Due sconfitte consecutive pesano sul groppone bianconero. Al Romeo Menti di Vicenza scenderanno in campo Vicenza - Cesena (ore 15.00) che sarà in diretta televisiva sul canale Sky Calcio 1. Puoi vedere la diretta streaming di Vicenza - Cesena cliccando qui.

Dalla biglietteria fanno sapere che sono stati venduti 400 tagliandi esatti per il settore ospiti riservato ai tifosi bianconeri.


I nazionali in casa Cesena rientrano ma sono appena 21 i convocati a causa delle assenze pesanti di Djuric, Ciano e Mazzotta. Il bosniaco ha accusato un problema al tendine dietro il ginocchio, mentre gli altri due compagni non sono al meglio.
Out rimangono Improta, Rosseti e Dalmonte. In panchina probabilmente finiranno Tabanelli e Valzania. Nel 4-3-3 torneranno in campo De Col, Renzetti e probabilmente Kessie al posto di Sensi. Drago dopo gli esperimenti da trequartista non sembra intenzionato di schierarlo. Tre i dubbi in avanti: Succi, Moncini o Ragusa come punta centrale. Nel caso dei primi due con Molina, Ragusa stesso farebbe da ala, altrimenti potrebbe essere avanzato come attaccante centrale.

In una sfida classica della Serie B, mister Marino ha convocato 21 giocatori dopo la seduta di rifinitura al Centro Tecnico "Piermario Morosini" di Isola Vicentina. Per la 14esima volta verranno schierati 11 uomini diversi dai preedenti match. Tanti agli assenti anche in casa biancorossa: Brighenti, Manfredini, Pozzi, Vita e Gagliardini e l'ultimo in ordine di tempo aggiuntosi all’elenco è Pinato, a causa di un problema muscolare. Tre quindi i convocati dalla Primavera: Bielogravic, Cecconello, Crestani.

Probabili formazioni
Vicenza (4-3-3): Vigorito; Laverone, Sampirisi, Mantovani, D'Elia; Sbrissa, Urso, Cinelli; Galano, Pettinari, Giacomelli. All.: Marino.

Cesena (4-3-3): Gomis; De Col, Caldara, Capelli, Renzetti; Kessie, Cascione, Kone; Garritano, Succi, Ragusa. All.: Drago.

Arbitro: Sacchi di Macerata
Assistenti: Prenna - Cecconi
Meteo: 7°, previsto un temporale con pioggia e vento moderati

I precedenti
13 le gare disputate in Serie B tra le due compagini. Il bilancio recita: 7 sconfitte (l'ultima nel 2012-2013 con le reti di Misuraca, doppietta di Malonga e poi Graffiedi), 3 pareggi e 3 vittorie (2006-2007 0-1 con rete di Pellè al 51').

Le interviste della vigilia
Pasquale Marino
"Il Cesena ha perso due partite di fila, in questo tipo di campionato può succedere e si verificano risultati a sorpresa. Questa è la categoria, non c’è niente di scontato. Non credo in un Cesena in crisi; al Cesena mancavano anche diversi nazionali che possono giocare titolari. Quella che ci attende domani è la partita più difficile tra quelle disputate in casa perché il Cesena è un avversario propositivo, forte, che sa giocare a calcio.
Questa squadra possiede ancora margini di miglioramento: attraverso il lavoro e il recupero degli infortunati si migliora e gli allenamenti diventano più intensi perché a ranghi completi. In questa fase non siamo mai riusciti ad avere a disposizione più opportunità perché condizionati da problemi fisici".

Massimo Drago
"Il Vicenza è una delle squadre ora più in forma. A Livorno hanno fatto una buona prestazione e sono reduci della vittoria con l'Ascoli nettissima. Marino ha saputo dare identità alla squadra. L'organico è composto da tanti uomini della passata stagione ma noi dobbiamo pensare a fare risultato.
Finalmente dopo tanto tempo ho il gruppo al completo. Andare in nazionale è un problema perchè c'è chi si preserva e chi invece torna malconcio. Mancheranno Djuric per una elengazione del tendine dietro il ginocchio, Ciano e Mazzotta.
Dovremo fare la partita e trarre il massimo, come ogni gara. Non ci dobbiamo abbattare, sappiamo le difficoltà ma ci serve far ritornare autostima che abbiamo perso.
Molina non ha i 90 minuti e sarà una gara di sacrificio per le ali. Ragusa in difesa sta soffrendo e potrebbe essere votato solo all'attacco. In alternativa a Succi c'è anche Moncini".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha