La Gazzetta dello Sport - Cesena in A che ritorno!
La Voce - Defrel, Cascione cuore doc: rieccola
Corriere Romagna - Cesena serata storicA
Qui Villa Silvia - Con il punteggio di 2-1 i rimonta grazie ai gol di Defrel e Cascione che ribaltano il gol iniziale di bruno, il Cesena di Pierpaolo Bisoli ritorna in massima serie dopo due stagioni. Due vittorie col medesimo risultato chiudono la pratica Latina e lanciano ancora una volta i bianconeri in Serie A. La squadra è tornata a Cesena insieme allo staff tecnico e dirigenziale alle 5.30 del mattino e al Manuzzi è stata accolta da circa 200-300 tifosi. Sorrisi e cori per tutti, anche contro il Bologna. In segno di vittoria, una bella tosata di capelli è toccata più o meno a tutti.
La stagione si è conclusa nel migliore dei modi. Ora sotto con le vacanze e via a progettare la prossima stagione di rilancio. Grazie di tutto ragazzi.

Il commento del post partita
Notte insonne per buona parte dei tifosi bianconeri, il Cesena ha conquistato la quinta promozione in serie A! Settore ospiti di Latina, Sky, Mediaset Premium, maxischermo, radio, casa di amici, web. Tantissime possibilità di seguire la finalissima, la gioia al triplice fischio è impossibile da descrivere. I ritrovi nel centro della città, la Bombonera in festa, clacson, sciarpe, motorini a celebrare un traguardo che ha quasi dell’incredibile. La partita si era messa subito male, i romagnoli non riuscivano a passare la metà campo senza perder palla e il Latina attaccava a ondate. La reazione sull’1-0 non è stata immediata, il cavalluccio è uscito allo scoperto sul finire della prima frazione ma il pass per la A pareva essere saldamente in mano a Breda. Cosa sia successo all’intervallo è un segreto che rimarrà all’interno dello spogliatoio del Cesena, forse il più unito dell’ultimo decennio. Defrel ha rotto il tabù che lo attanagliava da quasi una stagione intera, il francese ha trovato la rete nel momento più opportuno pareggiando il risultato. A quel punto il Latina ha provato ad aumentare la carica, alzando ritmi e aumentando il peso offensivo. Tentativo inutile, tiri pericolosi verso Coser (prima) e Agliardi (dopo) non ne sono arrivati. A recupero inoltrato Marilungo, già protagonista sull’azione del pari, ha guadagnato il penalty che ha definitivamente chiuso la pratica. Cascione freddissimo, Bisoli perde le forze e Cesena vola in Paradiso. Il viaggio di ritorno in E45 è una marcia trionfale, la Romagna può tornare a fare festa. Da Succi a De Feudis, da Foschi a Lugaresi. Tutti hanno dato una mano in questa impresa, la traccia più importante resta quella del mister. Criticato, mal voluto, fischiato. Ad un passo dall’esonero. Poi la ripresa e la cavalcata playoff. Undici mesi, 46 partite (più 2 di Coppa Italia). Gli infortuni, la penalizzazione inflitta e annullata, il brutto gioco, i pochi tiri in porta. Il quarto posto, tre vittorie nei quattro match di post season e il ritorno in A. Ora è impossibile parlar male di Bisoli. Resta? Non resta? Godiamoci questo risultato, ci penseremo.

Il triplice fischio
Il miglior arbitro di Serie B non delude le attese e conduce una gara senza nemmeno un piccolo errorino. Marco Di Bello di Brindisi torna a casa con un figurone ed il prossimo anno pure lui sarà promosso in Serie A. Gara con poche emozioni soprattutto nel primo tempo, mentre la ripresa è più movimentata ma non ci sono episodi di moviola eclatanti.
6' Bruno in ritardo su De Feudis, brutto fallo non sanzionato
10' GIALLO per Renzetti che atterra in ritardo Ristovski
24 GIALLO per Bruno, atterra Marilungo
70' Rischia grosso Bruno che atterra da dietro Marilungo. Era già ammonito e la panchina bianconera ha chiesto il secondo provvedimento. Ci poteva stare il rosso.
92' Laribi si fa sfuggire Marilungo che gli ruba la palla. Rigore e cartellino giallo. Impeccabile l'arbitro.
Zero gli offside fischiati.
I minuti di recupero sono stati 2 nel primo tempo e 4 nella ripresa.
Di Bello 7
Ranghetti 6 - Tegoni 6
Baracani 6 - Di Paolo 6

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha