BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

domenica 30 marzo 2014

Il giorno dopo di.. Cesena - Novara 2-0

Qui Villa Silvia - Cesena vincente sul proprio campo contro il Novara, 2-0 il finale del match disputato in "orario aperitivo". Prima rete bianconera per Guido Marilungo e sigillo finale di Alejandro Rodriguez, re delle marcature realizzate da subentrante. Riposo domenicale e nel primo giorno della settimana per i bianconeri, ripresa delle operazioni martedì con una doppia seduta sui campi di Villa Silvia. Il prossimo impegno è previsto per sabato 5 sul campo della Ternana.
Da valutare rimangono De Feudis, Cascione, Krajnc. Solo Camporese rientrerà dalla squalifica.

Il commento del post partita
Cesena cinico e vincente sul Novara, tre punti ottenuti dopo un primo tempo in cui le due squadre si sono studiate e non hanno quasi mai tentato l'affondo. Ripresa nettamente migliore per i bianconeri e crollo dei piemontesi, ormai condannati a lottare per i playout con una rosa che meriterebbe una posizione in classifica più nobile. E' vero, il Novara meritava un penalty sul finire della prima frazione e sarebbe potuto andare in vantaggio ma, d'altro canto, forse avrebbe sbagliato il calcio di rigore e non sarebbe cambiato nulla. Episodi a parte, Bisoli può vantarsi di avere tra le mani la difesa più solida della categoria. Persino uno sbarbatello come Ingegneri ha fatto una buona figura, 90 minuti senza infamia per il ragazzo nato a Lugo. Capitolo punte: Rodirguez è tornato a colpire partendo dalla panchina e, soprattutto, si è sbloccato Marilungo che avrà mille difetti ma sa come buttarla in fondo al sacco, l'importante è metterlo in condizione di segnare. Attaccanti in rete ma condizione fisica ancora deficitaria, Cascione è uscito dolorante mentre Succi e Coppola sono arrivati a fine corsa in preda ai crampi. Bene lottare alla fine, meglio evitare infortuni in quest'ultima fase di campionato.

Il triplice fischio
Partita corretta e con pochi interventi pericolosi, l'arbitro Di Paolo della sezione di Avezzano ha estratto il cartellino giallo soltanto in due occasioni, di cui una davvero bizzara. La prima ammonizione del match è stata comminata a Lambrughi del Novara, reo di aver colpito D'Alessandro al 19'. Sanzione giusta dopo un contatto scomposto che ha lasciato a terra il calciatore bianconero. Il secondo giallo è stato rivolto a Gagliardini al 56', entrato in campo per festeggiare Marilungo dopo la rete dell'uno a zero: viaggio da una bandierina all'altra, ammonizione sacrosante del direttore di gara, saette e fulmini lanciati da Bisoli nei confronti del baby scuola Atalanta.
Da segnalare il rigore non concesso al Novara al termine del primo tempo. Azione degli ospiti sulla corsia sinistra, cross di Lambrughi e stop di Coppola effettuato col braccio, nettamente staccato dal resto del corpo. Episodio contestato a lungo da giocatori e staff tecnico ma Di Paolo ha preferito lasciar correre.
I minuti di recupero sono stati 2 nel primo tempo e 5 nella ripresa, in realtà si è arrivati a giocare sino al 97' a causa dei crampi che hanno colpito Coppola.
3-0 il conteggio degli off-side, nessuna protesta nei confronti degli assistenti di gara ed arbitro.
Di Paolo 5,5
Raparelli 6 - Pegorin 6

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti