BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

martedì 6 dicembre 2016

Benevento - Cesena 2-1 17° giornata Serie B 16/17

BENEVENTO CESENA 2-1 (16' Djuric, 43' Chibsah, 84' Ciciretti)

IL RACCONTO DELLA GARA
E' un Cesena gagliardo e coraggioso al Vigorito contro il Benevento, quarto in classifica. Al 2' subito una occasione per Dalmonte, però non sfruttata a dovere. Poi però ci sono 2 regali del Cesena in tre minuti: prima Pezzi invola Ceravolo che a tu per tu con Agazzi spreca, poi Falco di nuovo per Ceravolo che manda di poco a lato. Al 15' però Ciano pesca dalla destra il buon movimento di Djuric, la sua capocciata è dentro e porta in vantaggio i bianconeri! E' un buon Cavalluccio che è quadrato e non si tira indietro, anche se al 28' Agazzi compie un miracolo in uscita sul solito Ceravolo, poi nel secondo tentativo dell'attaccante, la sfera finisce fuori di un soffio.
Si vola però al 42' quando arriva il fattaccio: cross dalla destra, Agazzi viene caricato in uscita, l'arbitro La Penna lascia continuare. sulla ribattuta la palla finisce sul palo sorvergliato da Balzano, poi Chibash in fuorigioco insieme ad un altro compagno insacca a porta vuota. L'arbitro non vede il fuorigioco in quanto Agazzi era rimasto fuori dall'area piccola, con il solo Balzano a coprire la porta e si va negli spogliatoi sul 1-1.
Nella ripresa subito Djuric raccoglie al 48' una ribattuta da corner, ma il suo tiro è ciccato malamente. Out Padella per Camporese, questo il primo cambio di Barone al 50'. Il Cesena insiste, Dalmonte prova il tiro dalla sinistra ma un difensore lo devia rendendo impossibile l'intervento di Cragno. Risponde un sinistro debole di Buzzegoli al 57'. Camplone mette energie fresche: al 62' Ciano esce per Garritano che si accomoda a sinistra, dopo 10 minuti ecco Cinelli per Laribi. Il Cesena ci riprova al 75': Balzano impegna Cragno in uscita, Kone dal limite tira ma Cragno rimasto a terra salva tutto!
Escono quindi Pezzi e Dalmone per Venuti e Di Roberto. Al 83' però cade il Cavalluccio: azione ben manovrata del Benevento nella sinistra bianconera, Gyamfi duetta con Ciciretti, si accentra e sinistro a giro sul palo lungo dove Agazzi non arriva! 2-1 e rimonta completata. Il Cesena però non accusa il colpo e al 93' ci prova con Di Roberto: tiro sporcato e si chiude la partita così. Ottima prestazione ma zero punti in tasca.

PAGELLONE
Agazzi 6: una paratona e una botta di fortuna su Ceravolo, cicca l'uscita sul gol di Chibsah che però pare irregolare. Qualcuno vorrebbe Agliardi al suo posto, lo sappiamo ma, salvo disastri, Micheal resta titolare. SCHIODATEMI SE CI RIUSCITE
Balzano 6: si concede il lusso di concedere qualche metro a Pezzi. Discretamente concreto in copertura e tanta corsa sulla fascia destra. DOPPIO GIOCO
Rigione 6: il Benevento è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quale (giocatore) ti capita. In mezzo c'è poco filtro, il neo papà prova a tenere dritta la baracca ma il risultato finale non lo premia. Si vede annullare giustamente una rete per offside. NON È SEMPRE FESTA
Ligi 6: Ceravolo e compagni sbucano da ogni dove, in particolare nel primo tempo questi lo graziano. Ripetute ingiurie verso Laribi e (incredibilmente) poche spazzate fuori regione. ORDINATO
Renzetti 5,5: discretamente attivo in fase di spinta seppur non trovando le "teste" giuste. Dietro soffre tantissimo Ciciretti, fatale il vuoto lasciato sulla rete del 2 a 1. CICISETTETE
Kone 5: classica gara di sostanza dell'ivoriano su ambo i fronti. Troppa leziosità nel finale lo porta a perdere palloni fondamentali che costano caro al Cesena. GHIRIGORI
Schiavone 6: forse abbiamo preso una botta in testa ma, a quanto pare, il numero 8 non ha demeritato. Buona gestione della palla e del ritmo di gioco tra Casper Laribi e Bum Bum Kone. STA' A VEDERE CHE È TORNATO BUONO
Laribi 5: Schiavone bene, Kone male, Laribi as usual. Mai incisivo, mai pericoloso, non garantisce apporto in difesa: un fantasma sul rettangolo verde, un pacco sotto tutti i punti di vista. O Camplone gli trova un ruolo o non vale la pena metterlo titolare. RICHIESTA DI RESO
Ciano 6: beffa la difesa campana con l'assist che scova Djuric tutto solo in area. Siamo sinceri, combina poco altro e termina rapidamente le giocate d'autore. Camplone gli concede giustamente solo un'ora e spiccioli. LAMPO DI GENIO
Djuric 6,5: lesto nel ricevere il cadeau di Ciano a inizio partita. Prova a combattere, surclassa col fisicone i "centralini" campani e trova solo un'altra occasione dove, smarcatissimo, spara una mozzarella. UNICO ACUTO
Dalmonte 6,5: meno concreto rispetto all'ultima partitona. Tiene comunque in apprensione la fragile difesa di casa con e senza palla. MOTORINO
Garritano 6: attaccante potenzialmente bravo o eterna promessa? Scena clou: salta due uomini in un fazzoletto e poi perde palla nell'arco di un secondo. Pericoloso ma fumantino. UNA VITA DI ALTI E BASSI
Cinelli 6: è il sostituto di Laribi e riesce a dare maggior sostanza nel finale in mezzo al campo. BELA FADIGA
Di Roberto 5: due sanguinose palle perse e un tiraccio tra le braccia di Cragno. Tutto in una manciata di minuti. RAPIDO E CON DOLORE

Camplone 6: non gli riesce il tris dopo le ultime gioie tra campionato e coppa. Unico neo la persistente fiducia in Laribi, sempre più oggetto estraneo di un Cesena che questa sera avrebbe meritato il pareggio. Il ritrovato Schiavone non basta a dare maggior filtro alla squadra che ha sofferto tantissimo le transizioni di Falco e soci. Eddai, fino a qualche settimana fa in trasferta non si vedeva la porta avversaria.

Curva Benevento 6: tutto pieno il settore superiore della curva casalinga. Il tifo giallorosso cresce pian piano in parallelo al risultato sul campo.

Curva ospiti Cesena 6,5: 67 temerari pronti a farsi almeno 5+5 ore di viaggio in lunedì sera di dicembre. Belli compatti, tanto sostegno e il doveroso omaggio alla Chapecoense.
 
INTERVISTE POST PARTITA
Andrea Camplone
"Stasera abbiamo creato numerose occasioni ma non siamo stati capaci di chiudere la partita. E' un vero peccato tornare a casa senza punti dopo una buona prestazione, facciamo tanto e non concludiamo a dovere.
Ci manca la cattiveria del Benevento che invece è stato cinico e vincente, solo giocando come loro così potremo uscire da questa situazione e risalire la classifica.
Non era facile giocare in questo campo ma abbiamo tenuto testa a una grande squadra, siamo stati beffati dall'invenzione del bravo Ciciretti che ha deciso il risultato".

Marco Baroni
"La mia squadra è rimasta sempre viva, abbiamo giocato bene per tutta la partita, la palla è rimasta bassa, siamo contenti della prestazione. Ora ci riposiamo ma da domani dobbiamo pensare subito alla partita contro l'Avellino: il prossimo match sarà importantissimo, è un derby e la posizione di classifica non avrà valore. 
C'è stato un nostro errore sul gol di Djuric, siamo rimasti statici e Milan ne ha approfittato. Tuttavia l'episodio ci ha permesso di reagire e di fare ancora meglio. 
Le vittorie fanno nascere fame di altre vittorie, conta soltanto la testa, i moduli vengono in secondo piano".

3 commenti:

  1. Basta di dare 6 ad Agazzi!!!!! ci sta facendo perdere un sacco di punti. Ditemi voi quando è stato decisivo.
    Io non capisco quale sia la ragione per cui a Cesena Agliardi non puo essere titolare...portiere a mio avviso superiore a tutti quelli che hanno giocato al posto suo(compreso il sopravvalutatissimo Gomis), dato che è l'unico ad essere bravo sia fra i pali, che soprattutto nelle uscite.

    RispondiElimina
  2. Gomis l'anno scorso da noi è stato un fenomeno. Da solo è valso 6-7 punti. Poi Agliardi piace anche a me. Però Gomis era stato grandissimo l'anno scorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è stato male Gomis, soprattutto se si ripensa a Leali, ma anche lui non usciva mai, 6-7 li ha fatti fare , ma 6-7 anche perdere. Appunto quello che dicevo ha fatto un buon campionato, ma non cosi eccezionale come si dice a Cesena.Voglio vedere quando rigiocherà titolare...a Torino l'hanno mandato via, a Bologna fa a malapena il terzo portiere (ricordiamoci che non era titolare neanche ad Avellino)...forse nella prossima squadra di Drago.Detto questo ci mancherebbe..un buon campionato l'ha fatto, e umanamente mi era anche simpatico, per cui gli auguro una buona carriera

      Elimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti