domenica 10 febbraio 2019

Finito l'incubo di Zammarchi, esordio col Cesena

Qui Villa Silvia - E' l'ennesima domenica di lavoro per il Cesena che sabato ha superato agilmente col netto e imperante punteggio di 3-0 il Santarcangelo all'Orogel Stadium Dino Manuzzi nell'anticipo della 26° giornata di Serie D. Un risultato figlio delle reti di Campagna (primo gol in 25 partite di campionato) dopo 30 secondi, Tortori e nella ripresa di Fortunato con un tocco magico in anticipo all'ex Fabbri. Bianconeri che volano con questo anticipo portato a casa a quota 63 a +11 dal Matelica che giocherà domenica alle 14.30 con l'Avezzano quint'ultimo, dietro al Forlì (affronterà la trasferta in casa del Real Giulianova) prossimo avversario mercoledì nel derby. Continua quindi la marcia decisa verso la promozione in Serie C che premierebbe tutto l'ambiente dopo il disastro del fallimento estivo di AC Cesena. 
Chi è sceso in campo contro i clementini ha svolto lavoro defaticante, seduta a pieni giri per tutti gli altri, con Valeri che rientra dalla squalifica, da valutare Benassi e Rutjens acciaccati. La notizia di giornata è il rientro in campo in gara ufficiale di Andrea Zammarchi: il baby si era fermato mesi fa a causa di una microfrattura di una vertebra. Vista la giovane età l'entità dell'infortunio è rara ma al tempo stesso pesantissima e ha costretto l'attaccante al riposo forzato per svariati mesi (da metà settembre fino appunto alla convocazione in panchina con il Francavilla. 32 minuti di sostanza con qualche lampo sulla destra dove è stato posizionato. Riaggregato ai compagni in allenamento a metà dicembre, Zammarchi ha quindi fatto il proprio esordio in Serie D con la maglia del Cesena proprio col Santarcangelo. Occhi monitorati sul classe 2000, magari anche per la prossima stagione

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti