BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

domenica 8 aprile 2018

Cesena - Virtus Entella 3-0 34° giornata Serie B 17/18

CESENA ENTELLA 3-0 (3' Kupisz, 18' Schiavone, 50' Dalmonte)

IL RACCONTO DELLA GARA
Secondo play-out di stagione, il Cesena si gioca tutto conte la Virtus Entella. Pronti e via, Kupisz insacca l'1-0 con un preciso diagonale, non sembra vero al 3' andare in vantaggio. La gara va in discesa, il Cesena domina: Dalmonte sfonda centralmente e Iacobucci lo mura in uscita al 9'. Poi dalla punizione di Schiavone ribattuta, ancora Dalmonte batte rete e Iacobucci replica di piede in corner. E' un monologo e arriva il raddoppio con il numero 8 che dal limite infila la palla in rete.
Con la Virtus Entella non pervenuta, il Cesena insiste: al 21' Dalmonte ruba palla, si accentra ma la conclusione è alta, poi si passa alla mezz'ora, errore sulla trequarti difensiva degli ospiti, Moncini raccoglie e sfiora il palo. Al 36' corner di Laribi ribattuto, Schiavone impegna di piede Iacobucci super. Esce quindi Troiano infortunato per Di Paola. La gara non cambia, Fedele si incunea, tira sul primo palo sul quale vola Iacobucci. Prima del riposo (due minuti di recupero) un dubbio contatto su Moncini in area desta preoccupazione. 
Nella ripresa entra subito Aramu per Gatto ma al 50' Laribi verticalizza per Dalmonte che sigla il 3-0 con un preciso rasoterra! Esplode la Curva Mare!!! Doppio cambio: esce Schiavone infortunato per Cascione, Lamantia lascia spazio a Llullaku. L'Entella viene fuori solo negli ultimi 20 minuti con il colpo di testa di De Luca sul quale Fuglinati salva in corner e poi Di Paola dal limite al 68' lo costringe al secondo intervento di giornata. Esce quindi Kupisz al 70' per Vita, poi al 84' Ardizzone ciabatta lontano dallo specchio difeso da Fulignati. Infine Laribi al minuto 84' lascia campo a Di Noia. Al 93' parte la festa bianconera, il Cesena esce in un colpo solo dalla zona rossa e sale a quota 37.

PAGELLONE
Fulignati 6: inoperoso o quasi per lunghi tratti del match, l'Entella non suona mai alla sua porta eccetto in un paio di occasioni ravvicinate ad inizio ripresa. CARTELLINO TIMBRATO
Perticone 6,5: il brutto anatroccolo avversario non desta preoccupazioni. Il capitano tiene a bada i pochi cani sciolti che passano dalle sue parti e si concede anche qualche sgroppata palla al piede. CON UN FILO DI GAS
Suagher 6,5: le punte avversarie vengono fermate senza troppa apprensione. Buona partita e dose di fiducia per il finale di campionato. ZUCCHERINO
Scognamiglio 6,5: prosegue il momento positivo dell'ex Novara, autore di una prova egregia anche in questa attesa vittoria. Tutto troppo facile. TORRE MALATESTIANA
Fazzi 6: non deve spingere più di tanto, ci pensa il motorino Dalmonte a creare scompiglio sulla corsia di sinistra. Totale controllo anche in fase difensiva. VEDETTA
Kupisz 6,5: apre le danze con la rete al terzo sorso di birra. Riesce ad essere pericoloso in un match del genere. Quattro gol in stagione: incredibile! CACIA, LEVATI DI MEZZO
Fedele 6: "ruba" il posto a Di Noia non facendolo rimpiangere. Compitino senza sbavature in mediana, a risultato acquisito si concede giocate leziose che sono frutto della voglia di una maglia da titolare per le prossime partite. TENTATIVI
Schiavone 7: un altro gol per il giocatore che un anno fa era il bersaglio principale dei tifosi del Dino Manuzzi. Fa praticamente quello che vuole, dirige i compagni con naturalezza. Sarebbe il serio candidato a un utopistico premio di MVP del Cavalluccio. BLACK WHITE MAMBA
Dalmonte 7: pericolo costante dalla linea di metà campo sino alla linea di fondo avversaria. Trova la rete che mette in cassaforte la vittoria del Cesena, il giusto premio di una partita giocata ad alta intensità. D-MAX
Laribi 6,5: parte sulla linea di Schiavone e Fedele ma finisce per essere l'uomo dei passaggi più importanti nella trequarti ligure. Assist per Dalmonte e applausi al momento della sua uscita dal campo. TRA LE LINEE
Moncini 6: boa mobile dell'attacco romagnolo, utile riferimento per i compagni seppur poco preciso sotto porta. Prova a guadagnare falli a favore ma il fischietto Sacchi non gli è amico. PIVOT MODERNO
Cascione 6: passerella di trenta minuti. Sostituisce lo zoppicante Schiavone in un finale di partita con la trama priva di sorprese. CESENA CAMMINA
Vita 6: poco da registrare. Non sposta nulla a risultato ormai acquisito. COMPARSATA
Di Noia sv

Castori 6,5: il 4-4-1-1 bloccatissimo si trasforma in un 4-5-1/4-3-3 che mette in difficoltà l'Entella sin dal calcio d'inizio. Lanci lunghi messi al bando (evviva), i non-terzini fanno il loro dovere, Fedele fa il Di Noia della situazione, Schiavone è il principe di Cesena e là davanti c'è da divertirsi. Tre punti fondamentali senza subire reti, olè.

Curva Mare Cesena 7: i ragazzi di Bellaria e tutta la Mare salutano il defunto Daniele Magnani (Gagio) con cori, striscioni e un mazzo di fiori donato da capitan Perticone alla famiglia. La commemorazione si trasforma presto in gioia con le reti bianconere che annichiliscono l'Entella; finalmente si torna a cantare come poche altre volte in stagione.

Curva Ferrovia Entella 6: striminzita presenta degli ospiti, impossibile chiedere di più a una tifoseria che - in quanto a bacino d'utenza - non può competere con quella cesenate.

3 commenti:

  1. Non offendete Fedele.....se avesse fatto il DiNoia della situazione avremo perso sicuramente. Finalmente Di Noia in panchina...e vai si vince

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Di Noia della situazione" inteso come compiti e responsabilità. Sono due giocatori differenti, Fedele ha fatto una buona prova ma contro l'Entella tutta la squadra ha giocato bene.

      Elimina
    2. Lo so...era una battuta....è che proprio Di Noia a me non piace...

      Elimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti