BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 15 novembre 2017

Agliardi: "Castori è un grande motivatore"

Qui Villa Silvia - Terzo allenamento mattutino di questa settimana per i ragazzi di mister Castori. La seduta odierna svoltasi sul campo sintetico principale è cominciata con lungo riscaldamento con l’ausilio del pallone, di seguito la rosa è stata impegnata in alcuni percorsi di forza e rapidità. Nella seconda parte l’attenzione è stata puntata sui movimenti tattici con alcuni esercizi specifici a campo ridotto.
La partitella di fine giornata si è conclusa con la vittoria per 2 a 1 della squadra verde grazie alle marcature di Rigione e Jallow mentre il giovane Maleh è andato a segno per il team perdente vestito di nero. Un piccolo raggio di luce è spuntato dal cielo plumbeo di Villa Silvia: Daniele Cacia è tornato in gruppo, come preannunciato ieri l’infortunio al polpaccio è ormai alle spalle e ora gli manca solo ritrovare una forma accettabile prima di poter calcare il campo anche in campionato. Presenti anche Panico e Dalmonte appena rientrati dall’impegno con l’Italia Under 20, il primo si è dedicato a un lavoro specifico per recuperare al meglio dopo il match disputato ieri contro i pari età olandesi. Donkor continua ad allenarsi a parte e nei prossimi giorni si sottoporrà a nuovi esami per monitorare il colpo al capo subita ormai due settimane fa a Chiavari. Out ancora Di Noia ed Eguelfi. Giovedì alle ore 15:00 è previsto un nuovo allenamento al centro sportivo A. Rognoni per preparare la sfida di sabato prossimo ad Empoli.

Federico Agliardi è stato ospite di Radio Gamma.
"Il mio primo pallone era da basket, a 6 anni ho fatto minibasket poi sono passato al calcio nella squadra del mio paese. Mi è sempre interessato il calcio ma all'oratorio giocavo al pallone con i miei amici, alla fine crescendo, sugli 11 anni ho scelto la mia via grazie ad un amico di mio papà che era portiere.
I primi anni li ho passati a Brescia, lì c'è un movimento molto forte anche nel calcio femminile che fa la Champions. Il settore giovanile è importante, in passato sono usciti ottimi giocatori ed anche adesso, in misura minore, dà soddisfazioni al panorama nazionale.
Se non avessi fatto il professionista, avrei continuato la scuola. Sono diplomato, i miei genitori hanno sempre creduto di dover continuare gli studi, provengo da una famiglia umile. Ho dato anche esami all'università in Scienze Economiche e non so se arriverò alla laurea, anche perchè al giorno d'oggi è difficile trovare un impiego anche con la laurea.
Prima di entrare in campo ascolto sempre la musica, adoro i Pink Floyd.
La mancata qualificazione al Mondiale è un argomento delicato: per Buffon chiudere la carriera così è dura, io lo considero il portiere più forte dopo i 20 trascorsi ad alti livelli. E' difficile andare avanti ma lui ha il carisma e le potenzialità per andare avanti. Ora in Federazione dovranno essere prese decisioni importanti, ciò che è successo è epocale e bisogna ripartire per fare qualcosa di nuovo.
Quando decisi di fare il portiere mi chiedevano tutti se fossi matto. Bisogna essere portati ma occorre lavorare quotidianamente. Ognuno ha le sue caratteristiche e le qualità, da ogni situazione si impara sempre qualcosa. 
In Romagna si mangia molto bene, in cucina me la cavo, anche se non tanto spesso mangio fuori, preferisco stare in casa.
Castori è di poche parole ma che pretende tanto. Lo conosco da poco, so la sua carriera ma è un motivatore che non ho mai trovato, questa cosa mi piace un sacco. Le motivazioni sono alla base di tutto. Picchia giù duro.
Non sono scaramantico ma sono molto abitudinario, a volte fin troppo, anche a casa. Sono ordinatissimo, quasi noioso.
In questo momento facciamo fatica in campionato, la classifica per ora dice che siamo da quella posizione. Ora abbiamo tanta rabbia a rammarico perchè andando in vantaggio non riusciamo a portare a casa punti. Qui dobbiamo lavorarci, sono convinto che non è quella la nostra posizione e c'è consapevolezza che siamo sulla strada giusta continuando a picchiare in questa direzione. Alla fine i risultati arriveranno".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti