Superata la sosta natalizia, la Serie A ritorna in campo con un big match in Romagna. All'Orogel Stadium Dino Manuzzi scenderanno in campo Cesena - Napoli (ore 18.00) che sarà trasmessa su Sky Calcio 1 e Premium Calcio 1. Puoi vedere la diretta streaming di Cesena - Napoli cliccando qui.

Il GOS ha preso misure particolari per i numerosi tifosi che parteciperanno alla sfida (potrebbero anche essere 18.000 i paganti sommati agli abbonati). I partenopei potranno parcheggiare presso il parcheggio del Montefiore che sarà dedicato interamente a loro. Invece i bianconeri avranno a disposizione i parcheggi dell'Ospedale Bufalini, della Stazione e del parcheggio Mattarella.
La prevendita a lunedì sera si è chiusa con 3227 biglietti staccati, di cui 1424 nel settore ospiti.


Provare a spezzare il tabù "Napoli" è una missione difficile ma non impossibile per questo Cesena, che nell’ultimo turno di campionato, prima della sosta natalizia, ha dato segni di rinascita conquistando nel recupero della partita contro il Sassuolo un pareggio voluto e meritato. Di Carlo attende il primo squillo di Hugo Almeida, suo compagno di reparto Brienza (Defrel squalificato), il giocatore più quotato per curriculum dell’organico cesenate. Ballottaggi anche in mediana tra Zè Eduardo, Valzania e De Feudis, così come in difesa tra Capelli e Magnusson (acciaccato per via dell'influenza) a sinistra. Indisponibili: Bressan acciaccato, Coppola bloccato dall'influenza.

Corriere Romagna - Di Carlo ha individuato i leader
La Voce - Cosa troverà il Cavalluccio nella calza?
Nella rifinitura pomeridiana, a porte aperte, Benitez a Castelvolturno ha diramato le convocazioni in vista di Cesena. La seduta è stata aperta in palestra per poi passare ad esercizi a tutto campo centrati su tattica e tecnica. Nessuna partitella disputata ma grande attenzione è stata data al possesso palla. Sarà un Napoli rinfrancato dalla vittoria della Supercoppa Italiana e punta al terzo posto in campionato. Primo giorno di allenamento per Manolo Gabbiadini che però non è tra i convocati perchè squalificato per un turno. Invece sarà presente Strinic.
Sarà osservato un minuto di silenzio a causa della morte di Pino Daniele per crisi cardiaca. Napoli col lutto al braccio.

Probabili formazioni

Cesena (3-5-2): Leali; Volta, Lucchini, Capelli; Giorgi, Carbonero, Zè Eduardo, Cascione, Mazzotta; Brienza, Almeida. All. Di Carlo.

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Koulibaly, Albiol, Britos; Gargano, Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All. Benitez.

I precedenti
Nella rincorsa alla salvezza, il Cesena comincia il nuovo anno contro l’avversario storicamente più ostico. Perché il Napoli, da quarant’anni ad oggi, cioè dalla primavera del 1974 quando risale la prima sfida tra le due squadre, ha sempre fatto risultato. Sono 12 i precedenti in massima serie (clicca qui per il match analysis): 7 sconfitte (l'ultima per 3-1 nel 2011/2012 con le reti di Lavezzi, Guana, Campagnaro, Hamsik) e solo 5 pareggi. Bestia nera quindi per il Cavalluccio che non ha mai vinto, se non in una gara di Coppa Italia (1982-1983) grazie ad un autogol di Krol.

INTERVISTE PRE PARTITA

Domenico Di Carlo
"Nei giorni di sosta abbiamo svolto un buon lavoro, sia sotto il punto di vista tattico e sia sotto il punto di vista fisico per ritrovare le convinzioni che servono. Il Napoli arriva dalla sosta nella quale ha raccolto un’importante vittoria contro la Juventus nella Supercoppa Italiana, noi siamo molto motivati, sappiamo bene che il Napoli è una squadra forte con un attacco straordinario ma sappiamo anche che è una squadra che si può battere. In questi giorni abbiamo anche lavorato per dare più sicurezze al gruppo sia dal punto di vista psicologico che dal punto di vista tattico. Il gol segnato al 94’ contro il Sassuolo è un segnale importantissimo, ora però serve la continuità. Siamo obbligati a guardare una partita alla volta senza fare calcoli. Il Napoli tecnicamente ci è superiore, noi dovremo essere più bravi in tutti gli altri aspetti, per esempio non lasciando loro spazi per le ripartenze perché lì sono veramente micidiali".

Rafael Benitez
"Durante le feste abbiamo lavorato benissimo, la squadra sta meglio rispetto all'anno scorso. Nel calcio non importa solo l'aspetto fisico, ma anche quello mentale. Oggi siamo carichi, siamo ad un punto importante della stagione. Possiamo battere il Cesena per guardare la seconda parte di campionato con più fiducia. Vogliamo vincere, perchè abbiamo dimostrato voglia, passione, intensità. Tutto ciò è stato visto durante tutto l'anno in tante partite. Anche se il Cesena sarà diverso perchè lottano per la salvezza. Dobbiamo dimostrare a noi stessi di essere concentrati anche con le squadre meno ambite".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha