domenica 25 agosto 2019

Carpi - Cesena 4-1 1° giornata Serie C 2019/2020

CARPI CESENA 4-1 (19' Vano, 45' Borello, 59' Vano, 69' Jelenic, 91' Carletti)

Sintesi
Esordio nella calura estiva di fine agosto del Cesena in Serie C in casa della corazzata Carpi. La gara si capisce subito che sarà tostissima, ma la prima azione degna di nota è di Franchini al 7' con una conclusione alta dal limite. Dopo due minuti è Rosaia che impegna Nobile, poi sale in cattedra il Carpi. Al 10' Pezzi dal limite infila una bella botta che si stampa sui cartelloni pubblicitari con Agliardi fermo. Hraiech impegna Agliardi che si rifugia in corner, poi al 19' in mischia ancora dalla bandierina Vano risolve e ribatte in rete per l'1-0. Il Cesena prova a farsi in avanti ma ha sbocchi solo al 44' con il tirocross di Sabato che viene respinto da Nobile, raccoglie Valeri che impegna ancora l'estremo difensore biancorosso che però è perfetto. Al 45' l'1-1 è realizzato da Borello, bravo sul secondo palo ad infilare al volo.
Nella ripresa al 59' il Cesena non trova il bandolo della matassa e Vano di testa anticipa Sabato con la complicità di Agliardi e infila il sorpasso del 2-1 per il sesto gol stagionale fino ad ora. I bianconeri con Butic sfiorano il pari immediato, ma al 68' Sabato atterra Hraiech in area e rimedia il secondo cartellino giallo che gli costa l'espulsione. Il Cesena in inferiorità incassa il 3-1 di Jelenic dal dischetto. Solo al minuto 83' Sarao di testa centra il palo lungo ma al 91' Carletti con una stoccata arrotonda per il 4-1 finale.
I circa 1000 tifosi bianconeri tornano a casa delusi da questo esordio shock in casa comunque di una formazione accreditata per la vittoria finale del torneo e neo retrocessa dalla Serie B.

Il pagellone

Agliardi 5: la palla balla troppo vicino a lui sul primo gol e nell'azione del rigore esce con timore. Una parata nel primo tempo e nulla più. 
Maddaloni 5,5: varie volte a terra per reclamare falli, così facendo dimentica di difendere come Dio comana. Tutto sommato il migliore là dietro nell'arco dei 90 minuti. 
Brignani 6: guida il reparto e può poco sugli errori dei compagni. Ammonito, il mister lo toglie eliminando il riferimento difensivo. 
Sabato 4: perde l'uomo sui primi due gol e provoca il rigore. È lui il vano (rigorosamente minuscolo) del Cesena. SABATRAGICO 
Franchini 4,5: non ci capisce nulla. Male quando avanza, non la passa mai in avanti facilitando il compito degli avversari. 
Rosaia 5: in affanno. Poche idee con la palla, va peggio quando la giocano gli altri. Come una pornostar miope, la vede poco. 
Franco 5,5: prova a dare brio, fa poco meglio rispetto a Rosaia compagno di reparto. Mancava De Feudis e si è visto. 
Valeri 5,5: nel primo tempo prova la featuring con Russini. Buono l'impegno, insipido il pezzo. Lo attendiamo al varco. 
Borello 6: Black Hole Franchini non lo vede, i due centrali di centrocampo si dimenticano di lui. Pescato bene da Russini per il pari, finisce anche lui nella buca scavata dal Carpi. 
Butic 5: dove è finita la punta che cercava palla e giocava di sponda? Oggi male male. Ligi lo annulla... non è una barzelletta. 
Russini 6: è l'unico in grado di andar contro al torpore che blocca i compagni. Spesso fin troppo lezioso, bravo però nello slalom che di fatto crea la rete bianconera. UNICO ED ULTIMO 
Ricci 4,5: dovrebbe mettere al riparo il Cesena e finisce per mandarlo a picco. Gioca con gli occhi rivolti verso Agliardi. 
Cortesi 6: entra per mezz'ora ma può poco, la squadra naviga già senza timoniere. 
Sarao 5: vedi sopra ma con un'aggravante. Ha un'occasione a babbo morto e fa di tutto per non calciare in porta. 
Valencia sv 
Brunetti sv 
 
Modesto 5: trova una squadra che pressa a tutto campo e raddoppia in fascia: Cesena in apnea. A sua discolpa le prestazioni deludenti dei veterani, di contro dovrà spiegare l'aver schierato Russini, Butic, Franchini e Ricci, tutti reduci da infortuni o affaticamenti.
 
Curva Carpi 6: pochi e accaldati. La temperatura aumenta con i gol della squadra. Quattro boati che spaventano anche gli opposti bianconeri.
 
Curva ospiti Cesena 6: voto alzato per via degli oltre 800 divisi tra settore ospiti, spicchio di gradinata e tribuna. La giornata parte bene ma il tifo viene un po' meno seguento il ritmo scialbo della squadra. Poca partecipazione dai tifosi piazzati lontano dalla 'zona calda'.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti