Qui Villa Silvia - La panchina di Drago traballa e questo pomeriggio sembra aver voluto dare la definitva conferma del passaggio al 4-2-3-1. A Terni Djuric dovrebe essere coperto da Laribi e sugli esterni probabilmente due tra Ciano, Garritano e Dalmonte. Potrebbe rientrare nel giro anche Cinelli (in diffida a Terni) ma rischia fortemente la panchina. Idem per Schiavone che è sempre in ballottaggio con Cascione, solo Kone ha il posto assicurato. Proprio la fase negativa di Schiavone ricorda quella di Manuel Iori, playmaker arrivato dal Chievo nello scambio con Guana in estate 2012 e poi ceduto a gennaio del 2013. Nelle presenze che fece come mediano non riuscì ad animare la squadra, prima di Nicola Campedelli e poi di Bisoli, costretto quindi ad andare a Padova. Ci auguriamo che la fine non sia la stessa di Schiavone, arrivato per sostuitre Sensi. In difesa spazio quindi a Balzano, due tra Capelli, Perticone e Ligi con quest'ultimo forse in panchina e Filippini. Ancora Falasco attende l'esito del Tribunale Federale con la sentenza definitiva di primo grado, mentre Di Roberto lavor a parte. Francesco Renzetti potrebbe tornare invece già contro il Frosinone. Venerdì mattina ultima seduta, a porte chiuse, sempre al Rognoni, con conseguente conferenza stampa di Drago. Poi via alla partenza per il ritiro in Umbria.

1 commento:

  1. A proposito di Schiavone. Questa settimana per lavoro sono stato a Livorno e mi hanno detto che con loro è stato sempre insufficiente.
    Inutile sperare....

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha