martedì 19 febbraio 2019

Fortunato: "22 vittorie parlano chiaro, vogliamo la promozione"

Qui Villa Silvia - I bianconeri si sono ritrovati martedì pomeriggio dopo il giorno di riposo a seguito del nuovo successo ottenuto ai danni della Jesina grazie alla doppietta di Danilo Alessandro. Dieci giornate al termine, otto punti di vantaggio sul Matelica e una nuova trasferta alle porte: domenica il Cesena è atteso sul campo della Recanatese, formazione che all'andata le rifilò l'unica sconfitta interna della stagione.
Nel primo allenamento settimanale la giornata soleggiata si è aperta con un riscaldamento a metà campo seguito da possessi palla a gruppi. Ampia partitella finale dove tra i marcatori è finito Zammarchi con una autorete, doppietta invece di Loris Tortori. Tutti a disposizione ma salteranno la gara di domenica De Feudis e Ricciardo che hanno svolto lavoro a parte.
I ragazzi di Beppe Angelini si alleneranno sempre al pomeriggio fino a venerdì. Sabato mattina è prevista la rifinitura e non sarà svolto il ritiro prepartita, infatti la squadra raggiungerà Recanati in pullman soltanto domenica.

Jacopo Fortunato è stato ospite a Teleromagna.
“Abbiamo affrontato una squadra con un grosso potenziale. Sapevamo che la Jesina era un avversario ostico, il mister ci aveva avvisati, loro erano disposti in maniera giusta in campo, ben allenati e con giocatori forti. Più che nel secondo tempo, nel primo ci hanno messo in difficoltà. Siamo stati bravi a chiuderla nel finale e a prendere altri tre punti. 
A Recanati sarà squalificato De Feudis ma Biondini mi ha impressionato e ci sarà spazio per lui, comunque deciderà Angelini. La Recanatese è una squadra tosta con giocatori di esperienza. In casa perdono poco, un pareggio lo strappano sempre. Sono da temere, ma sono convinto che in una settimana riusciremo a prepararci al meglio per ottenere una vittoria che ci avvicinerebbe di più al nostro obiettivo. 
Conosciamo la forza del Matelica, hanno giocatori importanti ma noi dobbiamo pensare a domenica dopo domenica. Ora guardiamo alla Recanatese, senza troppi patemi perché in fondo abbiamo 8 punti di vantaggio sulla seconda e dobbiamo andare in campo col coltello tra i denti. 
A Cesena ci sono giocatori di qualità superiore per questa categoria. Nei momenti di difficoltà ci pensano loro a sbloccare gare difficili ma non è scontato. Alessandro, Ricciardo, anche Tortori e Tonelli sono bravi. De Angelis pian piano entrerà in forma, nella speranza di arrivare all’obiettivo. La classifica dei capocannonieri sarà vinta da Ricciardo, anche Danilo Alessandro potrà dire la sua, spero vinca uno dei due. 
Guardo i grandi campioni in tv. Ammiro molto Parolo, a livello internazionale Gerrard, Lampard, Xavi, Iniesta ma loro non hanno le mie caratteristiche. 
Il mister è molto preparato e sa di calcio. Angelini pensa al gruppo e ti mette nelle migliori condizioni: 22 vittorie parlano chiaro. Noi siamo molto contenti e gli abbracci dopo i gol lo dimostrano. 
Ho ricevuto la chiamata di Pelliccioni e sono subito venuto a Cesena. Sono salito su questo treno e voglio rimanerci. Ringrazio comunque il Pineto e il presidente per avermi concesso questa grande occasione.
Il contratto scade a giugno, sto benissimo ed è la piazza più importante dove io abbia mai giocato. A promozione raggiunta la società farà i suoi conti, sono stati chiari con me. C’è stima da entrambe le parti e vedremo a campionato vinto. Mi piacerebbe rimanere qui a Cesena”.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti