Diaw in occasione di Napoli-Cesena di Coppa Italia. nel giorno di ferragosto Il modello è lo stesso utilizzato in campionato, a differenza della toppa che in questo caso è TIM CUP. Lo sponsor GOMME&SERVICE si presenta di un colore giallo opaco per via della scarsa qualità del materiale, a seguito di un lavaggio. E' quasi impossibile trovare maglie nere del Cesena con sponsor giallo vivo poichè queste non dovrebbero mai essere state lavate

AnnoFronte RetroDettagli
2008/2009

Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Indossata da Segarelli (con ancora segni del campo). Ricevuta da lui personalmente dopo l'amichevole Cesena-Venturina, la maglia presenta la particolarità di essere il modello vecchio con sponsor nuovo, cosa che la rende di fatto introvabile, poichè mai venduta: Infatti questo modello è stato usato solo a Verona, Gallipoli (andata e ritorno), e in amichevole.

AnnoFronte RetroDettagli
2008/2009Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: La maglia, oltre ad avere un tessuto particolarissimo, presenta l'introvabile toppa di Lega Pro, che ne garantisce l'autenticità. Questo modello è particolarmente bello. Indossata da Giuseppe De Feudis durante la Supercoppa di Lega Pro (persa contro il Gallipoli), l'ultima di campionato a Verona (0-0) e in qualche amichevole estiva successiva.

AnnoFronte RetroDettagli
2008/2009Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: Indossata dalla pulce di Talla Giaccherini in diverse partite di campionato. Anch'essa presenta la toppa di lega pro, quindi appartiene alla seconda parte di campionato

AnnoFronte RetroDettagli
2009/2010
Mai usata in gare ufficiali
Descrizione: indossata nel precampionato da Djuric, Do Prado; altri. Maglia rarissima e mai venduta nei negozi, è un concept in quando il Cesena non la ha mai indossata ne in campionato ne in Coppa Italia, ma solo nelle amichevoli estive

AnnoFronte RetroDettagli
2009/2010Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: è l'anno del doppio salto dalla C alla B e poi la promozione tanto aspettata in massima serie, dietro al Lecce capolista! Sponsor Eugeo (campo farmaceutico) accompagnato dalla Lotto (targhetta sotto il colletto) che in questi anni "bui" ha seguito in maniera alternata con Mass il Cesena Calcio. Casacca tradizinale bianca con bordature ad altezza clavicola orizzontali nere e nel fondo maglia, anche sul retro in basso e sulle spalle. Scudetto del cavalluccio a centro petto. La maglia è di Ezequiel Schelotto, veloce esterno di destra (sia in difesa che a centrocampo).

AnnoFronte RetroDettagli
2009/2010
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: è l'anno del doppio salto dalla C alla B e poi la promozione tanto aspettata in massima serie, dietro al Lecce capolista! Sponsor Eugeo (campo farmaceutico) accompagnato dalla Lotto (targhetta sotto il colletto) che in questi anni "bui" ha seguito in maniera alternata con Mass il Cesena Calcio. Casacca nera da trasferta con bordature ad altezza clavicola orizzontali binache e nel fondo maglia, anche sul retro in basso e sulle spalle. Scudetto del cavalluccio a centro petto. La maglia è di Guillerme Do Prado, talentuoso brasiliano regista e trequartista.

AnnoFronte RetroDettagli
2009/2010Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: è l'anno del doppio salto dalla C alla B e poi la promozione tanto aspettata in massima serie, dietro al Lecce capolista! Sponsor Eugeo (campo farmaceutico) accompagnato dalla Lotto (targhetta sotto il colletto) che in questi anni "bui" ha seguito in maniera alternata con Mass il Cesena Calcio. Casacca nera da trasferta con bordature ad altezza clavicola orizzontali binache e nel fondo maglia, anche sul retro in basso e sulle spalle. Scudetto del cavalluccio a centro petto. La maglia è con dedica, preparata per Maurizio Lauro in Ascoli-Cesena

Anno Fronte Retro Dettagli
2010/2011
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: la prima maglia del ritorno in Serie A dopo 19 anni, di colore bianco con lieve bordatura nera sulla schiena. Sponsor principale Technogym, leader del wellness con sede principale nel territorio cesenate. Questa maglia è stat utilizzata in prelalenza nei match casalinghi allo Stadio Dino Manuzzi di Cesena. Indossata da Luis Antonio Jimenez (per i maligni 10 gol in stagione!) in Cesena - Bari.

Anno Fronte Retro Dettagli
2010/2011
Descrizione: la maglia bianca celebrativa dei 30 anni di partnership Adidas - Cesena (vedi foto qui sopra la particolare scritta con data), con toppa dei 150 anni (a lato nella foto). Questo modello è stato indossato solamente in occasione dell'ingresso in campo nella partita Cesena - Juventus poichè, avendo la squadra torinese la seconda maglia color bianco, i giocatori cesenati sono dovuti scendere in campo con la divisa nera. Tuttavia il Cesena calcio aveva ormai da tempo creato e messo in vendita questa maglia celebrativa, perciò per accontentare tutti coloro che ormai l'avevano acquistata, ha deciso di farla indossare ai giocatori appunto durante il riscaldamento e l'ingresso in campo. Un altro pezzo da collezione di cui è in circolazione anche la variante nera da trsferta. Proprio questa, la cui tiratura, pare essere di circa 80 elementi tutti venduti a tempo di record non è mai stata utilizzata in campo dalla prima squadra. Maglia indossata da Maurizio Lauro.
                                     
AnnoFronte RetroDettagli
2010/2011
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: la seconda maglia del ritorno in Serie A dopo 19 anni, di colore nero con lieve bordatura bianca sulla schiena. Sponsor principale Technogym,  leader del wellness con sede principale nel territorio cesenate. Questa  maglia è stata utilizzata nei match esterni in prevalenza.

Anno Fronte Retro Dettagli
2010/2011
Nessun dettaglio rilevante
Descrizione: la terza maglia del ritorno in Serie A dopo 19 anni, di colore verde con lieve bordatura bianca sulla schiena. Sponsor principale Technogym, leader del wellness con sede principale nel territorio cesenate. Questa maglia è stata utilizzata in pochissime occasioni: a Torino contro la Juventus e a Udine contro l'Udinese (tutte sconfitte).

2 commenti:

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti