Qui Villa Silvia - Giornata di riposo al Rognoni dopo la vittoria sul Carpi per 1-0 con rete di Milan Djuric. I lavori riprenderanno domenica alle ore 17.00 per iniziare a preparare l'altro anticipo, a Bari, della settimana prossima. In infermeria occorrerà valutare Balzano, Falasco, Rodriguez, tempi più lunghi per Ciano (si parla di 7-10 giorni). A parte lavoreranno e proseguiranno le terapie Gasperi e Laribi. Cinelli non dovrebbe avere problemi alla caviglia.
Intanto è quasi ultimata la terza giornata. Sorprendono le vittorie di Cittadella (5-1 sulla Pro Vercelli), tre su tre e in testa alla classifica solitaria, e del Benevento sull'Hellas Verona. I bianconeri rimangono, con una gara in meno, proprio insieme ai clivensi e con Spal, Carpi, Novara e Bari.


Il commento del postpartita
Una vittoria forse poco meritata ma tremendamente necessaria dopo il pari all'esordio con il Perugia e la gara di Ascoli rinviata. Tre punti arrivati giocando di rabbia e cattiveria e con qualche chilo in meno di fantasia rispetto alle strepitose partite casalinghe della scorsa stagione. Tanti giocatori malmessi in tribuna nelle file del Cesena, una formazione tutta nuova e un assetto tattico da inventare: resta l'idea del 4-3-3 tanto caro a mister Drago ma il modulo è parso meno "bloccato" rispetto a quello che vedeva come protagonisti offensivi il gatto Ragusa e la volpe Ciano. Vitale e Di Roberto hanno cambiato spesso fascia, si sono messi larghi, si sono piazzati alle spalle di Djuric, una sequenza di mosse che il buon Castori ha saputo replicare con un assetto ormai rodato nel corso degli anni (ovvero "tutti dietro la palla e lanci lunghi verso Letizia e Di Gaudio"). La tenuta difensiva c'è (ma quanto urla Agazzi?!?), da rivedere il lavoro a centrocampo dove Schiavone non ha ancora trovato il joystickper muovere i compagni sul rettangolo verde. L'ha vinta Djuric, alla faccia di chi lo critica anche quando si allaccia gli scarpini. La girata al volo della torre bosniaca è cibo per palati fini, bravo Cinelli a pescarlo in area con un passaggio delizioso. Venerdì tutti a Bari per affrontare un'altra corazzata della cadetteria, con la speranza di vedere qualche benda lanciata in aria dagli infortunati bianconeri.

Il triplice fischio
Uno dei big match della terza giornata è affidato al sig. Chiffi di Padova. Direzione non proprio impeccabile con più di 30 falli fischiati e almeno 8 cartellini gialli sventolati in faccia ai guerrieri in campo. Un metro all'inglese, con meno interruzioni e più situazioni di vantaggio concesse, avrebbe ravvivato l'incontro e limitato in maniera decisa le numerose proteste giunte dai giocatori.
15' Capelli stende Bianco
40' Mbaye AMMONITO, azzanna la caviglia di Cinelli
42' AMMONITO Perticone
44' AMMONITO Letizia, commette una entrata dura da dietro su Di Roberto
54' Crimi commette una scorrettezza su Schiavone
61' AMMONITO Cinelli, nasce una scaramuccia con Gagliolo
76' AMMONITO Renzetti per un fallo tattico su Lasagna che se ne andava in contropiede
79' AMMONITO Poli perchè in ritardo su Di Roberto
88' AMMONITO Struna per proteste
Off-side: Cesena - Carpi 1-1
Extratime: 2' minuti nel primo tempo e 4' nella ripresa
Chiffi 5,5
De Troia 6 - Santoro 6

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha