BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 27 giugno 2018

I tifosi non abbandonano il Cesena!

Qui Corso Sozzi - Prosegue inesorabile l'agonia dell'Associazione Calcio Cesena. La comunicazione PEC dall'Agenzia delle Entrate in merito all'ultima proposta di risanamento del debito fiscale non è ancora arrivata ma da più parti arrivano impressioni negative che portano ad una nuova bocciatura (trapelata lunedì) che sarebbe la terza e mortale per il Cavalluccio.
A questa attesa si aggiunge un'altra notizia, ovvero quella legata al mancato saldo degli stipendi dei tre mesi scorsi per un importo di 1,7 milioni che è frutto della mancata risposta da parte dell'Agenzia. E' doveroso ricordare come, in caso di un'ormai improbabile "luce verde" per il piano e di iscrizione al prossimo campionato di serie B, il Cesena subirebbe una penalizzazione in classifica nella stagione 2018-2019.
Oltre a questi problemi si aggiunge anche il deferimento per le plusvalenze con il Chievo Verona arrivato lunedì nei confronti del Cesena, del presidente Lugaresi e di altri componenti del cda bianconero per un totale di 18 elementi.
Ritornando all'ipotesi più probabile e apparentemente inevitabile, ovvero quello del temuto fallimento della società oramai previsto in questi giorni, sarebbero già pronti alcuni piani per ricreare un sodalizio cittadino. Quello più intrigante e possibile è soprannominato RC Cesena: titolo sportivo del Romagna Centro alla serie D, appoggio formale del Comune e del gruppo Pubblisole (formato da numerose aziende locali tra cui la fondatrice Orogel ed altre "big" quali Technogym, Amadori e Trevi), 300mila euro risparmiati per la nuova matricola e solo 50mila per l'iscrizione al primo campionato dilettantistico nazionale. Si tratterebbe di una trasformazione di società la cui nuova denominazione sarebbe chiaramente da decidere. Il termine ultimo per l'iscrizione alla D è fissato per venerdì 13 luglio, non è da escludere una proroga della scadenza così come avvenuto in passato per altre "nobili decadute".
Il caos intorno al Cavalluccio non ha fermato la passione del popolo cesenate che nella serata di martedì si è ritrovato a Case Castagnoli. L'appello appare sulla pagina Facebook della Curva Mare: "IL CESENA SIAMO NOI...UNITI RISORGEREMO! Sabato scenderemo in piazza dopo tante parole scritte e dette perché noi ci siamo e ci saremo. Lo facciamo perché vogliamo dimostrare che la nostra passione per questa maglia va oltre la categoria in cui gioca, e dimostrare che sappiamo essere uniti e compatti. Scenderemo in piazza gioiosamente perché non è una festa ma neppure un funerale, perché la nostra passione non fallisce, non si svende e soprattutto non ha prezzo. Lo facciamo per ribadire un concetto importantissimo: il Cesena è la sua tifoseria, espressione di un territorio intero, il Cesena è la Romagna e la Romagna siamo noi...".  L'invito è aperto ovviamente a tutti i tifosi bianconeri: "Sabato saremo in tanti, ci piacerebbe essere troppi per una piazza che deve contenerci, uomini, donne, bambini, di tutte le età, perché la nostra passione si trasmette di padre in figlio ed è una malattia che non va più via. Sabato sarà chiaro a tutti che il Cesena siamo noi!...RITROVO ORE 18 SOTTO LA CURVA MARE... La tifoseria unita".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti