domenica 18 ottobre 2020

Gubbio - Cesena 1-2 5° giornata Serie C 20/21

GUBBIO - CESENA 1-2
(56' Collocolo, 75' Malaccari, 86' Bortolussi) 

Sintesi
Pomeriggio di sole allo stadio “Barbetti” di Gubbio per la 5° giornata di Serie C. Un anno fa i bianconeri poterono esultare per 0-2, una pietra miliare sulla salvezza. Oggi il Cesena è a secco di vittorie in casa, mentre gli eugubini ancora non hanno vinto in stagione. Il primo sussulto è del Cesena al 5’ con la punizione ben scodellata da Favale al centro, ne nasce una mischia pericolosa e Cucchietti sbroglia tutto. Il Gubbio si fa pericoloso al 10’ perché il doppio colpo di testa di Collocolo favorisce Pasquato, il fantasista conclude in porta ma il tiro carambola su Pellegrini che in caduta gira a lato con Satalino in traiettoria! I rossoblù fanno il gioco in campo e guadagnano una serie di corner, proprio su uno di questi Pasquato colpisce la traversa proprio da tiro diretto! Al 21’ matura il calcio di rigore per il Cesena, in quanto Caturano è stato steso da Signorini su invito di Collocolo dalla bandierina. Fontani di Siena assegna il penalty e al 22’ Caturano spara centrale con Cucchietti che respinge di pugni e Steffè di testa impegna ancora l’estremo difensore di casa che alza sopra la traversa. Su contatto si fa male il numero 9 ed è costretto ad uscire per Nanni al 28’. Proprio il sammarinese al 36’ prova ad accentrarsi ma il suo sinistro è troppo debole. Sempre il titano al 40’ sul primo palo in acrobazia devia in porta ma conquista solo un corner. Nulla di fatto, gara che si accende con la punizione di Russini a lato di poco al 44’, poi Nanni di testa insacca ma Gonnelli ha commesso un fallo su un avversario. Squadre negli spogliatoi dopo due minuti di recupero sullo 0-0. 
Stessi undici interpreti nella ripresa, break di Ciofi al 48’, esterno destro per Bortolussi con caduta enorme in area, ma tutto fermo per fuorigioco. Buon piglio per il Cavalluccio. Pasquato si risveglia e da punizione dalla destra, il fantasista scodella ancora sulla traversa con Satalino battuto! Incredibile quanto accaduto! Poi arriva la luce: Steffè imbecca Collocolo e con un pallonetto fenomenale supera Cucchietti al 56’! Perla del centrocampista! Il Cavalluccio insiste e dopo tre minuti Russini supera un uomo e con un destro a giro mette paura a Cucchietti che si rifugia in tuffo in corner. Doppio cambio per il Cesena al 69’: dentro Ricci e Capellini per Longo e Steffè. Torrente rileva Ferrini per Sdaiugui. Al 73’ Pasquato accende la cerbottana e per poco non trova il pari, con la palla alta di sun soffio! Il Gubbio passa al 75’ con un grande spunto di Pasquato da sinistra e la mette sul secondo palo dove Malaccari insacca in tuffo con Satalino che non devia. Entra Capanni per Russini. I romagnoli vanno in deficit e gli umbri prendono possesso del campo. Nuovo cambio per Torrente: fuori Sainz Maza per De Silvestro. Colpo gobbo del Cesena: dalla destra Ciofi scodella per la capocciona di Nanni che carambola su Bortolussi, poi con un tocco sotto la palla carambola alle spalle di Cucchietti che si lamenta per un fallo subito dall’attaccante! Secondo sorpasso!!! Munoz rileva Formigoni e Lovisa dentro per Megelaitis al 92’. Finale avulso con le espulsioni di Signorini e poi scoppia la rissa con le espulsioni di Capellini e Pasquato.

Il pagellone 
Satalino 4,5: dopo gli errori da penna rossa evidenziati con la Feralpisalò, anche a Gubbio non cambia. Rischia grosso quando Pasquato va vicinissimo nel beffarlo dalla bandierina, fac-simile nella ripresa. da punizione. I rinvii non sono il suo forte. Malaccari lo becca per l’1-1 CERCARSI PORTIERE 
Longo 5,5: inizia bene poi si perde. Con Pasquato si fa dura ma regge finché ha benzina. 
Gonnelli 6,5: solido, fa a sportellate con Pellegrini, chiude tutto. 
Ciofi 6: con un braccio fasciato in stile Raw della WWE americana, fa una gara attenta e precisa. Pellegrini è una brutta bestia e lo ostacola come può, anche quando becca il giallo. Ad inizio ripresa si immedesima trequartista. 
Favale 5,5: soffre le spinte di Ferrini e Sainz Maza. Sul pareggio non è aiutato dai compagni per la posizione. 
Collocolo 6,5: rischia grosso al 10’ ma non si fa prendere dalla paura. Sigla il vantaggio con una perla preziosa.
Petermann 5,5: la squadra gira poco, prova a mettere ordine. Non va oltre al compitino. Ci si aspetta di più da lui. 
Steffè 6,5: fa il lavoro sporco a centrocampo, rischia di segnare sulla respinta del rigore di Caturano. Tante botte prese e date, sfodera l’assist per Collocolo. 
Bortolussi 7: un fallo su tre glielo fischiano, si fatica a metterlo in moto e quando lo fa è impreciso. Nell’unica vera palla gol la insacca. EROE
Caturano 4,5: imbrigliato al centro della difesa di casa, conquista il rigore del possibile vantaggio ma spara centrale. Esce dopo 28 minuti per infortunio. Giornataccia per lui.
Russini 5,5: non si assume troppe responsabilità nei primi 45 minuti, almeno aiuta in fase difensiva. Va a tratti alterni. 
Nanni 6,5: inaspettatamente entra per infortunio di Caturano e ha due palle gol. Il ragazzo cresce, la insacca anche ma il gol è annullato. 
Ricci 5: gettato nella mischia per alzare il tasso di esperienza nei momenti caldi del vantaggio. 
Capellini 5,5: mette professionalità e fisicità in mediana. Viene espulso nel dopo partita.
Capanni sv 

Viali 6,5: mette a riposo Ricci e preferisce Steffè a Capellini. Scelte giuste ma la squadra è ancora acerba. Aveva chiesto di saper soffrire e i suoi hanno ubbidito anche complicandosi la vita con il rigore sprecato e i due legni incassati. Dalla panchina non c’è lo scossone ma i tre punti arrivano quasi fosse segno del destino.

1 commento:

  1. Russini invece ha giocato bene oggi, finalmente. Imperdonabile Capellini: tra tanti giovani lui deve dare il buon esempio e invece guarda che combina. Ora si becchera' due o tre giornate almeno.

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Seguici su Facebook

Ultimi commenti