Qui Villa Silvia - Dopo la vittoria sull'Udinese col gol di Rodriguez, gl interpreti della gara hanno svolto ieri mattina al Rognoni lavoro di scarico. Per tutti gli altri invece è stata approfondita la parte tecnica a metà campo con partitelle finali. A chiudere una sgambata di corsa attorno al campo.
Oggi la squadra riposerà, eccezion fatta per gli infortunati. Renzetti pare essere reduce da una influenza, mentre Giorgi, Cascione (già ha assaggiato il campo domenica) e Pulzetti dovrebbero essere disponibili per la gara col Palermo (ore 12.30 di domenica 8 marzo). Risultano indisponibili ancora Cazzola, Tabanelli, Marilungo, Zè Eduardo, Valzania (da valutare). Infine sarà fermato per un turno dal Giudice Sportivo Capelli, mentre rientranno dalla squalifica oltre Giorgi, anche Volta e Lucchini.
La ripresa è fissata per mercoledì in doppia seduta: alle 10.30 e alle 15.00 sempre a Villa Silvia.

La Lega Serie A ha deciso i prossimi turni di calendario: contro Inter e Roma il Cesena giocherà in notturna alle ore 20.45 rispettivamente il 15 marzo al Meazza e il 22 al Manuzzi.

Luka Krajnc è stato ospite a Teleromagna in vista di Cesena - Palermo.
"La Serie A è tutta diversa dalla B. Io sono giovane ed al primo anno, ci sono difficoltà e nei primi sei mesi non ho giocando. E’ dura abituarsi e mi sono allenato di più. Il Mister poi mi ha dato una chance. C’è molta tecnica, fisicità e si gioca a calcio, non come in Serie B in cui ci si basa sulle palle alte.
E’ aumentato lo spirito dopo la vittoria con l’Udinese. Col Palermo avremo la mentalità giusta. Siamo a 4 punti dalla salvezza, stiamo bene fisicamente e lavoriamo tanto. Speriamo di salvarci. Ora giochiamo da squadra con nuovo spirito, non ognuno per sé. Ci abbiamo sempre creduto.
Non abbiamo incassato gol ed è molto importante. Tutta la squadra, a partire dagli attaccanti, ha fatto una buona fase difensiva. Abbiamo vinto sulle palle alte così sono state recuperate le seconde per poter imbastire l'azione con maggior possesso palla.
Djuric? E’ in grande forma e là davanti le prende tutte lui. Anche noi difensori lo sappiamo quando rinviamo il pallone. Fa alzare la squadra e ci dà una mano anche sui corner grazie alla sua altezza posizionandosi sul primo palo.
Sono tutte partite importanti perché siamo indietro e guardiamo gara dopo gara. Col Palermo il mister ci dirà le cose da fare. Non c’è solo Dybala, tutta la squadra sta facendo bene. Sono convinto che li fermeremo.
Nazionale? Giochiamo contro l’Italia nell’Under 21 e spero di esserci. Mi hanno già chiamato ma non sono andato perché avevo iniziato a giocare col Cesena.
Futuro? Io sono in comproprietà col Genoa ma non ci penso. Sono qui e faccio il massimo per la squadra poi a fine stagione ci penserò. Devo migliorare sotto gli aspetti tattici e tecnici. I miei compagni più esperti mi aiutano tanto, piano piano sto crescendo. Se non sbagli non impari".

La Gazzetta dello Sport - Agriturismo Cesena la salvezza si coltiva

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha