BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

sabato 8 dicembre 2018

Cesena - Vastese 4-1 16° giornata Serie D 18/19

CESENA VASESE 4-1 (26' e 29' Ricciardo, 38' Fiore, 39' Fortunato, 73' Tortori)

Sintesi
Gioca in notturna e splende il Cesena nel turno numero 16 di Serie D. Ad aprire le note di giornata è il Matelica che incassa la seconda sconfitta consecutiva ad opera della Recanatese 3-2.
Al Manuzzi è Gianpaolo all’8’ a mandare a lato a giro, poi è solo Cesena in campo. Infatti all’11’ De Feudis scarica in porta una palla che si alza sopra la traversa solo per merito del portiere Selva. A sinistra Alessandro inizia ad ingranare la marcia più veloce e proprio dalla sua parte nascono i maggiori pericoli. Infatti al 13’ da un suo assist Ricciardo prova la zampata e Selva salva tutto in maniera straordinaria. Al 19’ il tiro cross ancora dell’attaccante esterno viene respinto dal portiere ma Tortori non ne approfitta in maniera adeguata. Si arriva quindi al 23’: la punizione di Alessandro è sventata ancora da Selva in corner. A sbloccare il match ci pensa Ricciardo al minuto 26’: da calcio da fermo Selva respinge corto e l’attaccante non fallisce il tap-in. Bastano solo 3 minuti per la doppietta: la zampata del numero 9 perfora Selva per il 2-0. Il Cesena però concede un calcio da fermo che riapre la partita, dalla mattonella giusta Fiore al 38’ insacca l’accorcio. Alla ripresa del gioco però è Fortunato riportare al doppio vantaggio il Cavalluccio (39’) dopo che Tortori in scivolata centra il palo. Al 43’ il neo bianconero sfiora addirittura la doppietta con un diagonale mandato in corner da Selva distesosi in tuffo. Dopo 1 minuto di recupero le squadre si ritirano negli spogliatoi.
Nella ripresa esce subito Gianpaolo per Shiba tra gli ospiti. Alza i giri la squadra di Montani con Fiore che al 52’ sbaglia un rigore in movimento, poi al 53’ Leonetti viene murato da Agliardi. Angelini rileva quindi Fortunato per Biondini, mentre Palestina esce per Palumbo per gli abruzzesi. Al 60’ Campagna calcia fuori dal limite, e riprendono i tanti cambi: fuori D’Alessandro per Stivaletta e poi Tonelli rileva Ricciardo applauditissimo. Al 73’ arriva quindi il poker: Tortori alza la testa e mira per il 4-1 finale. C’è spazio anche per Tola che fa rifiatare De Feudis, quindi anche Capellini entra per Alessandro al 75’. Al 79’ Valeri lascia il campo per il giovanissimo Poggi. Prima della chiusura, al 93’, arriva ancora la conclusione di Campagna che è imprecisa di poco al minuto 82. Ora il Matelica è -1.

Il pagellone
Agliardi 6: commette il primo errore in stagione smanacciando male sul gol di Fiore. Presente sulle altre occasioni ospiti. CAPPELLINA
Noce 6,5: il terzino di posizione risolve tante beghe nella propria trequarti. Solido e compatto.
Ciofi 6: suda solo nel primo tempo. Basta un'occhiata con Benassi per andare d'accordo.
Benassi 6: vedi sopra. Shiba non incide e il secondo tempo è quasi una passeggiata.
Valeri 6,5: lascia il Phantom a casa e si accontenta di scorrazzare con il Ciao. Stasera non serviva molto per fumarsi i biancorossi.
Campagna 6,5: la cura del Conte dà i suoi frutti. Spezza e compone, un classe 2000 coi fiocchi.
De Feudis 7: guida il gioco col Toscano in bocca, senza patemi in interdizione. Acclamato dal Manuzzi all'uscita dal campo.
Tortori 7: nel primo tempo gli manca sempre il centesimo per fare l'euro. Più consistente nella ripresa dove trova il gol della staffa.
Fortunato 7: assist, gol, caffè e ammazzacaffè. Rinforzo già determinante, gli basta un'ora per dettare legge.
Alessandro 6: ancora lontano dalla condizione settembrina. Fa' quanto basta tra un assist per Ricciardo e un bacio con la lingua al pallone.
Ricciardo 7,5: tutto ciò di cui il Cesena ha davvero bisogno. Visto l'infortunio, non dovrebbe essere straripante e invece... FALCO REALE
Biondini 6: il prodotto di Montiano ritorna in un match ormai in cassaforte. Lo aspettiamo in prove più impegnative.
Tonelli 6,5: entra e ruba subito un pallone. Punta la porta, crea spazi. "Interessanti prospettive per il futuro".
Tola 6: al pari del Biondo, deve solo amministrare un risultato ormai omologato.
Capellini sv
Poggi sv

Angelini 6,5: la vince schierando gli undici più in forma. Fortunato gli dice bene, Ricciardo è tornato in campo alla grandissima e la Vastese non va oltre la punizione di Fiore.

Curva Mare Cesena 6: i gol scaldano i gradoni e la voce ma si può fare, sia come presenza che come potenza nei cori.

Curva Ferrovia Vastese 6,5: tutti compatti dietro lo striscione e un bandierione. Partita storica anche per loro.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti