giovedì 7 novembre 2019

Da un derby all'altro, arriva la Reggiana

Qui Villa Silvia - La gioia è stata tanta ma i brividi non sono mancati nonostante il risultato positivo. Al Benelli un Cesena spumeggiante ha messo al tappeto un Ravenna tramortito dall'uno-due realizzato dall'insolito bomber Giraudo; i bizantini sono rimasti in dieci uomini e la rete di Franco pareva aver chiuso ogni speranza di rimonta giallorossa, arrivata invece grazie alle marcature di Nocciolini e Fiorani; la seconda espulsione per il team di Foschi ha spianato la strada per il penalty realizzato da Sarao poco prima del gong. Come si usa dire, bene ma non benissimo. Il Cavalluccio, mostratosi prima cinico in fase offensiva e attento in quella difensiva, ha semplicemente smesso di giocare prestando il fianco a un Ravenna poco ordinato ma pur sempre affamato. Chissà come sarebbe questo Cesena con un pizzico di raziocinio in più... Nel prossimo turno di Coppa Italia di Serie C ci sarà quindi il Piacenza che ha sconfitto 4-2 ai calci di rigore l'Imolese di Atzori.
La ripresa degli uomini di Modesto è avvenuta giovedì. Con la piena disponibilità di Brunetti sceso in campo a Ravenna dopo il lutto familiare che lo ha colpito, restano out per la gara di sabato con la Reggiana (ore 20.45) sia Sabato che Cortesi. Per loro due sarà un lento processo di recupero. Da valutare ancora Russini: il laterale offensivo è da qualche giorno un osservato speciale in quanto atteso al rientro dopo che nelle ultime 72 ore si è allenato con i compagni. Resta da capire se sabato potrà giocare uno scampolo di partita in stile rodaggio.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti