Dopo lo stop forzato della trasferta di Ascoli, il Cesena ritorna in campo con l'anticipo della 3a giornata del campionato di Serie B. All'Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena scenderanno in campo Cesena - Carpi (ore 20.30), che sarà in diretta televisiva sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1. Puoi vedere la diretta streaming di Cesena - Carpi cliccando qui.

La quota abbonamenti della campagna #SeiConvocato vede l'iscrizione 9.309 tessere (54 sottoscritti giovedì). Per il secondo incontro casalingo di campionato sono stati venduti 1.247 tagliandi, di cui 233 per la Curva Ferrovia destinata agli emiliani.


Rifinitura a porte chiuse all'interno del Manuzzi per preparare l'incontro che vedrà opposti Massimo Drago e Fabrizio Castori, indimenticato condottiero del decennio scorso. Nel pomeriggio di giovedì le brutte notizie sono tante: Balzano, Falasco, Ciano e Rodriguez sono indisponibili. Il terzino ex Cagliari soffre di una contusione al ginocchio, il laterale scuola Roma si è bloccato in rifinitura, il fantasista di una risentimento muscolare all'adduttore da Cesena-Ternana, il Johnny Depp dei poveri lamenta problemi al flessore. Fuori dai convocati anche Laribi e Gasperi in ripresa dagli infortuni, il neo acquisto Wolski e i baby Maleh, Setola, Pompei e Dhamo; nei 20 in lista c'è il classe '98 Akammadu. Drago verte tra il 4-3-3, modulo preferito dal tecnico ex Crotone, e il 4-3-1-2 che potrebbe vedere in mediana Vitale, Schiavone (o Cascione) e Kone alle spalle di Cinelli nei panni di trequartista. Un Cesena quindi che perde già i pezzi alla terza giornata, ma di fatto alla seconda effettiva di gioco.

Il Carpi arriva in Romagna con pochissime defezioni. L'ex acclamatissimo Fabrizio Castori non avrà a disposzione i portieri Petkovic e Montipò a cui si aggiunge Sabbione e lo squalificato Lollo. Nei 20 convocati ci sono anche il neo arrivato Struna e pure Lasagna, ma entrambi non dovrebbero partitre titolari essendo ancora indietro di condizione atletica. In avanti dubbio tra De Marchi e Lasagna. Bianco, dovrebbe prendere il posto di Lollo a centrocampo. Difensa invece confermata da quella che ha giocato col Benevento.

Probabili formazioni
Cesena (4-3-3): Agazzi; Perticone, Capelli, Ligi, Renzetti; Kone, Schiavone, Cinelli; Di Roberto, Djuric, Garritano. All.: Drago.

Carpi (4-4-2): Colombi; Letizia, Romagnoli, Poli, Gagliolo; Pasciuti, Bianco, Crimi, Bifulco; De Marchi, Catellani. All.: Castori.

Arbitro: Chiffi di Padova
Assistenti: De Troia - Santoro
Meteo: sereno o poco nuvoloso, 24° e discreta umidità

I precedenti
Sono appena 5 i precedenti tra le due squadre ma risalgono a moltissimi anni fa. In Serie B un solo precedente in B quando il Cesena vinse 4-1 nel 2012-2013. In casa al Manuzzi il bilancio è di 4 vittorie, 1 pareggio.

Le interviste della vigilia
Massimo Drago
"Tagliamo la testa al toro: con Balzano, Ciano e Rodriguez indosponibili ho dei dubbi sul modulo. Giocheranno altri ragazzi che daranno comunque il massimo facendo valere le loro capacità e qualità. Tutti saranno al massimo della condizione fisica.
Loro potrebbero variare modulo e noi ci adatteremo. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo visto contro il Perugia. Non abbiamo fatto bene nella prima frazione. E' una questione di lettura della gara, anche i giocatori devono essere capaci di farlo in gara.
Mercato? La società ha fatto il massimo ma è dispiaciuto veder partire Ragusa.
Il Carpi è una squadra attrezzata e organizzata. Il gruppo è molto solido perchè è da 4-5 anni che giocano insieme e i giocatori sono gli stessi".

Fabrizio Castori
"A Cesena ho vissuto tanti momenti esaltanti, è difficile raccontare un solo episodio. Ci tengo però a dire che andremo al Manuzzi per vincere e dare il massimo, attaccando e cercando di fare la partita. Questo è il modo migliore per onorare l’avversario. Sarà certamente difficile perchè il Cesena è una squadra esperta con giocatori maturi e importanti in ogni reparto. Ha un sistema di gioco collaudato, perché Drago è alla seconda stagione consecutiva. Il Manuzzi inoltre è uno stadio difficile e caldo, non sarà facile. Saranno molto pericolosi su palla inattiva, perché sono fisici e hanno giocatori che calciano molto bene i calci piazzati".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha