BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 6 novembre 2017

I numeri bianconeri: boom in attacco e classifica cortissima

Jallow abbracciato dalla squadra a Chiavari (foto Ac Cesena)

Qui Villa Silvia - Il Cesena reduce dal pareggio di Chiavari (doppio vantaggio di Jallow rimontato dalle reti dell'Entella realizzate da La Mantia e Diaw) ha sfruttato due giorni di riposo, le operazioni riprenderanno martedì alle ore 15:00 con il primo allenamento settimanale al centro sportivo di Villa Silvia. Dalmonte e Panico saranno assenti giustificati in quanto entrambi impegnati con la nazionale Under 20 fino a giovedì quando affronteranno la Germania per il torneo 8 Nazioni e rientreranno in gruppo solo per le ultime due sedute prima del match interno di domenica prossima contro la Salernitana. Da valutare le condizioni fisiche di Agliardi (Castori spera di recuperarlo già per la prossima sfida), Perticone (tornerà a giorni in gruppo), Cacia (ancora un mese fuori), Donkor (la testata ricevuta da La Mantia non ha causato danni gravi) e Jallow (la botta rimediata sabato è già acqua passata).

E' giunto il momento di una rapida analisi statistica della squadra di Romagna. A poco meno di un terzo di campionato il Cesena ha raccolto 13 punti in altrettanti match, solo la differenza reti (-8) costringe il Cavalluccio all'ultimo posto in classifica dietro a Pro Vercelli, Ternana e Ascoli. 
L'esonero di Camplone e il gradito ritorno di Castori hanno lasciato il segno, infatti il tecnico marchigiano ha ottenuto 9 punti in 6 incontri (media punti 1,50): un bottino certamente migliore rispetto a quello delle prime 7 giornate (4 punti per una media pari a 0,57). 
I bianconeri stanno sopperendo all'assenza di un bomber di peso come Cacia con le reti realizzate da Jallow e compagni, sono 12 quelle "marchiate" Castori (17 da inizio campionato). Il dato dei gol subiti da Fulignati e Agliardi non è rassicurante (16 con Camplone, 9 con la nuova guida tecnica) ma altre squadre stanno soffrendo alla pari se non peggio, infatti anche la Ternana ha incassato 25 reti ed il Foggia è già a quota 31. 
Dall'arrivo di Castori il Cesena si è risvegliato sotto porta seppur debba ancora fare i conti con una evidente difficoltà nel mantenere saldo il risultato, vedi le rimonte subite da Novara ed Entella in una settimana. 
Ora è giunto il momento di stabilizzare questi numeri e tentare una risalita che oggi pare tutt'altro che impossibile, basta osservare rapidamente la graduatoria per notare che lo Spezia in quindicesima posizione dista solo 2 punti mentre la casella numero 8 è occupata dal Parma con 20 punti in tasca e la capolista Frosinone ne vanta 23. Nulla è impossibile, la corsa salvezza coinvolge buona parte delle contendenti e già il match con la Salernitana - 4 vittorie, una sola sconfitta e ben 8 pareggi - può rappresentare un trampolino di lancio verso una posizione più nobile in classifica.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti