lunedì 5 agosto 2019

Anticipata la gara con la Vis Pesaro, quasi fatta per il Milan

La Curva Ovest di Rimini - Cesena 1-2
Qui Orogel Stadium Dino Manuzzi - L'indomani è meravigliso. Svegliarsi e fare colazione con i giornali freschi di stampa o al più aprire internet e cliccare sulla marea di titoli che parlano del Cesena vittorioso a Rimini è.. semplicemente fantastico. Soffermiamoci sulla partita e non tanto su quel branco di derelitti pescivendoli che sia in società che sugli spalti (da notare lo striscione "Con il caldo ci si scioglie Red White Disciolted") sono allo sbando più totale.
Per circa 60 minuti il Cavalluccio è padrone del campo, poi però il netto calo in favore degli avversari permette ai locali in due occasioni di riaprire la sfida con la rete finale del 2-1, risultato soddisfacente per i bianconeri. Come ha detto mister Francesco Modesto nel post gara "sfide così vanno chiuse prima" e ci mancherebbe altro. Uno score che sarebbe potuto essere più pesante e che invece ha tenuto col fiato in gola fino alla fine. Non emettiamo sentenze entusiaste o disfattiste: siamo alla prima uscita stagionale e da qui alla fine ne passeranno di punti per la strada.
La giornata si era aperta benissimo con il fiume di motorini ritrovatosi sotto la Curva Mare, sì c'eravamo anche noi in stile 2004 con la maglietta "Senza Paura". Viaggio tranquillo e a parte qualche urlo nulla più (a dir la verità sono stati sequestrati due caschi, nove spranghe, un coltello corredati da bandiera del Rimini, passamontagna e alcuni paracolpi. Alla fine nel catino del Romeo Neri risuona la potenza dei bianconeri che si impongono in campo e ci consegnano a noi tifosi (settore Ovest quasi esaurito, poco meno di 100 i tagliandi restati invenduti). A tenere banco però l'aggressione alla stazione di Rimini Centrale ad opera di un gruppo di ultras biancorossi di 7 cesenati che nel rientro in treno sono stati malmenati e costretti a recarsi in pronto soccorso all'Infermi.
Superato l'ostacolo Rimini che, va detto, si era riunito circa una settimana fa e ha piazzato tanti colpi di mercato negli ultimi giorni per mister Cioffi, ora bisogna pensare ad un altro derby dal fascino antico: quello con la Spal, in attesa di avere maggiori delucidazioni per il big match estivo con il Milan dell'ex odiatissimo mister Marco Giampaolo. Ve lo ricordate vero? Preparete i fischi. La gara con la Vis Pesaro è stata anticipata all'11 agosto permettendo così il 17 di giocare la sfida col Diavolo. Attendiamo l'ufficialità ma ci siamo quasi...
In agenda c'è anche l'attesissimo d-day per conoscere le sorti del Cavalluccio: una settimana fa nell'ultimo cda ordinario si profilava la realizzazione di un nuovo logo nel caso in cui il giudice fallimentare non dovesse ribassare l'offerta economica dopo la prima asta andata deserta. Giovedì ne sapremo di più.
La ripresa degli allenamenti è fissata per martedì, intanto la nuova quota abbonamenti ha raggiunto le 2717 tessere rinnovate, con i 291 fedelissimi di lunedì.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti