SASSUOLO CESENA 1-2 (3' Pellegrini, 81' Ciano, 84' Laribi)

IL RACCONTO DELLA GARA
Il Cesena torna in campo al Mapei Stadium per affrontare il Sassuolo nell'ottavo di finale della Tim Cup. Mister Camplone propone il 3-5-2 e lascia il neo arrivato Cocco in panchina, dal 1' in avanti Rodriguez e Ciano; Vitale regista e Agazzi torna momentaneamente titolare. Subito rete del Sassuolo al 3'! Corner neroverde, Agazzi respinge e Pellegrini non si fa trovare impreparato: Balzano e Renzetti poco attenti nell'occasione. Ancora neroverdi in avanti al 6' con Iemmello che non sfrutta il passaggio dalla destra di Adjapong.
La reazione cesenate si vede minuto per minuto ma per il tecnico bianconero non basta, Ligi e Balzano sono troppo imprecisi con il pallone tra i piedi. Ligi viene ammonito al 27'. Proprio Balzano prova la conclusione al 30', il suo tiro va alle stelle. Nuovamente Cesena in attacco con Ciano che serve Balzano sulla destra, da lì l'assist a Rodriguez che manca la sfera di pochissimo. Romagnoli imprecisi nel complesso, anche Cinelli e Vitale si mostrano assai poco aggraziati nel possesso palla regalando troppe oppurtunità ai locali. 40', papera di Cinelli che perde palla in uscita difensiva: Iemmello ha un pallone d'oro ma lo perde a sua volta. Secondo giallo del match al 45', Dell'Orco va sul taccuino del sig. Rocchi dopo un tackle su Balzano. Nessun recupero nella prima frazione, il Sassuolo va all'intervallo in vantaggio. Difesa sassuolese praticamente inoperosa, dall'altra parte il centrocampo bianconero sta giocando una partita pessima, poca costruzione e inefficace in fase difensiva.
 Riparte la partita e c'è sempre e solo il Sassuolo, al 48' Dell'Orco passa a Politano che di testa la mette appena alta. 57', Camplone toglie Vitale e Rodriguez mettendo sul rettangolo verde Garritano e Cocco. Nel frattempo ammonito anche Antei per scivolata fallosa su Ciano. Sassuolo ad un passo dal 2-0 al 67, Iemmello arriva tutto solo davanti ad Agazzi che non si scompone e vince l'uno contro uno. Lo stesso Iemmello esce per Defrel al 69'. Terzo ed ultimo cambio per il cavalluccio, al 72' dentro Schiavone per Cinelli. Di Francesco al 77' mette in campo Ricci per Politano. 81', fallo di Antei su Cocco in area emiliana, è penalty! Va Ciano sul dischetto, il tiro entra in rete, pareggio del Cesena! Ultima sostituzione per il Sassuolo all'84', Mazzitelli prende il posto di Pellegrini. Incredibile, Cesena in vantaggio! 85', Balzano sorprende la retroguardia del Sassuolo, la palla attraversa tutta l'area e arriva sui piedi di Laribi, piattone in diagonale ed è rete!
I romagnoli si chiudono per difendere il risultato. 4 minuti di recupero, tutto il Sassuolo in avanti ma l'armata bianconero regge il colpo. Al 91' Perticone ferma Duncan sulla trequarti, giallo per lui. 93', Ricci è decentrato ma vede la porta, tiro diretto che finisce tra le braccia di Agazzi. Adjapong si fa male e un fallo in area cesenate, il recupero si amplifica fino al 95' ma al Sassuolo non basta: il Cesena vince 1-2 e passa ai quarti di finale!
Ora i bianconeri attendono l'esito di Roma - Sampdoria per conoscere il prossimo avversario. Una partita incredibile, fino a un quarto d'ora dalla fine nulla lasciava presagire a un successo di Renzetti e compagni. Due tiri in porta, due reti: forse non si può chiedere di meglio.

PAGELLONE
Agazzi 6,5: tre interventi degni di nota, di cui uno su punizione e un tu per tu strepitoso dove blinda la porta. Nel finale dà sicurezza. FIDUCIA
Perticone 6: il 3-5-2 gli è insigesto e Ragusa lo punzecchia. SPILLO
Regione 6: sotto pressione si districa poco ma regge l'urto. BARRIERA
Ligi 7: la sostanza l'ha sempre messa con interventi provvidenziali. SANTO
Balzano 6: parte col freno a mano tirato è Vitale non lo aiuta. Sfida tosta con Dell'Orco ma nella ripresa si riscatta con tante incursioni. GENEROSO
Vitale 4,5: impatto tragico, non entra nemmeno in campo e viene sostituito. Da segnalare un suo tiraccio alle stelle nel primo tempo. SPAESATO
Cinelli 5: regista improvvisato e si vede. Con lui in mezzo l'acqua era alla gola. OUT
Laribi 6,5: riscatta un primo tempo difficilissimo e sempre in difficoltà con il gol decisivo che porta ai quarti. FINE
Ciano 6,5: il suo diesel si riscalda nel momento degli assalti alla ricerca del pareggio. Il gol del 1-1 su rigore dà vigore ai suoi. VITAMINA
Rodriguez 5,5: due off-side e 1 gol in fuorigioco. Pochi rifornimenti, difficile giudicarlo. Poi lascia il posto a Cocco. PEDONE
Garritano 7,5: cambia il match con le sue scorribande e fa sua la fascia destra dove di solito non gioca. AWARD
Cocco 6,5: prima importante in bianconero. Viene stoppata dal guardalinee più volte ma si procura il rigore del pari. COCCO BELLO
Schiavone 6,5: terzo cambio azzeccato da Camplone è svolta la gara. Sì è sentita la sua mancanza, 21 minuti di fosforo. SOSTANZA

Camplone 6,5: dovevano giocare i migliori e così non è stato. Scelte discutibili con Vitale e Cinelli poi raddrizza la squadra nella ripresa. Nuovo modulo che deve peró trovare il giusto equilibrio.

Tribuna Sassuolo 5,5: settore della Curva chiuso insieme ai distinti. Circa 1000 i presenti in tribuna o qualcosa meno. Qualche bandierina e stendardo, nulla più.

Settore Ospiti 6,5: circa 1 ora e mezza di viaggio, 10euro di biglietto e ancora si profila una sconfitta. Invece il premio è tutto loro con diverse pezze dei gruppi presenti e bandiere.

INTERVISTE POST PARTITA
Andrea Camplone

Eusebio Di Francesco

3 commenti:

  1. Bene x il morale e xche'ci hanno creduto. Cinelli ancora titolare fa venire l'acqua alle ginocchia. Vitale regista scommessa sbagliata. Garritano in questo momento non lo si può lasciare in panca.

    Finalmente un po' di fortuna.

    RispondiElimina
  2. Molta fortuna - vero che Laribi ha segnato ma anche nel secondo tempo ha sbagliato tutto o quasi. mi auguro che il gol gli dia coraggio
    Vitale sembra sia in allenamento, mi ricordo un bel lancio in area nel primo tempo, il resto poco o male.
    questa serve per il morale, che speriamo sia sufficiente a superare almeno parte dei problemi visti ieri.
    una parte importante sembra essere proprio la mentalità, un poco di grinta si è vista solo dopo il pareggio e solo in alcuni giocatori, come Garritano

    RispondiElimina
  3. Spero che adesso non venga l 'idea a qualcuno, come già successo dopo Empoli, di riproporre Agazzi titolare....

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha