lunedì 3 giugno 2019

Modesto davanti a Scienza e Cevoli per il Cesena

La nuova assemblea ordinaria, la seconda dopo l'assegnazione delle cariche di presidente dell'Holding a Manuzzi e la conferma di Patrignani alla guida del Cesena FC, non ha portato i frutti sperati sul fronte allenatore. I profili seguiti sono i soliti degli ultimi e non è del tutto vero che Modesto è già bianconero ma semplicemente in vantaggio sui concorrenti Scienza, Cevoli. Il nodo da sciogliere non è economico: le cifre per tutti sono sui dai 30 ai 45 mila euro annui, compresi i membri dello staff che non sarebbero più di 2. Il nodo che tiene in piedi la volta del Cavalluccio è il gioco: Modesto (ha tuttavia tre collaboratori) applica un 3-4-3 super offensivo (allievo di Juric), dove l'aggressione e l'attitudine offensiva sono tutto. Da un lato è un bene ma dall'altro è normale concedere molto agli avversari. Scienza è reduce da un anno e mezzo dal Monopoli che Pelliccioni conosce a memoria. In campo lo scacchiere è predisposto con un più prudente 3-5-2 che a volte si traforma in 3-4-1-2 più elastico. Il terzo inseguitore è Roberto Cevoli: il sammarinese reduce dall'esperienza altalenante a Reggio Calabria propende per il 4-3-3, un modulo forse più equilibrato rispetto ai due precedenti. In base alla scelta che si vorrà intraprendere, il primo obiettivo lo ricordiamo è la salvezza anticipata, verrà annunciato il tecnico entro la fine della settimana.

Notizie calciomercato. E' ora di fare i conti con conferme, saluti e nuovi arrivi. La rosa subirà diverse modifiche dovute al raggiungimento di una categoria superiore e al percorso di salute dei bilanci. 
Tra i bianconeri protagonisti della recente cavalcata verso le Serie C, saranno confermati sicuramente Agliardi, Ciofi, Valeri e il capitano De Feudis. Le tre partite della Poule Scudetto sono servite soprattutto per valutare gli elementi che durante la stagione hanno visto meno il campo. La società potrebbe premiare qualcuno dei romagnoli doc (ad esempio l'ormai veterano Capellini o il più giovane Andreoli) che si sono distinti nell'appendice stagionale. 
Restano ancora due grandi punti interrogativi sulle teste di Ricciardo e Alessandro: i due mattatori offensivi del primo modello del Cesena FC sono clienti dell'ex bianconero Angelo Rea che nei prossimi giorni dovrà parlare con Pelliccioni. Sulle tracce del numero 9 e del numero 10 ci sono compagini di tutto rispetto, si parla di Modena, Vicenza, Recanatese, Lecco, Mantova... Tutto dipenderà anche dalle scelte del prossimo allenatore bianconero ma i malumori sono davvero forti, soprattutto sulla sponda dei calciatori che tramite interviste recenti hanno fatto capire di essere delusi.
Intanto per l'attacco si pensa a Cosimo Patierno, punta del '91 autore di ben 21 reti nell'ultima stagione trascorsa con il Bitonto in Serie D.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti