La capolista approda in Romagna con ben 18 punti in più dei bianconeri. All'Orogel Manuzzi di Cesena scenderanno in campo Cesena - Cagliari (ore 21.00) che sarà in diretta televisiva sul canale Sky Calcio 1. Puoi vedere la diretta streaming di Cesena - Cagliari cliccando qui.

Dalla biglietteria si registrano oltre 1904 biglietti venduti di cui 140 per il settore ospiti. Sugli spalti si prevede una coreografia che comprende Distinti e Curva Mare.


Rifinitura sotto la pioggia battente al Manuzzi per il Cesena di Drago giovedì sera. Nell'elenco dei soli 20 convocati compaiono i baby Raffini e Gabrielli. Sono assenti gli squalificati Capelli, Perico, Cascione e Ragusa oltre a Garritano, Succi, Improta e Gasperi acciaccati e non al meglio. Sulla destra esordirà Fontesi, dubbio in avanti per il trequartista se Ciano o Falco. In avanti uno tra Ciano e Rosseti farà coppia con Djuric.

Appena di 20 pedine la truppa di Massimo Rastelli che è partita nel pomeriggio di giovedì per la Romagna dopo la rifinitura mattutina a porte chiuse di Assemini. Assenti Dessena, Capuano e Tello, non recuperano Ceppitelli e Di Gennaro, ritorna il solo Colombatto che col Pescara era stato escluso. Sau sta meglio ma non è detto che partirà dall'inizio.

Probabili formazioni
Cesena (4-3-1-2): Gomis; Fontanesi, Lucchini, Caldara, Renzetti; Kessie, Sensi, Kone; Ciano; Djuric, Rosseti. All.: Drago.

Cagliari (4-3-1-2): Storari; Barreca, Krajnc, Salamon, Balzano; Fossati, Colombatto, Cinelli; Joao Pedro; Melchiorri, Farias. All.: Rastelli.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Assistenti: De Meo - Bindoni
Meteo: cielo coperto, vento debole, 17°

I precedenti
Appena 6 gli incontri in Serie B tra le due formazioni. Il bollettino recita 2 vittorie bianconere e 4 pareggi. L'ultimo scontro, avvenuto però in Serie A è terminato 0-1 con rete di Sau in favore degli ospiti nel 2014/2015. Complessivamente le squadre si sono incrociate in Serie A, B, C e Coppa Italia ben 18 volte (leggi qui il bilancio completo).

Le interviste della vigilia
Massimo Drago
"Il Cagliari ha un organico fortissimo e può contare su giocatori che possono giocare anche in Serie A. Possiamo provare a mettere in difficoltà il Cagliari solo con la giusta attenzione in fase di non possesso, provando poi a ripartire con la massima velocità una volta riconquistato il pallone. Dovremo essere bravi a contrastare il loro micidiale attacco per cui sarà determinante la fase difensiva che non comprende solamente i difensori ma anche i centrocampisti che dovranno raddoppiare costantemente gli avversari. Dovremo fare una prova perfetta.
In questi giorni si sta parlando del loro possibile abbattimento del record di punti della Juventus realizzato in Serie B. Questo dimostra la loro forza".

Massimo Rastelli
"Affrontiamo il Cesena che è una grande squadra reduce da un periodo difficile ma nelle ultime 4 gare ha raccolto tre vittorie e due pareggi. I ragazzi di Drago hanno ritrovato la fiducia nei propri mezzi.
All'andata ho giocato con il 4-4-2 per delle nostre esigenze e per cercare di mettere in difficoltà gli avversari. Venerdì al Manuzzi, che reputo un bello stadio, andremo per vincere e allungare il distacco sulle inseguitrici. Farò qualche cambio nella formazione perché giochiamo 3 gare in 7 giorni. Credo sia normale questo aspetto.
Mi aspetto un Cesena aggressivo che sfrutti i propri talenti individuali. Il pubblico spinge molto il Cesena quando gioca in casa.
Non penso alla promozione perché mancano molte gare e 45 punti. La nostra forza è la mentalità: continuiamo così finché la matematica non dirà quello che vogliamo. Solamente quando saremo quasi irraggiungibili potremo parlare di Serie A".

2 commenti:

  1. Li abbiamo distrutti. Siamo stati sontuosi stasera: Gomis, Falco e Kessie su tutti. Ma anche Renzetti, Ciano, Djuric e Kone eccellenti. Grandissima partita. E se il 4-3-1-2 (o 4-3-2-1) fosse il modulo su cui insistere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La miglior partita della stagione al netto del valore dell'avversario e delle forze a disposizione.
      Modulo "strano", Ciano largo e Falco a svariare su tutto il campo. Un po' di fortuna e tanta pazienza (non è semplice segnare due reti al Cagliari).
      L'hanno vinta i 14 uomini scesi in campo, Drago e lo stupendo pubblico.

      Elimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha