BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 16 dicembre 2017

Parma - Cesena 0-0 19° giornata Serie B 17/18

PARMA CESENA 0-0

IL RACCONTO DELLA GARA
Ritorna il derby della via Emilia tra Parma e Cesena con Cascione che riparte dal primo minuto dopo tanto tempo. Prime avvisaglie del Parma che preme forte: Insigne al 9’ impegna Fulignati che si rifugia in corner. Ci prova anche Insigne al 19’ dal limite, sinistro a giro fuori di poco. La gara scivola via senza occasioni, fino al 38’ quando Laribi in spaccata mette in mezzo dal fondo per Dalmonte che insacca ma l’arbitro ferma tutto perché la palla era uscita. Si va al riposo sullo 0-0.
Nella ripresa al 48’ prima conclusione a giro firmata da Di Gaudio, troppo debole per Fulignati.
Prima occasione per il Cesena: Jallow dalla destra mette uno spiovente, Lucarelli svirgola e Laribi ne approfitta impegnando Frattali in corner! Sugli sviluppi del calcio d’angolo Esposito frana in area tirato da un avversario per la maglia. Il Parma risponde con la girata di Baraye, palla sul fondo di poco al 57’. Cambi: dentro Silogardi per Di Gaudio, mentre Vita rileva Cascione esausto al 77’. Il Cesena va avanti ma il Parma con Gagliolo va vicinissimo al gol dal limite, palla alta di poco sopra la traversa. Castori innesta Cacia per Jallow e Moncini per Dalmonte. D’Aversa risponde al 88’ con Scaglia per Bazzocchi. Sì va nel recupero, fuori Scozzarella per Corapi al 92’. Dopo cinque minuti finiscono le contese, con il Cesena in avanti che guadagna un punto preziosissimo!

PAGELLONE
Fulignati 6,5: pochi veri interventi per il portiere ex Palermo. Una parata sul tiro a giro di Insigne, qualche uscita con i tempi giusti compresa una efficace a centro area che sorprende tutti. Bene così. LE COSE BELLE
Donkor 6: una partenza pulita e un finale sporco. Comincia intervenendo con i tempi giusti, si fa poi ammonire per proteste e comincia una guerra fisica/psicologica che comunque gli dà ragione. DIPLOMATICO A MODO SUO
Esposito 6,5: lo spauracchio Parma, seppur "spuntato", viene spento da Andreone. Se Fulignati viene impegnato di rado è anche merito suo. SECURITY
Scognamiglio 6: meno pulito rispetto al compango di reparto, tuttavia la prestazione non è affatto da buttar via. Rude come al solito, riesce nell'impresa di farsi ammonire per un colpo al volto in area avversaria. BRUTTO E CATTIVO
Perticone 6,5: il factotum della città si divincola bene anche da terzino sinistro. Giornata in trincea conclusa con un pareggione pesante. FIGARO
Fazzi 6: non è partita da scorribande. Castori gli chiede sacrificio e lui ricambia, se la cava sia in fascia che da mediano. SOLDATINO
Kone 6: tra i trecentoquarantadue ammoniti del Cesena figura pure il buon Moussa. In questo periodo non conosce prestazioni sottotono, i quattro gatti che ne tessono le lodi dalla sua prima stagione in Romagna stanno gongolando. SUL CARRO
Cascione 5: corsa affannosa per oltre un'ora sul prato verdastro del Tardini. L'ammonizione lo limita nei momenti cruciali del match, risponde con qualche giocata d'esperienza ma poco altro. CINQUANTA SFUMATURE DI RISERVA
Dalmonte 5,5: uno con il suo passo dovrebbe prendere palla e arrivare in porta. Poco "svelto" nelle giocate, cerca spesso il compagno libero ma i parmensi non faticano a contenere i suoi rari sprazzi di fantasia. CHIUSO
Laribi 6: nascosto tra le linee, esce allo scoperto quando gli emiliani accusano la stanchzza. E' suo l'unico tiro in porta del Cesena ed è quello più pericoloso di tutta la partita. ACCHIAPPA LA TALPA
Jallow 5,5: Lucarelli gli mette le mani in faccia dopo pochi minuti, giusto per fargli capire chi comanda nel quartiere. Il gambiano spintona, sbotta e finisce per non vedere la porta. PISCHELLO Vita 6: il dodicesimo uomo di Castori entra per dare fiato alla squadra e guadagnare qualche metro sulle ripartenze. Faceva brutto metterlo dal primo minuto? TONI KUKOC
Moncini sv
Cacia sv

Castori 7: chi non avrebbe firmato per il pareggio? Il Cesena non segna ma non prende gol. Se la cava alla grande nonostante debba far affidamento a un centrocampo decimato. Un punto che ne vale almeno due.

Curva Nord Matteo Bagnaresi Parma 6: il pubblico non è quello delle grandi occasioni. Si fanno sentire durante l'incontro ma spesso cedono il fianco ai cori dei cesenati. Poco colore, diverse pezze appese. Da rispolverare, soprattutto in gradinata dove regna il vuoto totale.

Curva ospiti Cesena 6,5: oltre settecento presenze nel settore bianconero tra bandierine e stendardi dei gruppi. Il viaggio in treno, strisicone iniziale per i casalinghi, la partita del Magico, un pareggio d'oro. Non è così male la vita del tifoso cesenate (ultimamente).

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti