Cavalluccio chiamato nel derby regionale in notturna. All'Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena scenderanno in campo Cesena - Spal (ore 20.30), che sarà in diretta televisiva sul canale Sky Calcio 1, Sky Sport 1 e Sky Super Calcio. Puoi vedere la diretta streaming di Cesena - Spal cliccando qui.

In prevendita sono stati venduti 2234 tagliandi di cui ben 1186 per la Curva Ferrovia destinata ai ferraresi. A questi si aggiungono i 10116 abbonati dei settori di casa.

 

Il Cesena si è allenato nel tardo pomeriggio di venerdì a porte chiuse sul sintetico dello stadio. Nel possibile 4-3-1-2 Filippini partirà titolare, Falasco è a Roma a difendersi dalla pratica Dirty Soccer di omessa denuncia. Al centro Ligi e Capelli si contendono una maglia. A centrocampo sembra dover tornare Schiavone con Cinelli o Vitale a sinistra. A destra Kone dovrebbe riprendere il suo posto. Laribi pare confermato dietro le punte che dovrebbero essere Djuric e Ciano, col bosniaco forse stanco, si scalda Rodriguez. Infortunati i soliti Renzetti e Di Roberto.

Alla ricerca del 900° gol in Serie B, la Spal ritorna all'ex Fiorita dopo tanti anni di assenza, più precisamente dall'allora Serie C. Dopo l'allenamento pomeridiano di giovedì, mister Semplici ha convocato 23 giocatori. La squadra è in ritiro e venerdì mattina sosterrà una rifinitura sul sintetico dell'impianto romagnolo. Indisponibili risulano Picchi e Schiavon (problema alla caviglia). Il modulo pare essere il 3-5-2 con 5-3-2 in fase difensiva. Lazzari e Del Grosso dovrebbero essere pendolini di turno. In avanti l'unico ballottaggio sembra tra Cerri, Zigoni e Finotto per far coppia con il confermatissimo Antenucci. Nessun giocatore è squalificato mentre Schiattarella è diffidato. In classifica le due formazioni sono separate da tre punti, in favore della Spal.

Probabili formazioni
Cesena (4-3-1-2): Agazzi; Balzano, Perticone, Ligi, Filippini; Kone, Schiavone, Cinelli; Laribi; Djuric, Ciano. All.: Drago.

Spal (3-5-2): Branduani; Gasparetto, Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Castagnetti, Mora, Del Grosso; Cerri, Antenucci. All.: Semplici.

Arbitro: Nasca di Torino
Assistenti: Citro - Raspollini
Meteo: vento moderato, 18°, nuvoloso

I precedenti
7 i precedenti in cadetteria in terra romagnola tra le due compagini, considerando anche il primo confronto nell'anno 1945/1946 in cui dopo la Seconda Guerra Mondiale erano state aggregate team di Serie C. 4 le vittorie bianconere, 2 pareggi (nell'ultimo incontro del 1992-1993 finì 1-1 con i gol di Leoni al 55’ per i padroni di casa e Ciocci al 63’ per gli estensi) e 1 sconfitta.

Le interviste della vigilia
Massimo Drago
"Dovremo dare il massimo contro la Spal per prendere i 3 punti, siamo comunque consapevoli che l'avversario verrà al Manuzzi per giocarsi la partita.
A livello di prestazioni ora non posso lamentarmi, i miei ragazzi creano tante occasioni e abbiamo supremazia territoriale: stiamo dimostrando bene i nostri valori ma i risultati non ci danno ragione.
Benevento e Spal sono state protagoniste del mercato e hanno mantenuto l'ossatura del campionato scorso e anche gli emiliani hanno giocatori importanti per la serie B. Sanno stare in campo, hanno prestanza fisica e Antenucci può cambiare la partita molto facilmente".

Leonardo Semplici
"Domenica dopo domenica la squadra è cresciuta. C'è ancora qualcosa da migliorare, i ragazzi devono capire la Serie B ma stanno assestandosi nel valore della categoria. Mettiamo entusiasmo in campo a Cesena.
A Pisa non abbiamo preso gol ed è stata la prima volta dall'inizio del torneo. Col lavoro e le prestazioni cerchiamo di crescere e vogliamo dare gioie ai nostri tifosi che ci seguono.
Il Cesena sulla carta è superiore al Pisa, ha allestito una formazione più esperta rispetto allo scorso anno e il pubblico è impressionante. Mi aspetto una partita diversa da Pisa e il Cesena deve ancora iniziare il suo campionato.
Djuric in panchina? Ci sono anche altri giocatori molto bravi in quel reparto".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha