BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

martedì 10 aprile 2018

Suagher: "Conquistiamo la seconda vittoria di fila"

Qui Villa Silvia - Secondo allenamento della settimana per i bianconeri al quartier generale di Villa Silvia in vista del prossimo impegno che li opporrà sabato prossimo contro la Salernitana allo stadio Arechi. La seduta di martedì per Dalmonte al terzo gol stagionale e compagni è cominciata con una prima parte atletica con messa in azione e alcune serie di corsa, scatti e cambi di direzione. Successivamente i ragazzi hanno svolto esercizi tattici e movimenti specifici per reparto. La sessione si è conclusa con un’intensa partitella a campo ridotto caratterizzata da ben 8 reti realizzate: la squadra verde è uscita vittoriosa dopo la doppietta di Kupisz e le singole marcature di Moncini, Di Noia e del Primavera Nanni, il team in nero è andato invece a segno con un gol di Chiricò e due di Emmanuello. Questi ultimi due proprio non trovano spazio negli undici titolari ed è un chiaro segno negativo per il 4-3-3 che ha preso forma. Tanta voglia di mettersi in mostra di tutti gli elementi della rosa che in occasione della trasferta in terra campana non potrà contare sugli squalificati Perticone (Donkor al suo posto) e Suagher (raggiunto limite di ammonizioni): un problema di non poco conto per mister Castori che spera di recuperare Esposito, anche oggi allenatosi a parte ma che da domani dovrebbe rientrare in gruppo. Proseguono invece i percorsi di riabilitazione di Jallow e Cacia che salteranno la sfida dell'Arechi. Un altro match quindi da non fallire dopo gli scontri diretti che hanno visto solo con Ternana ed Entella ottenere successi chiave, ko invece con Ascoli e Novara. Mercoledì alle ore 15:00 ci sarà un nuovo allenamento al Rognoni.

Emanuele Suagher è stato ospite di Teleromagna.
"A Cesena ho ritrovato Castori così come lo avevo lasciato a Carpi, è rimasto uguale, non è cambiato per nulla.
La vittoria ottenuta con l'Entella è stata giusta e netta perché a fine primo tempo potevamo essere avanti anche per 4 reti. Dopo essere passati in vantaggio abbiamo allungato con Schiavone e nella ripresa per meriti nostri abbiamo chiuso sul 3-0 lasciandoci alle spalle i ricordi delle rimonte. Aspetto molto importante non aver concesso gol agli avversari che ci avrebbe potuto lasciare dei dubbi in autostima.
Con il 4-3-3 abbiamo più motivazione, in settimana ne avevamo parlato e in campo lo abbiamo testato diverse volte, ma ciò che è venuto fuori è l'attaccamento e il gruppo perché era una sfida da non fallire. Siamo stati cattivi e decisi.
Sono squalificato a Salerno, l'ammonizione mi ha fatto arrabbiare ma è accaduta perché su Vita non hanno fischiato il fallo in avanti e sono stato costretto al fallo tattico. Contro la Salernitana dobbiamo dare i meglio per centrare la seconda vittoria consecutiva che ancora non siamo riusciti a raccogliere in stagione. Loro però vorranno chiudere il discorso salvezza. Conosco Sprocati che all'andata ad Avellino ci ha fatto perdere il derby in rimonta, Ricci è un ottimo giocatore. Dobbiamo vincere per arrivare a 40 punti e poi in 8 gare possiamo farne altri 10 per centrare la permanenza in Serie B che è il nostro obiettivo. Dobbiamo andare là col giusto approccio e fare punti.
Rimpianti? Ho rivisto l'episodio a Foggia diverse volte, io non sono riuscito a fare il fuorigioco e Fulignati in uscita è stato colto alla sprovvista, è andata così. Ma i punti che ci mancano credo siano 3 con Foggia appunto e Pro Vercelli.
La lotta salvezza interessa diverse squadre, è difficile dirlo ora perché chiunque può mollare o rinascere come è successo ad Avellino ed Ascoli, in flessione vedo la Cremonese ed il Pescara. Possiamo accorciare sulla Salernitana, ma verso la fine del campionato è difficile fare punti perché tutte le squadre hanno ambizioni differenti.
A Cesena si sta da Dio, io e la mia compagna e mia figlia siamo molto felici. Qui assomiglia all'Emilia ma c'è il mare vicino che è una cosa in più".

1 commento:

  1. Peccato per suagher che le partite che restano sono solo otto non nove e i 50 punti li può dimenticare, proprio lui che con autoreti e marcature sbagliate all'ultimo secondo è uno dei colpevoli di questa classifica.poi,farsi ammonire volontariamente sul 3.0 come ha dichiarato sapendo di essere fuori per la partita successiva è da irresponsabili, forse è meglio così.

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti