BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

domenica 19 luglio 2015

Cesena A - Cesena B 1-1 2° Amichevole estiva 2015/2016

CESENA A - CESENA B 1-1 (35' Perico, 52' Rosseti)

IL RACCONTO DELLA GARA
Nel sabato che avrebbe dovuto vedere l'incontro tra Cesena e Cesena Primavera viene invece deciso di far svolgere una partitella tra "titolari", se così possiamo dirli, e "riserve". Prima della partita viene ufficializzato Riccardo Improta dal Genoa, con trasferimento a titolo temporaneo e diritto di riscatto e controriscatto. Invece davanti alle telecamere è stato presentato Federico Varano.
Ne nasce quindi una sfida in famiglia tra neri e pettorine gialle davanti a 300 tifosi, tra cui molti ultras che hanno scandito cori e appeso striscioni con tanto di fumogeni al campo della Pro Loco di Acquapartita. Proprio loro, si sono esibiti con una maglia eloquente: faccione di Giorgio Lugaresi e la scritta "Ognuno per la sua strada", frase che sarebbe stata pronunciata dallo stesso presidente per il caso Glauco Carghini e la mancata concessione dello Stadio Manuzzi durante il Terzo Memorial in onore del compianto capo ultras. Durante tutto l'arco della gara non sono quindi mancata frecciate sonore al patron del Cavalluccio ed è stato mandato un messaggio di solidarietà a Massimo Drago, dopo la scomparsa della madre avvenuta qualche giorno fa con "Mister ti siamo vicini", affisso dietro alla porta che dà sulla via principale del paese di Acquapartita. L'allenatore tornerà oggi in Romagna. Inoltre sul lato lungo è stato appeso lo striscione “Cesena è la squadra che amiamo, della categoria ce ne freghiamo”.
Venendo al risultato scaturito dal campo ne è uscita una gara equilibrata tra i due schieramenti tanto che il risultato finale è di 1-1. La gara non è priva di emozioni, anzi al primo affondo di Mazzotta, Garritano colpisce a botta sicura spendendo la palla sulla traversa con Grandi a guardare. Replica poi un tiro di prima intenzione di Succi ma non è preciso. Il Cigno si dimostra in forma quando invola Rodriguez che dopo aver saltato Caldara si presenta a tu per tu con Agliardi, tiro buono ma il portiere si salva in controtempo con il piede di richiamo. Si replica al 34': ancora Caldara compie un errore, di nuovo Rodriguez si presenta davanti ad Agliardi ma un super intervento mantiene il risultato in ghiacciaia. Il giovane ex Atalanta deve ancora ambientarsi. A siglare il vantaggio ci pensa Perico al 35' su corner. Succi pesca Djuric, torre per il difensore che da solo insacca.
Si vola quindi nel secondo tempo, che è durato solo 30 minuti. Al 52' arriva il pareggio di Rosseti su azione solitaria di Dalmonte che salta due avversari e conclude addosso a Grandi. Ne nasce un parapiglia in area e il neo arrivato centro lo specchio per il definitivo 1-1. Agliardi per altre due volte al 60' e poi al 75' nega i gol a Tabanelli e Gasperi. Di certo il migliore in campo è lui. Per oggi è previsto riposo totale, la ripresa dei lavori è fissata per lunedì pomeriggio alle ore 17.00.
Notizie sparse fuori dal campo. Camillo Ciano rimarrà al Crotone, almeno fino a gennaio. Durante l'assemblea della FIGC, è stato concesso il prestito per il secondo anno dell'attaccante ai rossoblù nonostante il Parma sia fallito. Il suo procuratore ora punta a portare il caso in Tribunale, ma non sportivo, bensì quello ordinario. Secondo Foschi, mal che vada, il giocatore potrebbe arrivare a gennaio. Ufficiali al Santarcangelo i giovani: Adorni, Capitanio, Mordini, Venturini, Zamagni e Yabrè. Tutti partiranno per il ritiro di Bagno di Romagna lunedì mattina.
Infine, salgono ancora gli abbonamenti di 82 unità, sfiorando il tetto dei 6000. Il totale ammonta a 5939 tesserati.

PAGELLONE
Non disponibile 

INTERVISTE POST PARTITA
Rino Foschi
"Sono amareggiato per i cori che ho sentito prima e durante la gara. In questo modo, i pochi tifosi che lo hanno fatto, rompono il gruppo che stiamo creando qui in ritiro. Cosa possano pensare i nuovi arrivati, come Ragusa a cui avevo detto della serenità dell'ambiente, sentendo certi cori contro il loro presidente? Le parole usate contro Lugaresi le concepisco anche rivolte a me”.

Federico Varano
"Ho scelto Cesena perché è una grande piazza con una bellissima tifoseria e uno stadio meraviglioso. Inoltre qua a Cesena ho trovato Mister Drago che è un allenatore che investe molto sui giovani. Nasco come trequartista ma in passato ho ricoperto diversi ruoli tra cui l’esterno di centrocampo o la mezz’ala. Se posso esprime una preferenza prediligo giocare in fascia. La mia prima impressione è stata molto positiva, ho trovato uno staff preparato e disponibile. Il campionato di serie B è un campionato difficile, sono consapevole della possibilità di trovare difficoltà soprattutto nei primi mesi ma sono convinto che tramite un duro lavoro potrò migliorarmi ed essere utili alla squadra".

Daniele Capelli
"Avevo intuito che il Cesena aveva la volontà di acquistare il mio cartellino, a Cesena devo molto, qua sono tornato a giocare dopo un periodo brutto durato quasi due anni. Sono felice di poter ritrovare la famiglia del Cesena Calcio, un ambiente dove tutti all'interno della Società sono impegnati al massimo per il bene della squadra.Il campionato di serie B è  un campionato imprevedibile, proprio per questo credo fortemente che sia il gruppo a fare la differenza perchè le rose hanno valori molto simili, non ci sono le stesse differenze tecniche che si trovano in Serie A. Sarà un campionato complicato ma dobbiamo avere la mentalità giusta per potercela giocare in tutti i campi. Dopo la retrocessione dello scorso anno la priorità è ripartire dalla voglia di serie A che la piazza di Cesena ha sempre dimostrato. Ho trovato un allenatore preparato e con delle idee solide e ben organizzate. Saprà sicuramente trasmetterle senza problemi a tutta la squadra".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti