martedì 20 agosto 2019

Sarao, Brunetti e Franchini: "A disposizione del Cesena"

Qui Villa Silvia - Nuova giornata di allenamenti sotto il sole estivo. Dopo l'amichevole con il Milan terminata in parità tra gli applausi dell'Orogel Stadium Dino Manuzzi, i bianconeri hanno usufruito di un giorno di riposo e sono tornati a Villa Silvia lunedì pomeriggio.
La preparazione per l'esordio di campionato a Carpi è andata avanti anche martedi. C'è qualche notizia dall'infermeria: sabato sera Borello ha ricevuto un colpo alla gamba destra, il trauma si risolverà con lavoro personalizzato. Meno buoni gli aggiornamenti per Russini e Ricci: il primo ha un edema al quadricipite femorale destro mentre l'ex Carrarese accusa un'elongazione al quadricipite femorale sinistro. Le attuali condizioni pongono i due ragazzi tra gli esclusi dei convocati per Carpi Nel frattempo prosegue anche la riabilitazione dagli infortuni per Marson e Zerbin.
In serata la squadra ha sfoggiato davanti al pubblico dell'ippodromo di Cesena in occasione della serata di punta del Superfrustino. Lustrini per i calciatori che hanno sfilato sul palco accompagnati da tutto lo staff tecnico, dirigenti e soci.
La nuova quota abbonamenti è salita di altre 342 unità con il nuovo saldo giunto a 6108 fedelissimi per la prossima stagione.

E' partita la prevendita per la sfida in trasferta a Carpi in programma domenica 25 alle ore 15:00. I biglietti per il settore ospiti (Tribuna Est) possono essere acquistati presso la sede del Coordinamento (orari 9:00-12:30 e 15:00-19:00), nei punti vendita Listicket e nel web sul sito ticketone.it. Costo unico (comprensivo dei diritti di prevendita) € 8,00. Il giorno del match non sarà disponibile la vendita presso lo stadio Cabassi.

Sarao, Brunetti e Franchini con Pelliccioni durante la presentazione
Giornata di presentazioni a Cesena. Pelliccioni ha scortato Sarao, Brunetti e Franchini. Partiamo dall'attaccante Manuel Sara, 11 reti lo scorso anno al Virtus Francavilla.
"Son partito dalla Promozione, arrivare in Serie C col Cesena a 30 anni mi rende contento. Ho raggiunto un livello importante. Col passare degli anni ho imparato tante cose. Sono venuto qui col direttore Pelliccioni e mister Modesto per migliorare ulteriormente.
Francesco Modesto lo conoscevo perchè eravano nello stesso girone. E' stata una motivazione importante per la mia scelta perchè dà entusiasmo e fame.
Sono un attaccante che ha voglia di migliorarsi anche a 30 anni e vuole arrivare più in alto possibile.
A 30 anni mi prendo certe responsabilità, quelle di fare gol. Sono contento, vorrei migliorare il mio score di 11 reti dell'anno scorso.
Non basta fare gol, io sono a disposizione dei compagni. Sono qui per trovare le giuste misure.
I miei genitori sono di Caserta, mia nonna paterna di Catanzaro ma io sono cresciuto nella periferia a Milano. Io sono nato in una piccola società in Promozione per poi fare tutta la trafila. A Carpi non ho mai giocato, non ho fatto la Serie B mai in carriera.
Contro il Milan abbiamo dovuto fare molta fase difensiva, essere compatti e stretti. E' normale. Il mister ha lavorato molto e ci ha chiesto a noi attaccanti molto sacrificio.
In ritiro col Francavilla ho lavorato abbastanza, sono arrivato qui una dozzina di giorni fa e ci sono ambienti diversi. I ritmi sono molto alti, sto cercando di entrare in forma e potrà solo andare meglio, io sto bene.
Il Rende era una squadra giovane che ha fatto un campionato importante dove non dovava arrivare. Modesto ha fatto un grande lavoro rispetto alle aspettatite di inizio stagione.
Il girone B non l'ho mai fatto, troverò piazze dove non ho mai giocato".

Spazio quindi al difensore mancino Alessandro Brunetti.
"Non ci posso credere: ero in prova e sono rimasto qui. Fin da piccolo tifavo questi colori ed ora farne parte è un'emozione unica. In passato non avevo mai fatto il provino per il Cesena. In passato ero stato sempre al Romagna Centro.
Il direttore mi ha fatto un bel regalo di compleanno e quando mi ha stretto la mano tremavo dalla gioia. Sono stato contentissimo.
I primi giorni sono stati duri per me perchè i ritmi sono intensi e per la tiplogia di gioco che vuole il mister io non ho mai avuto altre esperienze. Sono passati i giorni e mi sono abituato.
E' molto diverso che giocare a Forlì: là ci sono poche centinaia di tifosi, qui quasi 10mila! Una volta in campo ti scivola tutto addosso e penso a giocare.
Cortesi lo conosco da tre anni. Ogni volta che partivamo lo vedevo sempre migliore di quello precedente. Anche al Romagna Centro ha fatto un grande salto di qualità. Se lo merita di essere qui.
Per me è il primo anno di Serie C e professionismo, sarà una bella prova.
Io ho avuto la fortuna di giocare un po' in tutti i ruoli: posso giocare al centro o come terzo mancino di difesa. Il gioco parte da dietro e mi piace molto. Nelle giovanili ho sempre fatto il terzino sinistro però ho giocato anche a destra al centro".

Finale per il giovane Simone Franchini di ruolo trequartista.
"Sono molto onorato di essere qui e infatti ho appena saputo della chiamata del Cesena non ci ho pensato un attimo e ho accettato, per la storia e per la grande piazza. Conoscevo dallo scorso anno Modesto e il suo gioco propositivo. Esalta le caratteristiche dei giocatori.
Sono partito lo scorso anno come mezz'ala ma poi sono stato messo sull'esterno sia a 4 che a 5 a destra o sinistra.
Mi piace molto Spinazzola nel mio ruolo.
Lo scorso anno ho fatto solo una rete ma voglio farne di più. Modesto pretende molto e spero di accontentarlo. Voglio dare il mio contributo alla squadra e arrivare il più in alto possibile.
Io sono di Modena è c'è mola rivalità con Cesena. L'anno dei Giovanissimi potevo scegliere se andare a Sassuolo o Modena e sono rimasto fino alla Primavera in neroverde. Mandelli e Pensalfini mi hanno fatto fare il salto di qualità al Sassuolo.
Al Sud mi ha formato molto giocare perchè è diverso. Fare il girone C non è facile perchè c'è gente tosta e bisogna stare sul pezzo tutti i giorni altrimenti vieni mangiato.
Nella rosa Agliardi e De Feudis sono dei punti di riferimento. Non hanno bisogno di presentazioni".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti