BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 11 febbraio 2017

Cesena - Bari 1-1 25° giornata Serie B 16/17

CESENA - BARI 1-1 (16' Floro Flores, 55' Ciano)

IL RACCONTO DELLA GARA
Il Cesena fa ritorno all'Orogel Stadium Dino Manuzzi dopo il successo di sei giorni fa al Cabassi di Carpi, prima gioia in trasferta nel corso di questo campionato di serie B. Mister Camplone ripropone  contro il Bari lo stesso undici iniziale, visto domenica scorsa. In panchina si rivede Falasco, seduto vicino a lui anche i neo acquisti Crimi e Donkor, tribuna per Capelli che ancora non è al top della condizione. Dall'altra parte Colantuono risponde con un 4-3-3 ricco di grandi nomi per la categoria, Floro Flores e Brienza tra i tanti.
Partenza rapida e aggressiva dei baresi che chiudono gli avversari, match combattuto sui due fronti,  l'arbitro Minelli fischia molto. Nei primi dieci minuti non si vedono tiri dei giocatori verso i due portieri. Rete del Bari al 17': corner battuto da Brienza, sul secondo palo c'è Floro Flores che insacca  di testa alle spalle di Agliardi. Vantaggio meritato per i pugliesi. A metà ripresa pare evidente la difficoltà del cavalluccio nel giocare la sfera e nel fermare gli inferociti galletti. Ammonito Morleo al 30'. Proteste veementi dei giocatori e dei tifosi del Cesena, disturbati ad ogni azione dal suono dei fischietti proveniente dal settore ospiti. Occasione per Kone al 34', un pallone uscito dall'area barese viene colpito dall'ivoriano, la conclusione termina fuori alla destra di Micai. 43', ancora Kone pericoloso su cross di Balzano ma per un soffio non c'è il tocco giusto. 60 secondi di recupero chiudono il primo tempo, il Cesena sta perdendo per una rete a zero.
Romagnoli in sofferenza sulle corsie esterne dove terzini e ali biancorosse stanno dominando, meglio in mezzo al campo con Schiavone che sta emergendo con il passare dei minuti.
Nessuna sostituzione all'intervallo. 54', giallo per Basha. Ciano sul pallone, punizione centrale dai 25 metri: tiro a giro che si insacca alla sinistra di Micai! Uno a uno, gol magistrale di Ciano! Bari ad un passo dal raddoppio al 60', Floro Flores entra in area e scarica il tiro in diagonale che termina a lato di pochi centimetri. 63', altra punizione per Ciano: il tiro va alto sopra la porta barese. Il numero ancora protagonista al 66', il suo destro al volo impegna Micai. 70', cambio del Bari con Greco che rileva Salzano. 72', nel giro di un minuto Schiavone si fa ammonire e poi esce per Crimi. La rete del pari ha definitivamente risvegliato l'animo del Cesena che ora sta chiudendo tutti gli spazi in difesa e oltre la metà campo riesce ad attaccare con buona lena. 75', Cocco viene toccato in area ospite ma l'arbitro lascia correre.
Al 76' giallo per il neo entrato Crimi. Girandola di cambi: cambio Romizi - Brienza al l'81' e Raicevic - Floro Flores all'86'. Anche Sabelli viene ammonito all'88'. Garrivano spara alto dal limite al 90' e subito dopo viene sostituito da Vitale. 5 minuti di extratime nei quali si registra l'ultimo cambio di Camplone che inserisce Rodriguez al 92'. Poche emozioni nei secondi finali, il Bari rallenta ogni ripresa del gioco accontentandosi del punticino. Un altro rigore reclamato da Camplone e cesenati ma null'altro accade. Il triplice fischio di Minelli chiude la contesa.
Bene il Bari all'inizio, bene il Cesena alla fine: il pareggio è il risultato più giusto per questo incontro. Romagnoli in ripresa nella seconda frazione con Ciano in evidenza sia per la rete segnata che per la mole di gioco creata vicino e lontano dalla porta del Bari.

PAGELLONE
Agliardi 6: incolpevole sul gol, ha davvero poco da fare da oggi. PANTOFOLE 
Perticone 6: blinda la sua posizione dagli assalti avversari di Brienza e Salzano. BUNKER 
Rigione 6: si ritrova davanti Floro Flores e lo limita. ALUNNO 
Ligi 6: dalle sue parti non è facile con Brienza e Salzano ma di sbavature ne commette poche. BENE BENE
Balzano 5,5: nel primo tempo ha la via murata da Morleo e Salzano che lo ingabbiano. Sul gol ospite ha il compito di badare a Floro Flores ma lo perde. SBADATO 
Kone 6: se c'è da mettere la gamba lui la mette. Non molla mai. FOSFORO 
Schiavone 5,5: primi applausi per lui, deve uscire per infortunio. Basha è una dura bestia. A TESTA ALTA 
Garritano 6: gira a vuoto e non trova il bandolo nella matassa come i compagni nel primo tempo. Nella ripresa emette bagliori a tratti ma incide poco. STOPPATA 
Renzetti 5,5: è un testa a testa continuo con Sabelli, ne esce un po' nella ripresa. 
GALOPPINO 
Ciano 6,5: come al solito lui è un diesel, gira poco e male se limitato nei primi 45 poi sveglia il Manuzzi con una pennellata delle sue e prova almeno altre 2 tentativi. DIAMANTE 
Cocco 6: si sbatte, non si abbatte. Tante sponde e falli recuperati, cerca il pallone anziché fare il baluardo là davanti. Nel finale prova a cercare il gol. GIOIA MANCATA 
Crimi 6: lotta come un mastino quando rileva Schiavone. Fa al caso nostro. BENVENUTO 
Vitale sv 
Rodriguez sv

Camplone 6: Colantuono è un volpone e nel primo tempo è davvero un rebus da cui se ne esce solo nella ripresa. Il centrocampo ospite ha qualità superiore e lo fa vedere. I cambi non lo aiutano, ma la gara viene comunque raddrizzata. Un buon punto che dà morale e mantiene un buon ritmo ai bianconeri.

Curva Mare Cesena 6: c'era tanta attesa per questo match. In termini di pubblico la risposta è stata degna, la voce un po' meno. Pochi striscioni e stendardi appesi, bandiere ok e sventolio continuo.

Settore Ospiti Bari 6,5: circa 1000 biancorossi che cantano e sperano dal pre gara fino al novantacinquesimo. Calano nel finale quando gli assalti locali aumentano. Da segnalare un petardo.

INTERVISTE POST PARTITA
Andrea Camplone
"Abbiamo retto bene l'urto, un bel punto guadagnato. Peccato perché nel finale potevamo andare in vantaggio con diverse occasioni. Sono contento del processo di crescita che stiamo vivendo.
Il gol subito? Tutta la squadra ha colpa, inutile incolpare il singolo giocatore.
Rigori? Preferisco non parlarne perché poi ci roviniamo la stagione.
Crimi si sta inserendo, a Carpi giocava in un altro ruolo. Mi è piaciuto il nostro atteggiamento, non era facile contro un Bari che ha tanti nuovi buonissimi giocatori".

Stefano Colantuono
"Cesena è una piazza che mi piace moltissimo, sui giornali si è fatta tanta poesia. Sintetico? Anni fa era perfetto, ora si è consumato forse, ma il campo rimane veloce.
Abbiamo disputato il nostro miglior primo tempo di tutto il campionato, il vantaggio iniziale era giustissimo. Sono contento a metà, non mi è piaciuto quanto successo nella ripresa: gli avversari hanno tirato poco, noi abbiamo rischiato il giusto ma non siamo riusciti a vincere.
Il successo in trasferta? Arriverà prima o poi,  è innanzitutto una questione mentale. E' un campionato equilibrato, nessuna delle ventidue squadre sta dominando".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti