Qui Villa Silvia - Ultima seduta a porte aperte per la truppa di mister Camplone prima della trasferta di Novara. A Villa Silvia nel pomeriggio odierno i ragazzi, "reduci" dalla cena di Natale con il Coordinamento, hanno cominciato l'allenamento con una lunga attivazione a cui è seguita una parte dedicata alla mobilità e ad una serie scatti. Pallone protagonista nella seconda parte con esercizi e movimenti suddivisi per reparto. Niente partitella finale, negli ultimi minuti della sessione tutti i giocatori si sono incimentati in cross e tiri in porta. Contrariamente alle previsioni, Capelli - al pari di Filippini - prosegue il percorso di riabilitazione da infortunio alternandosi tra palestra e campo; rientro in gruppo invece per Cascione che a questo punto si candida a un posto per il torpedone che andrà in Piemonte. L'infortunio dell'esperto centrocampista ha rilanciato Schiavone, regista titolare in estate e protagonista in negativo del primo scorcio di stagione: la "cura Camplone" pare aver fatto bene all'ex Livorno che anche sabato partirà titolare, tuttavia dalla settimana prossima si riaprirà il ballottaggio con Cascione.
Domani mattina allenamento a porte chiuse sempre a Villa Silvia, di seguito il tecnico diramerà la lista dei convocati per il match di sabato pomeriggio.

Il caso Dalmonte ha lasciato il segno tra tifosi, giocatori e anche negli uffici di Corso Sozzi. Il presidente Giorgio Lugaresi oggi ha espresso il suo rammarico per la vicenda tramite un'intervista concessa a TuttoMercatoWeb, dicendosi dispiaciuto per il ribaltamento del giudizio in secondo grado, ricordando anche che la pomata incriminata (contenente il Clostebol Metabolita, sostanza vietata) non è stata fornita dalla società, bensì dal padre del giocatore, incosciente del contenuto "pericoloso". Il numero uno del club cesenate ha ricordato inoltre che nella giornata di mercoledì sono stati saldati tutti gli stipendi di settembre e di ottobre.
Tornando a Dalmonte, ora il legale dell'A.C. Cesena Mattia Grassani dovrà valutare la miglior soluzione per revocare o diminuire la squalifica del giovane attaccante. L'unica via percorribile pare essere quella del ricorso alla Corte Arbitrale dello Sport di Ginevra. Ora il giocatore è fermo per infortunio e dovrebbe riprendersi del tutto a gennaio ma a quel punto non potrà aggregarsi alla rosa, così come avvenne da maggio al settembre scorso. Il ragazzo ha commesso un errore involontario, una squalifica così pesante rischia di minare il naturale proseguimento di una carriera promettente. Black White Skin si aggrega all'abbraccio che il popolo bianconero sta rivolgendo in queste ore a Nicola: torna più forte di prima, ti aspettiamo!

Notizie calciomercato. Nei giorni scorsi avevamo annunciato l'interessamento di alcuni club per Camillo Ciano, ora è il turno di Moussa Kone e Milan Djuric. Il centrocampista della Costa D'Avorio piace tanto all'allenatore del Bari Stefano Colantuono che già lo ha allenato all'Atalanta: proprio gli orobici potrebbero presentarsi alla porta della società bianconera per riportare il giocatore a Bergamo. La punta bosniaca invece ha tanti estimatori in serie A (la "solita" Atalanta che a gennaio si priverà di Pinilla e probabilmente anche di Paloschi, occhio anche al Pescara in debito di punte... e punti), qualche abboccamento risulta esserci anche in qualche club turco.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha