BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

martedì 13 gennaio 2015

Continua la caccia agli aggressori cagliaritani

Qui Villa Silvia - Superato il lunedì di riposo, la squadra allenata da Domenico Di Carlo è tornata al Rognoni per una seduta pomeridiana. Si sta già preparando la sfida in casa contro il Torino di Ventura (per l'occasione la maglia che indosserà il Cavalluccio sarà quella rosa in onore di Marco Pantani) e sono rientrati in gruppo Lucchini ed Almeida. Solo Giorgi ha lavorato a parte a causa di un trauma contusivo al polpaccio sinistro. Di Carlo ha prima fatto svolere esercizi di tecnica a gruppi, poi tattica a tutto campo ed infine la partitella. Si è chiusa la giornata con un lavoro atletico sulla distanza.
Due però le tegole: Succi ha lasciato in anticipo la seduta a causa di un dolore muscolare al polpaccio destro, mentre Valzania è stato colpito da un risentimento mucolare della coscia sinistra. Brutta notizia in particolare per il ragazzo di Martorano che aveva dimostrato personalità nelle ultime due uscite. Sarà valutato nei prossimi giorni ma potrebbe saltare la gara col Torino.
Domani doppia seduta a Villa Silvia con inizio alle 10.30 e alle 15.00. 

Ufficiale - Manuel Coppola lascia il bianconero a titolo definitivo. Il centrocampista si è trasferito al Catania in Serie B. Chiusa quindi la trattativa.

Ufficiale - Marko Djuric in prestito al Forlì è passato all'Aquila. Il centrocampista è di proprietà del Cesena.

Notizie calciomercato. Molina sempre più lontano. L'Atalanta preferirebbe cederlo al Carpi in Serie B per non rafforzare una diretta concorrente per la salvezza.
Ora decisive per Marchionni: il mediano vorrebbe andare solo al Parma.
Sirene argentine per Carbonero. Il fantasista però gradirebbe solo pista italiane per continuare il suo percorso di formazione.
Scatanto il Modena: ufficialmente sono stati richiesti Djuric, Succi e De Feudis. Ma nessuno dei tre è intenzionato a lasciare il bianconero. Ecco quindi fari puntati su Renzetti ma l'esterno non andrà via.
Si allunga la fila delle pretendenti per Hugo Almeida: non solo Udinese e Fiorentina, ci sono i soliti club esteri (Arabia, Grecia, Turchia) a cui si aggiungono ben 2 portoghesi.
Acquistato Coppola, il Catania ha richiesto anche Cascione secondo Sky Sport 24.
In avanti si cercano sempre Boakye (Atalanta) e Pavoletti (Sassuolo). I due però potrebbero arrivare negli ultimi giorni di mercato in quanto preferirebbero altre destinazioni più appetibili.

L'arrivo della Polizia dopo l'aggressione degli Sconvolts Cagliari ai tifosi bianconeri
Caccia agli autori dell'assalto ai tifosi del Cesena tre ore prima della sfida al Sant'Elia. La Questura di Cagliari - si legge sul quotidiano La Nuova Sardegna - cerca i responsabili mettendo insieme tutte le immagini delle telecamere di sicurezza presenti in piazza del Carmine. In arrivo, una volta individuati i protagonisti del blitz, denunce e nuovi Daspo.
Attualmente, per episodi che risalgono a precedenti partite, sono in corso già ottantotto divieti di accesso alle manifestazioni sportive, una quindicina conobbligo di firma.
Circa cinquanta sono legati agli scontri dopo una partita con un'altra squadra bianconera, la Juventus: fatti che risalgono al gennaio del 2014. Un caso molto diverso da quello di domenica: dodici mesi fa gli incidenti si verificarono fuori dal Sant'Elia. Il "clou" fu una sassaiola contro le forze dell'ordine. Decisive furono le immagini raccolte da polizia e carabinieri.
Anche per l'assalto al bar dove i tifosi stavano consumando un pasto prima di andare a vedere la partita saranno decisive le riprese delle telecamere. I visi degli assalitori erano - secondo le prime testimonianze - erano nascosti da sciarpe e cappucci calati quasi sugli occhi. Ma piazza del Carmine è
una delle zone di Cagliari con la più alta presenza di occhi elettronici: c'è una banca all'angolo con viale Trieste, ci sono le poste e c'è pure il Tar con l'ufficio di rappresentanza del governo. E poi ci sono gli impianti di sicurezza dei tanti esercizi commerciali che si affacciano sulla grande piazza.
Gli inquirenti sperano che in qualche modo possano ricostruire il film di quello che è successo. Magari con tutti gli attori protagonisti. Nessuna provocazione, secondo le prime ricostruzioni: i tifosi si stavano rifocillando prima di andare al Sant'Elia. C'erano anche delle ragazze: alcuni, nel gruppo, indossavano la sciarpa bianconera al collo. Forse prima erano andati in giro tra le bancarelle del vicino mercato: unapasseggiata inuna città che sembrava tranquilla e ospitale. Poi, all'improvviso, l'assalto che nessuno di loro sicuramente si aspettava. Pochi minuti da incubo prima dell'arrivodelle forze dell'ordine.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti