BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 11 febbraio 2015

Renzetti e Di Carlo verso la Juventus

Qui Villa Silvia - Come ormai consuetudine, il Cesena ha svolto nella giornata di mercoledì una doppia seduta. Al mattino i ragazzi bianconeri hanno effettuato lavoro in palestra mentre dopo pranzo si è passati a sudare sul campo centrale in sintetico di Villa Silvia, prima di andare all'aperto seduta video. Assenti gli infortunati Cazzola, Pulzetti, Tabanelli, Valzania e anche Ciccio Brienza. Da segnalare il ritorno di Succi in gruppo. Aggregati dalla Primavera i baby Pierfederici, Mordini e Iglio. A seguito di un breve riscaldamento, mister Di Carlo ha imposto una simulazione tattica a ranghi completi. In questi frangenti è avvenuto uno scontro di gioco tra Nica e Renzetti, quest'ultimo ha avuto la peggio e ha dovuto lasciare la sessione per una botta ricevuta alla caviglia. 30' di partitella con le squadre disposte con il 4-3-1-2, potrebbe essere questo il modulo scelto dal tecnico in vista di Cesena-Juventus: il mini match è terminato con il punteggio di 1-0 per i neri a discapito dei gialli, la rete è stata siglata da Rodriguez, bravo a saltare Leali in uscita. L'allenamento pomeridiano è terminato con un torneo di 5 contro 5 a campo ridotto con porte grandi.

Ufficiale -
Gabi Mudingayi è un nuovo giocatore del Cesena. Il centrocampista belga-congolese ha firmato nella giornata di mercoledì il contratto che lo legherà ai bianconeri fino a giugno. Il 26 sarà il suo numero di maglia.

Sold out per Cesena-Juventus. Dal sito internet della società arriva la comunicazione che conferma il tutto esaurito per l'incontro di domenica sera. I biglietti per gradinata e tribuna erano già terminati nei giorni scorsi.


Protagonisti in conferenza stampa il terzino sinistro Francesco Renzetti e il tecnico Domenico Di Carlo. Il giocatore ha espresso la delusione per la sconfitta di Empoli: "A seguito di questo risultato è normale avere il morale a terra, a mente lucida abbiamo comunque notato alcuni aspetti positivi. Non abbiamo concesso episodi agli avversari oltre ai due gol. Siamo arrabbiati ma dobbiamo essere capaci di archiviare la partita. Siamo ritornati ad allenarci con il giusto spirito e arriveremo pronti alla sfida contro la Juventus. Noi abbiamo fiducia e sappiamo di poter fare una buona prestazione in casa.
Differenze tra l'anno scorso e quest'anno? Qui ogni errore difensivo viene punito, dobbiamo essere sempre concentrati durante tutta la partita.
In questi mesi trascorsi a Cesena ho notato i miglioramenti di Defrel e Rodriguez a livello calcistico e caratteriale, oltre ad aver trovato maggior continuità nelle loro prestazioni. Per quanto mi riguarda penso solo a fare bene in serie A, abbiamo fatto un'impresa nel campionato scorso e penso di essermi meritato il posto in squadra. Darò sempre il massimo, mister Di Carlo ci aiuta poi a restare lucidi tutta la settimana e questo ci rende più tranquilli".

Mister Di Carlo ha parlato dell'incontro di domenica scorsa: "L'Empoli ha fatto soffrire tante squadre, non ha concesso nulla, ha recuperato tanti palloni e ha vinto la partita. Il loro pressing ci ha messo in difficoltà e non ha permesso di concederci occasioni facili. Solo negli ultimi minuti, giocando in velocità, abbiamo trovato qualche spazio. Dobbiamo dare qualcosa in più, ho fiducia nella mia squadra che sta crescendo pian piano. Ora commettiamo meno errori, non dobbiamo deconcentrarci mai se vogliamo fare risultato, dobbiamo giocare da squadra e non pensare solo a se stessi.
Ze' Eduardo e Carbonero? Stanno giocando meno ma si impegnano costantemente. Il primo ha giocato bene col Sassuolo ma ha sofferto col Napoli, lodo comunque il suo contributo. Carlos invece non conosce ancora bene il calcio nostrano, cerca di imparare settimana per settimana.
Ora stiamo provando Mudingayi, devo allenarsi tanto e giocare. Sta bene, ha esperienza e forza fisica, potrà darci un grande aiuto e saprà sacrificarsi per raggiungere la salvezza".


Ancora Igor Campedelli e la sua gestione sotto la lente d'ingrandimento. La Procura Federale ieri ha deferito l'ex presidente e l'Ac Cesena per responsabilità diretta. Il procuratore Stefano Palazzi, a indagini terminate, punta il dito contro l'imprenditore per aver sottratto risorse dalla società bianconera e averle girate ad Opera Spa, controllante indiretta, senza giustificazioni economiche creando così l'impoverimento patrimoniale del club. In breve: il 26 settembre del 2012 il Cesena acquista da Opera spa la sede di Corso Sozzi per poco più di 2 milioni di euro. La società "madre" di Campedelli aveva acquistato in precedenza la sede per 800 mila euro. La Procura Federale non ha trovato giustificazioni per questo "giro" e nemmeno un contratto di vendita. Il Cesena ora dovrà difendersi con l'aiuto degli avvocati Dionigi e Grassani confermando che il contratto risulta essere stato depositato dall'ex presidente presso la Covisoc. L'udienza si terrà entro 90 giorni e solo a quel punto saranno rese note l'ammenda richiesta o la penalizzazione in classifica, tutto dipenderà dalle grazie della Procura Federale alla sezione disciplinare del Tribunale Federale. Prontissimo il comunicato emesso dall'Ac Cesena che prende le distanze dalla precedente gestione Campedelli ma che intende proseguire la campagna difensiva richiedendo copia degli atti ufficiali dell'indagine per potersi difendere al meglio in fase d'udienza.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti