Ultima gara del 2015 per la Serie B. All'Orogel Manuzzi di Cesena scenderanno in campo Cesena - Avellino (ore 15.00) che sarà in diretta televisiva sul canale Sky Calcio 5. Puoi vedere la diretta streaming di Cesena - Avellino cliccando qui.

Dalla biglietteria fanno sapere che i tagliandi venduti complessivamente sono stati 1928. Di questi 1049 per il settore ospiti destinati ai tifosi dell'Avellino.

 

Seduta di rifinitura al mattino di Santo Stefano per gli uomini di Drago. Il Mister ha riproposto situazioni tattiche ed esercizi su corner, calci piazzati. Sono 22 i convocati tra cui Gomis, ancora alle prese con un disturbo alla schiena. Solo palestra per lui e rimane in dubbio fino alla gara. Improta, Dalmonte, Ciano, Mazzotta e Capelli oltre allo squalificato Sensi sono indisponibili. Cascine dal primo minuto con Kone. Da valutare il modulo, se tornare al 4-3-3 o rimanere al 3-5-2 usato solo a Novara. La sensazione è di riproporre quest'ultimo. Garritano dovrebbe partire dalla panchina così come Tabanelli.

I Lupi di Tesser sono incerotatti quanto il Cesena. Sette gli assenti per problemi di diversa natura Visconti e Tavano già fermi, si sono aggiunti Nica, Nitriansky, capitan D’Angelo, D’Attilio e Zito, vittima di una contusione al ginocchio durante la rifinitura. e verte del mistero sul modulo che sarà adottato al Manuzzi. Più probabile un 4-3-1-2 rispetto ad un propositivo 5-3-2. Confermata la coppia centrale Ligi - Chiosa, mentre vista l'assenza di D'Angelo in mediana ritorna Jidayi. Dietro ai temibili Castaldo e Trotta agirà Insigne, in ballottaggio con Bastien. Se fosse utilizzato il 5-3-2 l'assetto sarebbe diverso: spazio a Giron, Biraschi, Ligi e Chiosa al centro, Petricciulo a sinistra. Per Mukulo solo panchina.

Probabili formazioni
Cesena (3-5-2): Agliardi; Perico, Caldara, Magnusson; Molina, Kessie, Cascione, Kone, Renzetti; Ragusa, Rosseti. All.: Drago.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Biraschi, Ligi, Chiosa, Giron; Jidayi, Arini, Gavazzi, Insigne; Castaldo, Trotta. All.: Tesser.

Arbitro: Abisso di Palermo
Assistenti: Soricaro - Di Salvo
Meteo: nebbia, vento debole, alta umidità

I precedenti
Sono 9 i precedenti giocati in campionato (3 volte in Serie A, 6 in Serie B) al Manuzzi tra le due squadre. Il bilancio parla di 7 successi bianconeri (l'ultimo nel 2013-2014 con le reti di Camporese e Garritano per il 2-0 finale) e 2 pareggi. L'Avellino non ha mai vinto in Romagna.

Le interviste della vigilia
Massimo Drago
"Vogliamo chiudere la stagione col botto. Affrontare l'Avellino non sarà facile ma scenderemo in campo per vincere. La loro squadra non era partita bene all'inizio ma hanno giocatori di categoria come il loro allenatore. Il rientro di Castaldo sarà importante. Poi ci riposeremo e ripartiremo il 6 gennaio dove voglio tutti i giocatori disponibili, soprattutto gli infortunati. Chi non lo sarà non farà parte del progetto perchè il tempo per rientrare c'è stato. Ovviamente sono a conoscenza di chi ha tabelle di recupero più lunghe come ad esempio Capelli. 
Devo valutare se usare le difesa a tre come a Novara. E' una variante che sto studiando. Rientra Kone vista l'indisponibilità di Sensi e ci sarà Cascione. 
Dobbiamo migliorare negli inserimenti, Kone, Kessie e Tabanelli sono bravi. 
In estate non avevo fatto un calcolo di punteggio ma mi faceva piacere far parte degli 8 che fanno parte dei play-off. Possiamo migliorare questa media nel girone di ritorno e l'andamento è più forte delle squadre. Dobbiamo migliorare in esterna, per fare qualche punto in più. Il bilancio è positivo anche se il rammarico è stato quello di non avere mai avuto la rosa a disposizione. 
La giornata da dimenticare a Vercelli, ma anche Entella ci ha fatto male. A Livorno la giornata più bella".

Attilio Tesser
"Dobbiamo metterci in testa che andiamo a trovare una delle squadre più forti del campionato senza ombra di dubbio. Il Cesena è stato costruito per effettuare una pronta risalita in Serie A e ne ha conservato l'intelaiatura. Servirà una prestazione importante, sulla falsa riga delle ultime gare non solo perché sono venuti i risultati ma per l'intensità e la quadratura di squadra.
Conterà però quello che riusciamo a fare soprattutto il come. Se i ragazzi del Cesena saranno più compatti e avranno più fame allora gli faremo i complimenti. Dobbiamo però essere consapevoli delle nostre forze nel rispetto della piena umiltà.
Partiamo con la rosa molto abbattuta dagli infortuni. Se avevamo problemi ai centrali, ora sugli esterni. Abbiamo anche problemi a centrocampo in maniera numerica. Ho avuto poco tempo per provare diverse situazioni. Non è rientrato nessuno purtroppo, nessuna scusante perché in campo giocano in 11".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha