BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

martedì 18 dicembre 2018

Ciofi: "Squadra unita, il primato è il giusto premio"

Qui Villa Silvia - Una domenica particolare, di quelle che nemmeno sei mesi fa, quando l'A.C. Cesena era con l'acqua alla gola, ci si poteva immaginare. Una vittoria sofferta a Castelfidardo con Agliardi protagonista e la contemporanea sconfitta casalinga del Matelica contro il Campobasso regalano il primato solitario ai bianconeri. Per la prima volta nella sua storia, il Cesena FC è davanti a tutti. Ora il Cavalluccio dovrà preoccuparsi di fare bottino pieno anche nella sfida con il Real Giulianova di sabato sera (calcio d'inizio alle ore 20:30): un successo contro il club abruzzese consentirebbe di chiudere l'anno e il girone d'andata con il titolo virtuale di campione d'inverno.
Le colline leggermente imbiancate di Villa Silvia hanno fatto da contorno alla ritorno al lavoro dei ragazzi di mister Angelini. Dopo una prima fase di riscaldamento muscolare in palestra, i giocatori sono passati sul rettangolo verde dove hanno svolto diversi esercizi sul possesso palla. Nel finale di giornata è stata disputata una partitella a campo ridotto. Assenti gli infortunati Valeri, De Angelis e Zammarchi: quest'ultimo si sottoporrà nella giornata di mercoledì alla risonanza per verificare lo stato dell'infortunio alla schiena. Seduta ridotta per Ciofi, alle prese con una botta ricevuta domenica scorsa.
Ricciardo e compagni torneranno ad allenarsi al Rognoni mercoledì pomeriggio.

La trasmissione Pianeta Bianconero, andata in onda su TeleRomagna, ha ospitato il giovane difensore Andrea Ciofi, ormai punto fisso della formazione bianconera: "Il terreno a Castelfidardo ha condizionato la partita, è stato difficile giocare ma siamo stati bravi a portare a casa la vittoria
L'atteggiamento non è mai stato sbagliato, nemmeno quando i risultati erano negativi. Anche nell'ultima partita abbiamo avuto molte occasioni. Domenica ci siamo abbassati troppo regalando campo agli avversari ma siamo rimasti uniti. 
In alcune partite abbiamo rischiato, per fortuna Agliardi sta facendo molto bene e ha salvato spesso il risultato. Lui e Benassi sono giocatori esperti e si fanno sentire guidando me e il resto della squadra che è sempre rimasta unita: ognuno di noi ha dato un contributo per raggiungere l'attuale primo posto.
Il Matelica? Non mi aspettavo il loro calo improvviso così come mi aveva sorpreso l'incredibile striscia di vittorie consecutive.
Sono a Cesena da gennaio e ho fatto mezza stagione in Primavera quindi conoscevo già la città e il calore della gente romagnola
Ho avuto la fortuna di allenarmi con la Roma, in particolare con Totti, un idolo per me".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti