La Gazzetta dello Sport - Cesena, che harakiri. Brienza lancia la fuga, l'Empoli rimonta due gol
Tuttosport - Bisoli: "Cesena, quante ingenuità"
Corriere dello Sport Stadio - L'Empoli non molla mai, il Cesena si fa rimontare
Corriere Romagna - Il Cesena lascia per strada due punti
La Voce - La vendetta dell'arbitro di Latina
Qui Villa Silvia - Nella mattinata odierna la squadra di capitan Lucchini è tornata immediatamente al Centro Sportivo Rognoni per una seduta di scarico. In particolare Franco Brienza è uscito molto affaticato, ma dovrebbe recuperare. Mercoledì 24 settembre infatti si giocherà il primo turno infrasettimanale della stagione con un must del campionato: Juventus - Cesena.
Chi non è sceso in campo ieri sera contro l'Empoli (2-2 finale, le reti di Marilungo, Defrel, Tavano e Rugani) ha svolto lavoro completo. Out rimangono Pulzetti, Cazzola e Tabanelli. Carbonero invece prosegue con il suo programma di preparazione.
Per domani è stato fissato un allenamento unico alle 15.00.

Il commento del postpartita
Buon pareggio raccolto dal Cesena nell'incontro casalingo con l'Empoli. Il doppio vantaggio raggiunto prima dell'intervallo aveva fatto pensare ad un secondo tempo in discesa, brava la squadra di Sarri a non mollare un solo centimetro e a conquistare un punticino che è ampiamente meritato. I toscani hanno espresso un gioco migliore, più ragionato e maggiormente tecnico rispetto alla forma consolidata di quello di Bisoli, fatto di grinta, fisico e spunti individuali. Fondamentali nell'uno-due della mezzora le azioni create da Brienza, Marilungo e Defrel, abili sulle ripartenze e nell'aprire le acque all'interno delle difese avversarie. A discapito del Cesena è doveroso notare le prestazioni negative, soprattutto nella ripresa, dei vari Lucchini e Capelli, giocatori d'esperienza che non dovrebbero temere incontri tesi come quello di ieri. Messo in archivio il 2-2 ottenuto contro Tavano e compagni, il mister dovrà esser bravo a tenere alta la guardia per fare bene contro Juventus e Milan. Diciamolo con sincerità e occhio imparziale, un pari in due partite sarebbe già tanto.

Il triplice fischio
Terna proveniente dalla Serie B per uno scontro che vale appunto la discesa in cadetteria. Gavillucci non sempre azzecca le decisioni arbitrali per i falli, ma nel complesso non sbaglia i cartellini:
23’ GIALLO a Giorgi per fallo in ritardo su Croce sotto gli occhi di Gavillucci
51’ GIALLO a Cascione per un intervento duro da dietro su Verdi
53’ rigore per ostruzione di Lucchini e GIALLO
70’ Offside non fischiato su Tavano, Lucchini e Volta spazzano all’ultimo
76’ Defrel ferma un avversario su ripartenza, GIALLO per lui
Molti dubbi invece ci sono nell'episodio del penalty: lo scontro Verdi - Lucchini è piuttosto casuale, o meglio, il difensore non poteva certo sparire dalla traiettoria. Con mestiere il trequartista ospite ne approfitta e Tavano poi non sbaglia. Su questa decisione pesa molto il bilancio dell'arbitro che quindi concede il tiro dagli undici metri in maniera piuttosto generosa.
Gli off-side sono stati 3 fischiati al Cesena e 0 all'Empoli, di cui ne manca uno molto vistoso da cui poi nasce il 2-2 da angolo. Tavani scappa via a Lucchini e Volta ma sembra molto al di là della linea.
I minuti di recupero sono stati 0' nel primo tempo e 4' nella ripresa. Concordiamo con l'operato, forse un minuto per i due gol siglati nella prima frazione potevano starci.
Gavillucci 5,5
Fiorito 5,5 - Di Libertadore 6

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha