domenica 21 marzo 2021

Modena - Cesena 1-0 32° giornata Serie C 20/21

MODENA - CESENA 1-0
(91' Corradi)

Sintesi
Aria di derby al Braglia, il Cesena si presenta con la nuova coppia di difesa Gonnelli - Maddaloni e con Russini titolare assieme ai bomber Bortolussi e Caturano. Gli ospiti cominciano gestendo a lungo il possesso che però sono costretti all'11' a sostituire Maddaloni dolorante al ginocchio (in barella), al suo posto Ciofi. Prolungata fase di studio tra le due compagini senza pericoli per i portieri, al 29' rompe il silenzio la staffilata di Corradi da venti metri che viene accompagnata fuori dal portiere romagnolo. Avanza subito il Cesena con Steffè, lancio per Bortolussi: attaccante solo, bandieria alzata, azione da moviola. Ancora Modena al 33', un rimpallo premia Pierini: il tiro a giro va altissimo. Il primo squillo Cesena è al 34', a centro area Russini libera genialmente Bortolussi sul filo del fuorigioco, davanti a Gagno il 20 centra la traversa. Continuano le azioni manovrate del Cavalluccio, al 43' il diagonale di Caturano impegna il portiere di casa. Il Modena risale e con Pierini imbecca Tulissi, l'attaccante - prima di testa e di piede sulla ribattuta - trova i guanti miracolosi di Nardi. Il primo tempo scacchistico si chiude nel secondo minuto di recupero con Caturano a colpo sicuro trova il corpo di Gagno.
La ripresa si apre al 48' con un corner del Modena e il sinistro di Castiglia, pronto Nardi con i pugni; risposta del Cesena al 52', Collocolo dal limite esalta Gagno che respinge a lato. La trama vive di guardia reciproca e sussulti isolati. Al 60' esce Varutti zoppicante per Mignanelli, anche il primo giallo è del Modena al 61' con Corrado falloso su Caturano: nell'azione proseguita Bortolussi segna ma è in off-side. Caturano colleziona il giallo al 69' con l'intervento su Mattioli. Poco dopo Viali mette dentro Borello e Sorrentino per Russini e Caturano; Mignani risponde con Luppi per Scappini. Il Cesena ci prova ma non concretizza: 74', Sorrentino fa sponda a Bortulussi che anticipa Gagno in spaccata, palla sul palo. Castiglia ferma Sorrentino al 79' e si fa ammonire. Cambi cautelativi al 82' dei Canarini che inseriscono il trio Spagnoli - Prezioso - Bearzotti per Tulissi - Castiglia - Pierini. I bianconeri rispondono al minuto 86' con Petermann per Di Gennaro. Nel primo dei quattro minuti di recupero passa il Modena: dalla destra crossa Mattioli, sfiora Spagnoli mettendo fuori causa Longo e liberando Corradi che insacca tutto solo. La partita finisce male per il Cavalluccio che ha tenuto il pallino per lunga parte della partita, incapace di concretizzare le occasioni e scivolato sulla linea d'arrivo. Una battuta d'arresto che allunga a sei la striscia senza successi.

Il pagellone
Nardi 6,5: solo qualche brivido modenese nei primi 45', è decisivo in due tempi su Tulissi. Passa una ripresa in totale relax, nulla da dire e da fare sul gol subito.
Longo 5: il Modena comincia spingendo dalle sue parti. Il calo fisico avversario lo agevola e gestisce. Rovina tutto piazzandosi male e scivolando nell'azione decisiva del match. BANANA SPLIT
Gonnelli 6,5: torna in campo dopo una lunghissima assenza e lo fa in grande stile. Addomestica Scappini tenendolo lontano dalle trame della partita. HAS FIDANKEN
Maddaloni sv
Favale 6: approfitta della scarsa forma fisica del Modena. Spazi a volontà creati da Russini, arriva nel finale con la lingua alle caviglie.
Collocolo 6: pià ala che mezzala, l'anarchico tattico del Cesena si fa notare per le marachelle verso gli avversari e per qualche disattenzione difensiva. Viali deve tenerselo così com'è.
Di Gennaro 6: di lotta e di governo. Passare da un'inattività dal campo a giocare ogni tre giorni non è affatto semplice. Un paio di bagliori, chiude cotto e stracotto prima del 90'.
Steffè 5,5: tanta buona volontà non basta, mette pezze in zona difensiva ma ad inizio match una serie di palle perse apre la strada a Corradi e soci.
Bortolussi 5,5: si mette a disposizione in tutti i ruoli del tridente. L'immagine della versatilità offensiva trova un palo e una traversa. Da lodare per le occasioni create ma difetta della necessaria precisione.
Caturano 5,5: opera di sponda per la gioia di Borto&Russ. Una sola vera occasione per sconvolgere il copione ma manda malamente la sfera addosso a Gagno.
Russini 6: nel tridente mobile di Viali è l'elemento di rottura. Non sempre preciso e guardato a vista, rimedia con una discreta quantità di palle rubate e sgommate in trequarti.
Ciofi 6: destinato ad una domenica in ciabatte alle spalle di Viali, fa un buon ingresso a freddo. Contribuisce a zittire le punte emiliane.
Borello 6: meno anonimo rispetto alle recenti comparsate. Un paio di sterzate mettono in subbuglio il Modena. L'azione del gol avversario nasce da una sua persa ma la vera frittata è altrui...
Sorrentino 6: il centravanti di riserva risponde presente. Subito una sponda per Bortolussi, poi una conclusione. Sostituzione azzeccata in una domenica amarissima.
Petermann sv

Viali 5,5: il motore bianconero non gira come a fine 2020, quello gialloblù non sta messo meglio. L'atteggiamento sornione premia alla distanza ma, per la serie "Io vi guido ma siete voi i protagonisti", i suoi ragazzi commettono più volte peccato davanti alla porta avversaria. Commentiamo l'epilogo finale ripetendo per l'ultima volta un pensiero legato al match di Padova: "La differenza tra buona squadra e grande squadra passa dalle occasioni da concretizzare". Rimandato ancora una volta l'appuntamento con il riscatto.

1 commento:

  1. Continuiamo a buttare via punti. Quante occasioni sprecate.

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Seguici su Facebook

Ultimi commenti