lunedì 8 dicembre 2014

Il giorno dopo di.. Atalanta - Cesena 3-2

La Gazzetta dello Sport - L'Atalanta ribalta lo 0-2 e Bisoli se ne torna a casa
La Voce - La Dea caccia il Cesena fuori dall'Olimpo
Corriere Romagna - Suicidio Cesena, addio Bisoli
Qui Villa Silvia - Trasferta amara per il Cesena a Bergamo. L'Atalanta sconfigge i romagnoli (3-2, doppietta di Defrel e rete locali di Benalouane, Stendardo e Moralez) lasciandoli al penultimo posto in classifica. 8 punti in 14 giornate, un bottino assai esiguo che sa tanto di saluti finali a mister Bisoli. Il Cavalluccio tornerà ad allenarsi a Villa Silvia nel pomeriggio di martedì,  con un nuovo tecnico a dirigere le operazioni. L'are tecnica, il presidente e i dirigenti si sono riuniti confermando l'esonero di Pierpaolo Bisoli che lascia quindi Cesena poco prima di Natale. Il successore? Bella domanda: Ballardini, candidato numero uno, si è defilato nella notte di ieri con la conferma questa mattina. In lizza rimangono Delio Rossi e forse Reja come favorito. All'orizzonte anche Malesani, Zaccheroni, Cosmi, Calori.
Il prossimo impegno del Cesena è previsto per domenica 14 in casa contro la Fiorentina, calcio d'inizio alle ore 18.

Il commento del postpartita
Bisoli lascia Cesena per la seconda volta. Questo addio ha un sapore ancora più amaro rispetto al primo, nel 2010 il tecnico di Porretta Terme venne salutato al termine di due stagioni indimenticabili che consentirono al cavalluccio di passare dalla terza serie al Paradiso. Oggi i bianconeri piangono in penultima posizione in serie A, quella categoria ritrovata dopo la cavalcata incredibile degli spareggi disputati nel giugno scorso. In queste situazioni è doveroso mettere da parte il cuore e dare ragione ai numeri e a quello che si vede sul campo. Questo Cesena è incapace di reagire non appena va in svantaggio, non riesce a mantenere un vantaggio, non è in grado di esprimere un gioco divertente, fatica a mantenere alta la concentrazione in momenti di difficoltà. Giusto, giustissimo cambiare la guida tecnica. Probabilmente questa dolorosa scelta doveva essere compiuta qualche settimana fa. Forse Bisoli avrebbe dovuto salutare il pubblico che più lo ha amato il giorno dopo la serata di Latina. Sarebbe stato tutto più bello, tutto più romantico. Grazie di tutto Pierpaolo!

Il triplice fischio
Un incontro ricco di tensione, c'erano in palio punti per la salvezza ma gli avversari in campo si sono affrontati senza ricorrere eccessivamente alle maniere forti. L'arbitro Di Bello dirige senza particolari patemi e uscendo a testa alta al triplice fischio. L'Atalanta ha reclamato un calcio di rigore per fallo di Capelli su Denis, dall'altra parte i bianconeri hanno protestato a lungo dopo la rete segnata da Benalouane sul finire del primo tempo. 
13' GIALLO a Carmona, tocco di mano a metà campo che ferma una ripartenza cesenate. Decisione giustissima.
24' contatto Denis - Capelli in area ospite, il difensore ferma la punta argentina buttandola a terra. Poteva starci il calcio di rigore.
33' GIALLO a Defrel, il francese strattona Moralez nella propria trequarti.
46' pt Gol di Benalouane. La difesa del Cesena si alza per mandare in fuorigioco i saltatori di casa ma Defrel, posizionato sull'out di sinistra, tiene in posizione regolare il giocatore dell'Atalanta. Bravo l'assistente Tasso in questa occasione.
49' GIALLO a Lucchini che ferma D'Alessandro lanciato in corsa.
74' GIALLO a De Feudis, entrata scomposta su Carmona.
83' GIALLO a Benalouane che spinge Rodriguez.
90' GIALLO a Renzetti, intervento irregolare su D'Alessandro.
I fuorigioco sono stati 3-0 in favore dell'Atalanta.
I minuti di recupero sono stati 1' e 3' rispettivamente tra primo e secondo tempo.
Di Bello 6
Tasso 6,5 - Padovan 6

5 commenti:

  1. Onore a Bisoli e a tutto quello che ha fatto a Cesena, ma non aveva piu' in mano la situazione. Difficile risollevare questa squadra per chiunque, ma almeno si spera di recuperare un po' di energie mentali sotto un'altra guida.

    La squadra attuale non ha praticamente speranze.

    Ci vorrebbero magie nel mercato di riparazione... e qualche miracolo sul campo di qui a fine dicembre per rimettersi in corsa.

    RispondiElimina
  2. Piuttosto ci vorrebbero dei SOLDI nel mercato di riparazione... Ma non credo ci siano...

    RispondiElimina
  3. L'impresa salvezza è disperata. I fattori sono tanti, Bisoli ha pagato per tutti

    RispondiElimina
  4. Bisolone ...Grande Uomo..ha dato tanto a questa societa' ..spero un giorno possa ritornare..un Grazie x quello ke hai fatto....

    RispondiElimina
  5. Intanto tutti rifiutano... ma di solito non si esonera solo quando c'e' gia' pronto il sostituto? Bah!

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti