Nella ventisettesima giornata di campionato Serie B il Cesena sbarca affronta in una sfida all'ultimo sangue il Trapani, al 4° posto. Al Manuzzi di Cesena scenderanno in campo Cesena - Trapani (ore 15.00) che sarà trasmessa in tv su Sky Calcio 5.  Puoi vedere la diretta streaming di Cesena - Trapani cliccando qui.

Per la gara tra Cesena e Trapani sono stati venduti 1546 tagliandi, di cui 156 destinati al settore ospiti. Le biglietterie saranno aperte anche prima della gara.


Bisoli passa alla difesa a 4 per le assenze di Capelli (infortunio) e Krajnc (squalificato). Prima volta al Manuzzi per Agliardi, con Rossini che si siederà nuovamente in panchina. Dopo quasi un girone, torna titolare Garritano a supporto di Marilungo, in compagnia di D'Alessandro. Sciolti dunque i dubbi nella rifinitura di ieri, poi tutti in ritiro.
Corriere Romagna - La porta girevole di casa Cesena
La Gazzetta dello Sport - D'Alessandro carica
La Voce - Nicoletti: "E ora Bisoli può fare il bis"
Corriere Romagna - Cesena emblema della collettività
La Voce - Forza Cesena, trapana anche il Trapani
Uno squalificato anche per il Trapani di Boscaglia che dovrà quindi fare a meno di Basso. In diffida sono presenti ben tre giocatori: Gambino, Nordi, Pagliarulo, come riferisce La Gazzetta dello Sport. A destra gioca Garufo e c'è la conferma di Ferri in difesa. A centrocampo rientrano Pirrone e Nizzetto, anche se era previsto un ballottaggio con Raimondi e Caccetta. La squadra è giunta in Romagna nel primo pomeriggio di venerdì per potersi allenare sul sintetico.

Probabili formazioni.

Cesena - Agliardi; Consolini, Volta, Camporese, Renzetti; Garritano, Cascione, Gagliardini; D'Alessandro, Marilungo, Belingheri.

Trapani - Nordi; Ferri, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato; Garufo, Pirrone, Ciaramitaro, Nizzetto; Iunco, Mancosu.

I precedenti.
Nessun precedente è stato mai disputato tra le due squadre. Primo incontro assoluto nella storia.

INTERVISTA PRE PARTITA.

Pierpaolo Bisoli
"I numeri testimoniano che stiamo facendo un lavoro straordinario, abbiamo un’organizzazione di gioco tale da garantirci le prime posizione senza poter contare su un bomber da doppia cifra. La cooperativa del gol non è altro che lo specchio fedele della qualità del lavoro settimanale svolto dai ragazzi. In questo collettivo crescono bene anche i singoli. La crescita si avverte anche in gara, i cambi di sistema di gioco e di posizioni sono assorbiti meglio rispetto al passato.
Sarà una gara interessante, si affronteranno la terza e la quarta in classifica. Il Trapani è un squadra in forma, una realtà importante che sta disputando un ottimo campionato. La squadra di Boscaglia esprime un buon calcio, ha giocatori di gamba da temere per la loro spregiudicatezza. Hanno il vantaggio di essere liberi di testa perché non hanno niente da perdere. Fra le loro fila c’è anche il capocannoniere Mancosu. Bisognerà essere bravi a tenerli lontani dall’area perché attaccano bene gli spazi".

Roberto Boscaglia
"Il Cesena ha cambiato qualche giocatore, hanno inserito qualità e fanno un po' di palleggio in più. Hanno dei calciatori determinanti nella fase di rifinitura, centrocampisti molto bravi, insomma una squadra super completa e la consapevolezza di essere forti e bravi ha aumentato la loro autostima. Hanno degli automatismi più interessanti, lavorano più in sicurezza sul piano del palleggio ed una caratteristica che magari prima non avevano. E' una squadra che non solo lavora di collettivo ma che lavora anche con delle buone individualità. Dalla metà campo in su sono molto forti e possono risolvere la partita in qualsiasi momento. Noi andremo a Cesena per fare risultato pieno, avendo anche poco da perdere. Andremo lì per divertirci, per goderci lo stadio e per fare bene. Se c'è un po' di pressione per noi è positiva. Loro, invece, hanno una squadra costruita per vincere ma che ancora in classifica non è tra i primi due posti. Durante questo percorso di cinque anni ci siamo abituati in un certo modo e tutti i campionati li abbiamo affrontati sempre in alta classifica. In questo momento non abbiamo alcuna pressione, sappiamo quali sono i nostri obiettivi e per cosa lavoriamo: per vincere le partite che si disputano ogni settimana e l'obiettivo rimane quello della salvezza. Una volta raggiunta potremo parlare d'altro. Mancano ancora 7-8 punti e abbiamo grande possibilità di ottenerli".

2 commenti:

  1. mi chiamo Leo, amo il Cesena, amo la Romagna, amo la gente di Romagna e la apprezzo avendo vissuto sempre a Milano qui e' diverso!!! Oggi penso solo al risultato positivo. Mi piacerebbe che gli ULTRAS accogliessero il Trapani e le altre squadre che verranno come e' stato accolto il Palermo. La Romagna potrebbe divenire esempio di CIVILE ACCOGLIENZA in tutta Italia. Grazie.

















    RispondiElimina
  2. La sfida di oggi è sicuramente importantissima: oltre a giocarsi il terzo posto, ieri il Latina ha vinto 3-0 sul Padova, si affrontano due squadre in forma. Sarà uan sfida molto difficile.
    Per quanto riguarda l'accoglienza, la vedo difficile: in Italia il comportamento è piuttosto rigido (basti ricordare i due anni di Serie A...)

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha