CESENA RAYO VALLECANO 1-1 (Marilungo 50’, Bueno 75’)

RISULTATO FINALE: CESENA RAYO VALLECANO 1-1
CESENA Rayo Vallecano 1-1. Penultima amichevole del CESENA formato 2014/2015. Di fronte il buon Rayo Vallecano di mister Jemez. Novità in campo: le panchine allungate dopo i lavori di ammodernamento, mentre sugli spalti continua la morìa di pubblico. In molti hanno preferito Milano Marittima ed un buon caipiroska al Cavalluccio formato Serie A. Per Perico una contrattura muscolare, quindi indisponibile. Primi minuti di buon palleggio per gli spagnoli che propongono un gioco offensivo. Prima conclusione al 6’ di Trashorras, girata di destro dalla distanza di poco fuori dal sette.
Inizia a sgolarsi Bisoli in panchina con i suoi uomini. Buona triangolazione a sinistra tra Kakuta e Bueno, palla di ritorno per l’esterno di colore che immette dentro per il compagno, ma cicca la palla e Leali esce in presa alta sicura al 22’. davvero pochissimi spunti e molto possesso palla per il Rayo Vallecano, CESENA non pervenuto. Insiste il Rayo, buona percussione di Abdoulayè Ba che supera Renzetti in velocità, cross sul secondo palo dove Capelli liscia il rinvio e palla gol sui piedi di Kakuta. D’esterno l’ala prova il colpo in diagonale, ma la palla si impenna altissima (27’). Da diversi minuti si gioca in una sola metà campo, quella dei romagnoli col Rayo che mette in mostra il giro palla molto efficiente.
Defrel e Renzetti non riescono a sfondare sugli esterni, mentre Marilungo è fuori dagli schemi, così come Djuric che gira a caccia di palloni che non arrivano. Intanto sugli spalti si scorgono Lugaresi, la moglie di Pierpaolo Bisoli, Foschi, Pransani ed il Sindaco Lucchi. Tornando al campo, ancora un sinistro di Kakuta al 37’ finisce alto sopra la porta difesa da Leali. Il primo tempo si chiude quindi senza minuti di recupero e tiri in porta né da una parte, né tantomeno dall’altra, col CESENA chiuso nuovamente nel suo guscio.
Bisoli opta i primi due cambi: Capelli e Cascione escono per gli innesti di Nica e Tabanelli. La ripresa è sorprendente: proprio il nuovo entrato Nica dalla destra supera Nacho e immette dentro sul secondo palo dove pesca Marilungo che insacca al volo di destra beffando Cobeno. 1-0 e CESENA in vantaggio al 50’! Lo sparuto gruppo di Wsb81 e Sconvolts lancia la carica svegliando i presenti, noi compresi. Attenzione al 53’: mani alte tra Coppola e Zè Castro che se le promettono, col difensore ospite che spinge via il mediano ex Siena. Bisoli lo cava poco dopo per Zè Eduardo e poi al 59’ Rodriguez rileva Djuric. Poco dopo triplice cambio anche per il Rayo Vallecano con gli innesti di Pozuelo, Manucho e Lass per Nacho, Pereira e Aquino. Invece nel CESENA Bressan ritorna in campo per Leali. Il pallino del gioco si sposta nei piedi del Cavalluccio e Marilungo rischia di segnare il boss al 74 con Cobeno che manda in corner sbagliando la presa. In precedenza era uscito Kakuta per Licà. Il Rayo si porta avanti in massa è con un errore di Nica in area, Bueno scaraventa dentro alle spalle di Bressan la palla dell’1-1 al 75’.
L’unico tifoso ospite, natìo di Genova, esplode di gioia in gradinata. Ancora cambi per Bisoli: dentro Garritano e Magnusson per Marilungo e De Feudis. Non si ferma la spinta degli spagnoli di Jemez che nonostante i minuti finali siano in corpo, sprona i suoi a cercare la rete della vittoria. Il CESENA si rintana nel suo fortino come ha fatto nel resto della sua partita. Finisce con un pareggino tra le due compagini e quei pochi della Mare che chiedono ed ottengono la passerella dei beniamini sotto la Curva. Ultimo test con l’Imolese mercoledì in trasferta.

LE INTERVISTE POST PARTITA

Pierpaolo Bisoli
"Abbiamo disputato una grande partita contro un avversario dall’alto tasso tecnico come il Rayo Vallecano, più forte di noi sulla carta, che nella Liga spagnola ha avuto un possesso palla addirittura superiore al Barcellona. C’era il rischio di prendere un’imbarcata, invece abbiamo fatto una gara giudiziosa. Abbiamo concesso solo due occasioni e in una hanno fatto gol.
Abbiamo dimostrato che sappiamo soffrire e che siamo in una buona condizione come loro che iniziano il campionato prima di noi.
Sono soddisfatto perché non ci sono stati infortuni. Perico ha avuto ieri un problema di affaticamento muscolare e non ho voluto rischiarlo, anche se il giocatore avrebbe voluto ugualmente giocare".

Guido Marilungo
"Sono contento di aver segnato, ma il gol avrei potuto tenerlo per il campionato. Ci siamo coperti molto, soffrendo, ma abbiamo lottato e saputo tenere gli spazi chiusi. Dobbiamo però migliorare nel fraseggio e nei contropiedi, anche se due sono andati bene. Il Rayo ci ha messi in difficoltà col possesso palla, ma con una palla gol abbiamo segnato. E' andata bene, non capita sempre questa opportunità di segnare al primo tentativo.
La mia condizione? Dopo l'infortunio ho dovuto saltare qualche giorno di ritiro ma ora stao bene. Fa piacere fare gol ma non voglio fare pronostici. L'importante è giocare bene e puntare alla salvezza fino alla fine".


Massimo Volta
"Gli avversari ci hanno creato grandi difficoltà.  Siamo contenti del risultato maturato e di come è andata la prima parte di ritiro. Spero si riprenda il prima possibile Giorgi. In questa partita è stato un po' come giocare difesa contro attacco. Dal passaggio a tre a quattro siamo andati meglio dietro, ma occorrono tanta sostanza, sacrificio e abbiamo speso molto. E' una questione di abitudine, ma è un aspetto mentale: in Serie A giocherei anche in porta.
In Campionato dovremo salvarci il prima possibile e servirà cattiveria, fare gruppo e molta corsa. Il Cesena deve sfruttare una palla gol nell'arco di una partita e segnare. L'obiettivo è fare male perchè sappiamo difendere bene ma capitalizzare al meglio le poche occasioni, come oggi. La corsa è su noi stessi.
I nuovi arrivi? Li abbiamo accolti bene, sembra che siano qui da anni a Cesena. Chiunque arrivi sarà il benvenuto.
Le punizioni? Ci pensa Cascione o Renzetti, ma ci manca un numero 10 che le metta sotto l'incrocio, poi abbiamo la possibilità di utilizzare diversi schemi".


Corriere Romagna - Il Cesena ha in mano un Rayo di sole
La Voce - E' già Marilungol, ma il Cesena è poco Bueno
La Gazzetta dello Sport - Cesena, Marilungol ma serve una punta

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha