BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 19 marzo 2014

Deferimento del Cesena, penalizzazione in vista

Corriere Romagna - Urbini, i conti a ragion veduta
La Voce - Fiducia Atzori
Qui Villa Silvia - Martedì soleggiato sui verdi campi del Rognoni, condizioni climatiche agevoli per i bianconeri che hanno svolto, dopo il consueto riscaldamento, un lavoro atletico con esercizi forza in palestra e trasformazione attorno al centro sportivo. Sul rettangolo di gioco si è passati a sfide uno contro uno e due contro due, in seguito sono stati testati movimenti difensivi contro quelli offensivi. Dalla Primavera si sono aggregati i baby Moncini e Gaiani. Ritorno in gruppo sia per Defrel che pe Belingheri, faccina triste per Rodriguez che ha lavorato ancora a parte. Coser è sulla via del recupero mentre Agliardi e Coppola continuano i programmi riabilitativi. Assenti il viceallenatore Tardioli e capitan Succi per un incontro con gli arbitri a Coverciano. Nella partitella conclusiva vincono due a zero i fucsia, in rete Marilungo e Gagliardini. Si è già avuta qualche indicazione sullo schieramento tattico che Bisoli utilizzerà per affrontare la Juve Stabia sabato prossimo. Potrebbe esserci il ritorno al 3-5-2 con Camporese, Volta e Krajnc davanti a Coser/Rossini. In evidenza Moncini, attaccante scuola Juventus che ha sfornato gli assist per entrambe le segnature. Nuova seduta oggi alle 15 sempre a Villa Silvia.

La brutta notizia della possibile penalità che potrebbe colpire il Cesena è passata di bocca in bocca e di tastiera in tastiera tra i tifosi bianconeri. Cosa è successo precisamente? Ieri mattina è arrivato il deferimento della Covisoc per il ritardo nel pagamento degli stipendi di settembre e ottobre 2013. La società, tramite il suo sito internet, si giustifica dando la colpa a questioni interbancarie. La quota totale "da bonificare" era di circa 1,6 milioni di euro: buona parte della cifra è andata in valuta entro il gong, ovvero il 16 dicembre, ma la restante è arrivata a destinazione con qualche ora di ritardo. L'istituto di riferimento della società di factoring a cui si è affidato il Cesena ha ricevuto la richiesta di effettuare i pagamenti in due spezzoni, il primo alcuni giorni prima della scadenza e il secondo entro la mattina del 16. Tra il giorno della scadenza ed il 17 dicembre è arrivata la conferma che il Credito di Romagna, istituto bancario con sede a Forlì, causa problemi tecnici non ha ricevuto in tempo gli accreditamenti. Ora da Corso Sozzi partirà il ricorso alla Covisoc tramite gli avvocati Dionigi e Grassani, forti degli ordini di pagamento stilati e della metà abbondante dei versamenti arrivati in tempo. Le speranze di vincere la causa sono comunque poche e una eventuale vittoria diverrebbe un precedente storico. Il Cesena rischia seriamente di ricevere un punto di penalizzazione da scontare nella stagione in corso. Il presidente Giorgio Lugaresi si difende annunciando che la dirigenza era ovviamente già al corrente del lieve ma pesante ritardo e che aveva dato avviso di ciò in Covisoc. A questo punto potrebbe esserci anche un'azione legale nei confronti della banca colpevole del misfatto che, tuttavia, non donerebbe alcun beneficio in classifica.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti