Seconda sfida consecutiva con le genovesi. Al Ferraris di Genova scenderanno in campo Genoa - Cesena (ore 15.00) che sarà trasmessa su Sky Calcio 4 e Premium Calcio 2. Puoi vedere la diretta streaming di Genoa - Cesena cliccando qui.

Dati sui biglietti non comunicati.


In extremis è stato convocato anche Brienza (eslusa una lesione ai flessori) dopo la rifinitura di sabato mattina a porte chiuse al Manuzzi. Difficilmente partirà titolare con Cascione che potrebbe essere dirottato sulla destra (Giorgi non ha superato la febbre che lo ha colpito in settimana) e Carbonero dietro le punte Defel e Succi. A destra Perico dovrebbe aver recuperato e Renzetti tornerà sulla mancina dietro a Cazzola. Aggregato anche il Primavera Dalmonte. A casa sono rimasti i soliti Marilungo (stagione finita), Magnusson (25 giorni), Yabré (30), Valzania (2), Pulzetti (10), De Feudis (10).

Da sciogliere due nodi: Perin in porta potrebbe essere schierato ma deve aver dimostrato di essersi lasciato alle spalle un problema alla spalla. Lamanna è in allerta. In avanti invece Pavoletti potrebbe soffiare il posto a Niang che parte comunque favorito. la difesa è però confermata con Roncaglia, Burdisso e De Maio.
Ariaudo, Tino Costa e Borriello sono ancora indisponibili, mentre in diffida ci sono Burdisso, Niagn e De Maio.

Probabili formazioni.

Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon,  Bertolacci, Marchese; Iago, Niang, Perotti. All. Gasperini.

Cesena (4-3-1-2): Agliardi; Perico, Capelli, Krajnc, Renzetti; Cascione, Zè Eduardo, Cazzola; Carbonero; Defrel, Succi. All. Di Carlo.

I precedenti.
Sono 8 le gare in archivio tra Cavalluccio e Grifo in Serie A. Il bilancio parla di 2 vittorie per i bianconeri (l'ultima nel 1989/1990 per 3-2), 2 pareggi e 4 sconfitte (l'ultima nella stagione 2010/2011 per 3-2 con la doppietta di Floro Flores, Palcio a cui han risposto Bogdani e Jimenez).

INTERVISTE PRE PARTITA

Gian Piero Gasperini
"Non sarà facile vincere contro il Cesena. Domani faranno di tutto per vincere, hanno bisogno di punti per la salvezza: il pareggio non serve né a loro, né a noi. Sarà una battaglia. Ma noi vogliamo vincere per i nostri tifosi: so che stanno preparando una coreografia speciale.
Perin? Dovrebbe giocare, ma valuteremo ora le sue condizioni durante l’allenamento. Comunque è pronto Lamanna".

Domenico Di Carlo
"In casa il Genoa ha un ritmo gara altissimo, aggrediscono su tutti i palloni e hanno un gioco molto votato all’attacco. Dovremo essere bravi a sfruttare il contropiede e soprattutto veloci di pensiero e di gambe, per cercare di metterli in difficoltà. Il nostro obiettivo deve rimanere quello di fare la miglior prestazione possibile attraverso il gioco, a prescindere dal risultato dell’Atalanta. Occorre pensare solo a noi stessi e, in particolare, ho detto ai ragazzi che bisogna volerlo il risultato. Molto dipenderà dalla nostra determinazione e dal nostro coraggio.  Nelle difficoltà abbiamo sempre dimostrato grande coraggio, come sabato scorso al Marassi contro la Samp ma rispetto alla gara precedente dovremmo essere più dinamici nel gioco, perché il Genoa non concede tempo alle avversarie per organizzarsi. Del Genoa temo molto Perotti, è un giocatore che ha dribbling e velocità e, ogni volta che ha il pallone tra i piedi, porta la sua squadra in vantaggio numerico perché salta l’uomo con grande facilità".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha