BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 5 dicembre 2015

Crotone - Cesena 2-0 16° giornata Serie B 15/16

CROTONE CESENA 2-0 (58' Budimir, 74' Balasa)

Highlights 16° giornata Serie B Crotone - Cesena 2-0http://www.blackwhiteskin.com/2015/12/crotone-cesena-2-0-16-giornata-serie-b.html
Posted by BLACK WHITE SKIN - Cesena Calcio on Sabato 5 dicembre 2015

IL RACCONTO DELLA GARA
Crotone – Cesena è il match che incrocia presente e passato per Mister Massimo Drago. Qui è nato ed ha spianato la strada per il “nord”, oggi affronterà i suoi conterranei e come ha confessato ieri sarà certamente emozionato, così come i suoi collaboratori. Non ci sarà spazio per i sentimentalismi al fischio d'inizio, i bianconeri devono dimostrare di poter tener testa alla squadra di Juric e rimanere nei piani alti, magari accorciando proprio i calabresi. Squadre in campo proprio dove Drago viene applaudito da tutto lo stadio e lui non può fare altro che salutare i suoi ex tifosi. Nel settore ospiti non ci sono tifosi del Cesena, impedita dal Gos dopo i fatti di Vicenza.
Prime battute di gioco a basso livello, non ci sono spazi lungo le fasce. Al 3' Budimir stoppa la palla nel tentativo di girarsi, ma arriva Stoian che spara altissimo. Juric sposta Ricci in pressing a uomo su Sensi per bloccare il gioco del Cesena. Vedremo se potrà danneggiare il Cesena. Spazio ancora per il Crotone, Balasa imbecca Budimir al 6' ma il colpo di testa è debole e Gomis stoppa la sfera. Ottimo possesso palla a terra del Crotone, il pressing bianconero viene eluso. All'11' incursione di Ragusa a sinistra, non serve Kone da solo al centro, poi però Sensi calcia e in un rimpallo la sfera arriva comunque. Cordaz raccoglie la sfera in tuffo a rilento. Ancora Cesena, questa volta Magnusson sfodera un siluro da calcio da fermo al 14', Cordaz blocca. Sfondano i romagnoli, Ragusa si invola palla al piede da destra, Yao scivola e permette a Garritano di scoccare un bel diagonale ma la sfera finisce fuori al 17'. Mani nei capelli per l'ex Inter. Partita bellissima fino ad ora, risponde il Crotone. Stoian si accentra per Ricci, dal limite il destro sfiora il palo!!! Gomis era in traiettoria al 18' ma qualche brivido è venuto fuori.
Ancora il Crotone che alza i ritmi, a sinistra Martella elude Sensi, Budimir salta bene per il traversone ma la capocciata è imprecisa al 21'. Il match rimane come le attese volevano, avvincente. Le squadre macinano gioco ma le difese reggono. Assedio del Crotone, Budimir di testa non impatta su un cross, palla a Ferrari che rimette per Martella più indietro, sinistro secco e Gomis con i pugni allontana al 32'! Grande respinta per l'ex!!! Lo Scida è una bolgia, mentre Ragusa e Dos Santos fanno a sportellate e volano scintille in campo. Miracolo di Gomis al 45' con il suo piedone che salva tutto sul rasoterra di Budimir, lanciato da Yao. Squadre negli spogliatoi dopo 1 minuto di recupero.
Squadre che entrano con gli stessi 22 interpreti. Al 48' bel tiro di Dos Santos, Gomis viene fregato dal rimbalzo, per poco Budimir non riesce a metterla dentro, solo Caldara salva in corner in scivolata! Che rischio! Punizione di Stoian, Ferrari salta più in alto di tutto ma la mette in Curva Sud al 51'. Sfonda il Crotone, Ricci a destra la mette dentro per Budimir che di testa supera Caldara e perfora Gomis! Crotone in vantaggio al 58'.
Drago corre subito ai ripari al 60': dentro Rosseti per Kone, cambio di modulo quindi al 4-2-3-1. In campo c'è solo il Crotone che domina da metà campo in su. Il Cesena capitola al 74' quando Martella supera Perico e sul secondo palo Balasa si fa beffa di Renzetti e la insacca sotto la traversa. Cambio per Juric: dentro De Giorgio per Stoian. Contropiede del Crotone con Balasa che ruba palla ad un bianconero, fa tutto da solo, arrivato davanti l'area fa scoccare un destro altro sopra la traversa! Secondo cambio per il Cavalluccio, dentro Valzania per Molina al 77'.
I bianconeri provano a farvi vedere in avanti, Kessie trova lo spazio giusto e fa partire un destro potente ma impreciso. Seconda opportunità al 78' di Kessie, questa volta il rasoterra è diretto in porta, ma Cordaz si salva in corner! Brivido per il Crotone. Esce fuori il Cesena, Valzania salta due uomini palla al piede, Ragusa a sinistra la mette dentro e Sensi in girata debole non impegna Cordaz che agguanta senza troppi problemi all'82'. Drago innesta Moncini per Garritano, Juric replica con Sabbione per Ricci e Zampano per Martella all'84'. 
Prova a venire fuori il Cesena ma non trova molti sbocchi, nemmeno le fatiche di Coppa sono pesate ai padroni di casa. Valzania tenta all'89' il gol della speranza, corpo all'indietro e sfera nel settore ospiti desolatamente vuoto a causa delle decisioni del Gos. 
Finisce dopo tre minuti con il Crotone in festa e capoclassifica a 34 punti, record per loro, mentre il Cesena rimane fermo a 27 punti e scivola al quinto posto in virtù del successo del Novara.

PAGELLONE
Gomis 6,5 solito mostro tra i pali, due parate notevoli e altrettanti gol subiti, come di consueto per colpe non sue. Quanti gol avrebbe subito in questo campionato il Cesena con un Ravaglia in porta? ALTRO MONDO
Perico 5: il Crotone organizza visite guidate nei pressi della zona coperta dal terzino romagnolo. Tutto troppo facile (per gli altri). UNA NOTTE AL MUSEO
Caldara 5,5: sarebbe stata un'altra gran bella giornata, bravo a guidare il reparto con il lunatico Magnusson. Inciampa, quasi cade, perde Stoian nel momento sbagliato, sul primo gol dei calabresi. SCIVOLONE
Magnusson 5,5: vorremmo dargli la sufficienza per una volta, siamo sinceri. Fa meglio di Caldara e già non è poco, poi lo vedi scaraventare il pallone in avanti, missili terra-aria irraggiungibili. LANCIARAZZI
Renzetti 5: partenza in guardia alta, finale al tappeto. Il Crotone spinge tanto sulle corsie laterali, i tre match in una settimana si fanno sentire. Ricci apparecchia e gli mangia in testa nel gol che chiude la baracca. KNOCK-OUT
Kessie 6,5: l'unico a vedere la porta, l'unico a dominare sugli avversari per 90', l'unico a meritare la sufficienza piena. Esempio (non seguito) per i compagni. IL TRASCINATORE
Sensi 6: tutelato dalla classe arbitrale al pari di un operaio nordcoreano, il piccolo Stefano deve fare i conti con mannaie,falci e lupare locali. Inventa meno del solito per colpe non tutte sue, i compagni non approfittano dei suoi servizi. INSEGUITO
Kone 5,5: da un primo tempo onesto e giocato "alla Kessie" a una ripresa più allegra e "alla Kone". Come d'abitudine nel corso del match emergono i soliti errori, compreso un posizionamento non perfetto sull'1-0. MENO BUONO
Molina 5: colpa di Drago che non gli affida un ruolo fisso? Proprio no, perder palla o smarrire l'uomo in marcatura non conoscono zona del campo. Dove è finito il Molina estivo? SMARRITO
Ragusa 5,5: la difesa di Juric lo contiene bene, togliendo pepe alle manovre avversarie. Ci prova sia da centravanti che da esterno ma risulta egoista e sprecone, con l'augurio che lassù non sentano ciò che esce dalle nostre bocche. IO IO IO
Garritano 6: è il tenore più pericoloso dell'attacco bianconero, troppo sterile fuori dai confini romagnoli. Dopo un avvio promettente cala alla distanza assieme al resto della squadra. NOTE ALTE 
Rosseti 5: quasi anonimo, "sposta" Ragusa all'ala piazzandosi là davanti. Vorrenmo ricordare qualcosa di evidente nella sua partita ma non ci viene in mente nulla. HO PERSO LE PAROLE Valzania sv
Moncini sv

Drago 5,5: l'emozione di tornare a casa non si fa sentire e la sfuriata post Torino è servita a poco. Cesena monstre al Manuzzi e topolino in trasferta. Kessie non può essere il giocatore che vede maggiormente la porta, Molina non può vagare per il campo in cerca del senso della vita e di un pallone da perdere nel giro di un secondo, la difesa non può subire reti ad ogni palla che arriva in area sopra le ali di Gomis. Questione di atteggiamento e di approccio, solo chi è continuo in 42 giornate ottiene grandi risultati.


Curva Sud Crotone 7: ringraziamenti per il post Milan – Crotone spunta uno striscione “Grazie ragazzi”. Cori altissimi per tutta la partita, non troppo colore ma il muro è compatto e solidissimo. Bandiere e bandierine come mulini a vento, sempre attive. Gruppi presenti: Curva Sud, Crotone 1923, Kroton. Nel finale è alta scuola, passeggiata sul velluto. In segno di solidarietà per gli ospiti assenti, gli Ultras Crotone Curva Sud hanno esposto fuori dallo stadio un striscione che titolava “Trasferte libere”. 


Settore Ospiti Cesena sv
Senza voto con postilla: 9 tifosi in possesso di biglietti omaggio hanno trovato posto in tribuna laterale. Alcuni di loro hanno fatto un mega viaggio in auto partendo sabato mattina prima dell'alba e tornando a casa dopo il match, altri invece hanno optato per il volo Bologna - Lamezia Terme.

INTERVISTE POST PARTITA
Massimo Drago
“Se vogliamo parlare di serie A per lo stadio meraviglioso o per il pubblico favoloso o per la società seria e prestigiosa possiamo anche farlo ma ancora una volta ci tengo a precisare che il progetto è quello di cercare di rimanere aggrappati al treno dei playoff valorizzando i tanti giovani in rosa. In questo momento ci stiamo riuscendo e non trovo corretto illudere i tifosi bianconeri sbandierando falsi obiettivi”.

Ivan Juric
"Ho visto la mia squadra esprimersi a livelli importanti, dall'inizio alla fine. Ricci ha giocato nella posizione in cui si trova meglio, ha fatto una grande gara. Oggi è andata bene. Se mi aspettavo qualcosa in più dal Cesena? Ho visto la mia squadra dominare dall'inizio alla fine, senza lasciare sbocchi agli avversari. Devo fare i complimenti alla mia squadra". 

Luca Garritano
"Abbiamo disputato un buon primo tempo dove siamo riusciti a chiudere ogni spazio al nostro avversario senza disdegnare nel proporci in avanti, purtroppo nel secondo tempo il Crotone ha trovato il vantaggio e da li non siamo stati in grado di riorganizzarci e reagire al goal subito. Per fortuna abbiamo la possibilità di riscattarci già fra qualche giorno. Dobbiamo subito voltare pagina e da domani torneremo in campo per concentrarci sull'importantissima partita di martedì sera contro il Trapani".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti