mercoledì 11 dicembre 2019

Zampano si presenta: "Cesena è uno stimolo"

Qui Villa Silvia - Proseguono al centro sportivo Conte Alberto Rognoni le operazioni della truppa bianconera per riscattare la prestazione insufficiente di sabato scorso con il Fano. Il secondo allenamento settimanale in vista dell’impegno esterno con l’Arzignano è stato svolto mercoledì mattina con un tiepido sole a contrastare le basse temperature. Dopo un lavoro iniziale sulla forza, De Feudis e il resto della truppa hanno disputato alcune partitelle specifiche a campo ridotto. Al termine si è giocata la consueta partita finale che ha coinvolto tutta la squadra. Quest’ultima non è stata disputata da Zecca e Franchini che si sono trasferiti in palestra. Tutto regolare invece per gli ‘ex infortunati’ Ricci e Giraudo che hanno disputato tutto l’allenamento. I ragazzi di Francesco Modesto torneranno giovedì mattina a Villa Silvia per una nuova sessione.
Intanto sono 70 i tagliandi venduti per il settore ospiti dello stadio Menti di Vicenza.

Il neo acquisto Francesco Zampano è stato presentato con una conferenza stampa avvenuta mercoledì mattina. L’esterno destro, reduce da un’esperienza al Venezia, ha firmato per i bianconeri ormai una settimana fa. “Cesena è uno stimolo. Conosco il mister Modesto, so che ha insistito affinché lo raggiungessi qui. Il suo carattere è lo stesso di quando era un giocatore, è un uomo determinato e convinto ed è in grado di aiutare i giovani. In estate attendevo l’offerta giusta da una squadra importante di serie B e ne ho rifiutate altre. Sono contento di aver scelto questa società, siamo in C e accetto volentieri il ‘passo indietro’, posso fare bene. Mi sono integrato subito nello spogliatoio, ci sono tanti ragazzi. Mi hanno parlato molto bene della città e della squadra che ha giocato bene contro le big del girone. L’obiettivo primario è la salvezza. Come mi sento? Mi sono allenato con un club ligure di Eccellenza (il Baiardo) e credo di essere in linea con il resto dei miei nuovi compagni. Ho esordito subito, purtroppo abbiamo preso una batosta dal Fano che dovremo far dimenticare in fretta ai tifosi. Dobbiamo capire i nostri errori per farci trovare pronti già dalla gara con l’Arzignano. Il mio ruolo? Percorro tutta la fascia destra, mi trovo a mio agio come esterno di centrocampo, meglio se in una linea a quattro. In passato ho giocato molto anche da terzino. 

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti