domenica 17 novembre 2019

Gubbio - Cesena 0-2 15° giornata Serie C 2019/2020

GUBBIO CESENA 0-2 (3' Butic, 90' Russini)

Sintesi
Prima apparizione del Cesena a Gubbio nella propria storia. Pioggia devastante ma terreno che regge alla grande. L’avvio è fulminante con Butic che al 3’ viene atterrato in area e Nicolini di Brescia non ha dubbi tra le furiose proteste dei locali. Il croato perfora Ravaglia e infila il vantaggio. Sempre lui tenta la doppietta ma la conclusione defilata è debole. Risponde il Gubbio in successione: Sbaffo dal limite deposita tra le braccia di Marson, mentre Zanoni ciabatta malissimo. L’episodio che muta ancora il match al 24’: Cesaretti viene espulso per doppia ammonizione e rossoblu in dieci. Modesto innesta Franchini per Capellini al 36’. Al 40’ Zerbin lavora bene a sinistra, di tacco Butic sfiora il colpaccio. Torrente innesta Manconi per Gomez. Chiude il colpo di testa debole di Sbaffo in pieno recupero di 3 minuti.
Nella ripresa esce subito per il Gubbio Meli per Tavernelli. Il Gubbio schiaccia il Cesena in avanti, Sbaffo in diagonale pela la porta, brivido per il Cavalluccio. Cambia anche Modesto: dentro Brignani per Brunetti al 62', poi Cinaglia lascia spazio a Sorrentino al 66'. Avanti con i cambi out Zecca, Zerbin e Valeri per Sarao, Russini e Giraudo. Al 78' Marson compie un grande intervento sulla girata di Manconi e chiude il risultato. Dopo tre minuti Russini spara alto da punizione, poi all'89' Sarao in contropiede salta anche Ravaglia ma non batte a rete, murato a pochi centimetri dalla linea. Al 90' sfonda a destra Franchini, poi Russini al centro con l'aiuto del palo infila il definitivo 0-2. Espulso al 91' il capitano Malaccari e al 95' gioiscono i bianconeri con gli oltre 500 presenti dalla Romagna. Vitoria che torna dopo quasi due mesi e porta ancora inviolata.


Il pagellone

Marson 6,5: un paio di palloni sbilenchi in rilancio non ne macchiano una partita solida con interventi puntuali. Parata fondamentale su Manconi nel finale.
Ciofi 6,5: elegante ed efficace. La spunta sugli avversari sempre o quasi: in crescita.
Maddaloni 6,5: è il più rude del pacchetto arretrato. Guida i compagni contro la banda di Juanito Gomez.
Brunetti 6: fa buona guardia con interventi puliti su un campo più adatto ai suoi trascorsi in Prima Categoria. Tiene duro fino all'infortunio.
Capellini 5,5: giocatore da battaglia, corre bene ma si mostra nervoso e, dopo un giallo iniziale, Modesto lo toglie per evitare danni.
Rosaia 6: il terreno non perfetto lo condiziona. Se la cava meglio in fase di interdizione.
De Feudis 6,5: colonna centrale. Non sempre perfetto ma Beppone è il passaggio imprescindibile del gioco bianconero.
Valeri 6: il trattore non va alla massima velocità. Meglio nello stretto e in copertura.
Zerbin 5,5 nascosto più del dovuto. Qualche lampo e pochi fatti concreti palla al piede.
Butic 6,5: si dimostra nuovamente glaciale dal dischetto. Gira alla ricerca della palla, si rivela utile alle spalle di Sarao.
Zecca 5: il suo momento positivo è finito un mese e mezzo fa. Nessun vero suggerimento per Butic. NOT STONKS
Franchini 7: cavalca la fascia creando grattacapi agli eugubini che non hanno armi per fermarlo. Assist perfetto per Russini al culmine di una prova eccellente. VARENNE
Brignani 6: alza la muraglia nel finale contro avversari ormai allo sbando.
Sarao 5,5: bene quando si tratta di battagliare nel finale. Voto negativo solo per l'occasione d'oro fallita nel finale.
Russini 6,5: ha fame di gol. Lo cerca, ci prova e, scaltro come una faina, lo trova. Bentornato.
Giraudo 6: fiato nei polmoni bianconeri per il forcing finale.

Modesto 6,5: non è il miglior Cesena della stagione. La squadra si mostra convinta dei propri mezzi, fatica a pungere ma sa come colpire quando trova campo. Nulla da dire - finalmente - sulla gestione dei cambi. Il Gubbio in inferiorità numerica non può nulla.

Curva Gubbio 6,5: buona prova del tifo eugubino. Carichi fin da subito, ne hanno da dire soprattutto alla terna arbitrale.

Curva ospiti Cesena 6,5: i quasi 500 in trasferta si riscaldano subito con il gol di Butic.

1 commento:

  1. Vittoria importante, bene. Però con la superiorità numerica dal 24esimo del primo tempo, non la si può chiudere solo al 90esimo! Com'è che non riusciamo mai a sfruttare la superiorità numerica? È la terza volta che succede.

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti