BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 29 marzo 2014

Cesena - Novara 2-0 32° giornata Serie B 2013-2014

 CESENA NOVARA 2-0 (Marilungo 56', Rodriguez 76')

RISULTATO FINALE:  CESENA NOVARA 2-0
CESENA Novara 2-0. Terza gara in una settimana e prova dei nervi per continuare a sognare. Con i risultati maturati nel pomeriggio i bianconeri sono addirittura fuori dai playoff, conta solo vincere. Parte bene il CESENA con al 4' uno scambio Belingheri - Defrel, ma il francese conclude altissimo. Il Novara è padrone del possesso palla, ma i bianconeri sono quadrati e compatti. Il primo vero pericolo capita agli ospiti con Faragò: il suo colpo di testa è ben angolato ma Coser si avventa sulla sfera in buon modo. Si scivola alla mezzora, Sansovini spara altissimo dalla distanza. Finalmente si fa vedere il CESENA sul ribaltamento di fronte con Marilungo.
Sull'out di destra se ne va e di destro impensierisce Kosicky che respinge in angolo, poi mal sfruttato. Insistono i romagnoli e al 40' scaturisce una bellissima azione manovrata: Defrel salta due uomini a destra, lancio sul secondo palo per D'Alessandro che rimette al centro per Marilungo. Il suo diagonale è però di poco impreciso. Applausi del Manuzzi a questo bel giro di palla. Spinge il CESENA che ha in mano il pallino del gioco, addirittura nel primo dei due minuti di recupero Cascione pesca la capocciata di Succi, ma il Cigno non fa centro. 
Dal ritorno degli spogliatoi ancora Succi ci prova di testa su invito di Belingheri, ma la mira non è delle migliori. Cambio nelle file del Novara: Lepiller lascia il campo per Lazzari. Al 55' il CESENA sfiora la rete del vantaggio: Belingheri dal corner pesca Succi, prolunga per Cascione che si gira e in mezza rovesciata dall'area piccola costringe Kosicky ad un super intervento a mano aperta per salvare la sua porta! Novara che rischia grosso! Ed è solo il preludio: Marilungo trova un bellissimo diagonale che supera Kosicky al 54'! E' vantaggio per il CESENA 1-0!!!
Bisoli però lo rileva dopo dieci minuti per Rodriguez. Il Novara prova a rialzare la testa: da corner Faragò tenta l'inzuccata ma non centra lo specchio della porta. Doppio cambio: entrano Garritano e Rubino, fuori rispettivamente Defrel e Marianini al 73'. Proprio l'ex interista riceve palla a sinistra, la mette in mezzo per Succi che fa da torre a Rodriguez e non sbaglia la sua incornata da pochi passi! 2-0 e Novara ko ad un quarto dalla fine! Grande azione ben sfruttata! Il Novara non ci sta ed al 78' Vicari potrebbe riaprire la gara: il suo destro violento dai trenta metri è diretto nel sette ma Coser vola e butta in angolo la sfera!
Ultimi cambi per Bisoli ed Aglietti: Escono Manconi e Cascione, nella mischia vengono gettati Potouridis e Gagliardini con la mascherina protettiva al naso. Nei 5 minuti di recupero non accade più nulla e i bianconeri conquistano tre importantissimi punti nella lotta per la Serie A. Il terzo posto è raggiunto e addirittura in solitidune, a tre punti dall'Empoli in seconda piazza! Un bellissimo colpo per far vedere alle altre della B che il CESENA non mollerà fino alla fine.

PAGELLE - Diamo i numeri! 

Coser 6: non ripete gli interventi di Bari soltanto perché non è necessario. Una parata vera in 90 minuti, sabato di relax. RIPOSO
Consolini 6: componente ormai fisso della difesa a 3, fedele scudiere del gigante Volta. ASSISTENTE
Volta 6,5: piglio da centrale navigato, in ripresa dopo un periodo macchiato da errori e prestazioni sotto tono. Colonna portante della retrouardia romagnola. VADO AL MASSIMO
Ingegneri 6: provato titolare dal mister che lo ha caricato a suon di consigli. Missione compiuta, regge bene gli urti dei novaresi. TELEGUIDATO
D'Alessandro 7: incontenibile, imprendibile, incredibile. Bravo anche a chiudere, sempre in quinta marcia. Se facesse anche gol sarebbe davvero da alta A. STELLINA
Belingheri 6: qualche difficoltà nella posizione di mezzala ma se la cava con carattere ed esperienza. Leggero calo dopo le prime scintillanti partite. MARE CALMO
Cascione 6,5: detta i tempi ottimamente, le stecche sono poche. Socrates di cadetteria. PIEDE FINO
Coppola 6,5: 90 minuti filati per Coppolino, il Cesena è più forte con lui in campo. Necessario come il Dom Perignon ai party di Briatore. BOLLICINE
Defrel 6: meno egoista rispetto al solito. Questo gli basta per garantargli la sufficienza. CAMBIO DI PROGRAMMA
Marilungo 7: finalmente la butta in fondo al sacco. Movimento da punta navigata e gol, tutto facile. AVANTI COSI'
Succi 6: non segna più, ormai non fa notizia. Ci mette el cabezón per mandare Rodriguez in rete. Goleador no, altruista sì. PASSAGGIO DI CONSEGNE
Rodriguez 6,5: entra e la chiude, ritornato in modalità Jardinero Cruz. Meno ne tocca e più segna, Bisoli ci deve delle spiegazioni. ENIGMA VINCENTE
Garritano 6: nuova occasione per il folletto, tiene alta la squadra dopo l'uscita di Defrel. PICCOLI PASSI
Gagliardini sv

Bisoli 6,5: il 3-5-2 a trazione anteriore porta i suoi frutti. Pochi errori dietro, cinici davanti: il modo migliore per viaggiare in prima classe. Al diavolo chi avrà il coraggio di criticarlo pure dopo una chiara vittoria come questa.

Curva Mare Cesena 6,5: anche senza coreografia se la cava benone. I picchi più alti sui due gol e sul Romagna Mia a fine gara, sigla finale di un sabato da leoni. In gradinat appeso TUTTI UNITI IN UN SOGNO e fuori dalla Curva ANCONA 2009 IL DIFFIDATO NON E' STATO.

Curva Ferrovia Novara 5,5: un centinaio i tifosi azzurri scesi a Cesena, qualche stendardo steso lungo i gradoni e nessuna pezza appesa. Solo tre bandieroni e cori all'inizio, addirittura inneggiando a Rimini. Non udibili e poco visibili. 

INTERVISTE POST PARTITA

Pierpaolo Bisoli
"Oggi abbiamo sfoderato una bella prestazione, se si sbagliava non succedeva nulla grazie anche all’ambiente di casa, il pubblico è stato fantastico. La squadra è stata compatta, ha concesso pochissimo al Novara. Ingegneri ha disputato una partita superlativa, ha raccolto i frutti degli allenamenti. Garritano si è allenato bene in settimana e ha fatto una mezz’ora di qualità. Sono convinto che alla lunga il lavoro paga, nella vita nulla è regalato. Chi gioca contro il Cesena fa fatica. Non ho più aggettivi per ringraziare i miei ragazzi, stamattina hanno sostenuto anche una piccola rifinitura col sorriso sulle labbra. Ho rivisto il clima positivo dello scorso anno, i ragazzi erano galvanizzati dall’ambiente. Marilungo si è sbloccato su una bella azione, Succi nel secondo tempo ha fatto benissimo, la gente gli vuole bene. Non vogliamo smettere di sognare”.

Andrea Ingegneri
"Era imporante vincere e lo abbiamo fatto. Il Novara non ci ha mai messi in difficoltà sul piano del gioco e noi siamo riusciti a colpire con i nostri attaccanti. Ora siamo al terzo posto ma non ci pensiamo, la classifica è molto corta.
La mia prestazione? Mi aiutano molto i miei compagni, cerco di dare una mano al gruppo. In settimana Coppola e Cascione mi hanno dato una mano per la posizione".

1 commento:

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti